lunedì, 25 Ottobre 2021

Tag: acrilammide

Mai lavare la moka: abitudine corretta o no?

Il sottile strato di caffè che rimane sulle pareti della caffettiera certamente assicura più gusto alla bevanda ma, come dimostrano le nostre prove, fa aumentare anche molto il livello di acrilammide in tazzina
GRANO OGM

L’idea inglese di un grano Ogm per ridurre l’acrilammide? La toppa...

Ha fatto notizia la sperimentazione inglese di un grano Ogm che eviti, nella cottura spinta dei toast, la produzione di acrilammide. Un nonsenso, destinato a produrre solo proteste e pochi benefici, quando le soluzioni sarebbero molto più semplici

L’idea balzana degli inglesi: un grano Ogm invece di insegnare a...

Il governo inglese ha autorizzato la sperimentazione sul campo di un grano Ogm con livelli ridotti dell'aminoacido naturale asparagina, che si converte in acrilammide, una sostanza potenzialmente cancerogena, quando il pane viene tostato (male), fritto o cotto al forno
CORNFLAKES

Kellogg’s contaminati da glifosato, le analisi di Öko-Test sui cornflakes

Tra acrilammide, zuccheri, pesticidi, oli minerali e sali solo 15 cornflakes su 50 (tra convenzionale e biologici) hanno ottenuto il massimo del punteggio. Tra questi ci sono quelli a marchio Crownfield venduti nei discount Lidl. All'altro lato della classifica i Kellogg's classici e gli Special K
BIOSSIDO DI TITANIO

Ue, il Parlamento boccia la Commissione su biossido di titanio e...

I deputati hanno approvato a maggioranza due obiezioni: nella prima chiedono all'esecutivo di eliminare il biossido di titanio dalla lista degli additivi alimentari applicando il principio di precauzione come ha fatto la Francia. Nella seconda, invece, chiedono di abbassare il limite di acrilammide nei prodotti per l'infanzia dato il suo potenziale cancerogeno

Paprika e pesticidi: i risultati sorprendenti di un test sulle patatine...

Su 15 patatine alla parika ben 13 contenevano pesticidi. E non solo: tra glutammato e metalli pesanti nel sacchetto più ombre che sostanza. Le analisi fatte in Svizzera
PANCITOPENIA

Ciotole da paura, per i produttori di cibo per gatti le...

Ci scrive Assalco, l'associazione per le imprese che producono, tra l'altro, cibo per gatti per rispondere al nostro test e sottolineare che la normativa europea e nazionale sui pet food è spesso anche più stringente di quella per l’alimentazione umana. Con qualche dimenticanza, però, come la sottovalutazione di pesticidi e acrilammide, probabili cancerogeni.

L’acrilammide nei croccantini per gatti N&D Ocean è pericolosa? Non chiedetelo...

Nel nostro test abbiamo trovato 250 ug/kg della sostanza, considerata potenziale cancerogeno per l'uomo in un prodotto Farmina. Tanti, pochi per un gatto che pesa mediamente 4 chili? In Europa non ci sono regole per i pet food ma per un uomo di 70 chili che consuma pane e biscotti non si dovrebbero superare i 300/350 ug/Kg. Ecco perché la ciotola fa paura

Cosa nascondono le capsule del caffè: Il nuovo test del Salvagente

Le capsule per l'espresso conquistano le nostre case. Ma pesano i sospetti di cessione di sostanze pericolose. Noi abbiamo analizzato 11 marche (da Illy a Kimbo, da Lavazza a Nespresso, passando per Vergnano, Pellini, Coop, Esselunga, Nescafè, Splendid, Palombini). E...

Acrilammide, micotossine e cibo per i gatti, le aziende reagiscono al...

Il mensile dei consumatori della Svizzera italiana, Borsa della Spesa in un recentissimo test ha segnalato la presenza di micotossine e acrilammide nei croccantini di marchi famosi. L'elenco completo. E dopo Purina ora replica anche Almo Nature

Croccatini per gatti, troppe micotossine. Ecco i prodotti da evitare

Il mensile dei consumatori della svizzera italiana ha portato in laboratorio 15 alimenti per gatti e li ha valutati per la quantità di micotossine e acrilammide: troppi i prodotti che non convincono

Acrilammide nei croccantini per gatti: il nuovo allarme dalla Svizzera

In 11 alimenti secchi portati in laboratorio, il contenuto di acrilammide era superiore al valore di riferimento dell'UE e 3 contenevano più di 1000 mg per chilo. Un rischio per i gatti, dato che la sostanza è un cancerogeno