lunedì, 26 Ottobre 2020

Tag: Ue

“Vino Naturale”, la Ue boccia la Francia: “Etichetta ingannevole”

Usato dai francesi con la dicitura "vin méthode nature" è stato, dopo un ricorso italiano, condiserato "ingannevole per i consumatori" da parte di Bruxelles

Accordo Ue-Mercosur, Greenpeace svela parte segreta: “Impatto ambientale enorme”

Greenpeace Germania ha reso pubblica una versione avanzata di quella parte del trattato UE-Mercosur rimasta ancora segreta. Mentre la parte commerciale era già stata resa pubblica e fortemente criticata da associazioni e movimenti, infatti, mancava tutto il contorno, cioè l’accordo di associazione con i principi e le linee di indirizzo che dovrebbero dare la direzione alla parte economica. "I promotori sostenevano che in questa parte del trattato ci sarebbero state tutte le protezioni ambientali e sociali necessarie a evitare la deriva distruttiva paventata dai detrattori" scrive la campagna Stop Ttip-Ceta Italia
suini benessere animale

Peste suina africana, primo caso in Germania: ora gli allevatori hanno...

La peste suina africana confermata in Germania. La notizia crea grande preoccupazione tra gli allevatori europei, visto che proprio la Psa ha messo in ginocchio il reparto produttivo di carni suine in Cina, con i capi decimati dalla malattia.

Francia, Austria, Polonia e… cresce il numero di Stati “nemici” delle...

Aumentano i paesi che hanno chiesto la deroga alla Ue all'uso dei neonicotinoidi, gli insetticidi responsabili della moria di api. La denuncia dei Verdi: "Più ci sono deroghe, più ci sarà la pressione di altri paesi a chiederle, a cominciare dalla Germania"

Microplastiche in cosmetici e detergenti, divieto slitta al 2030

Il divieto di usare microplastiche in cosmetici e detergenti slitta ancora: bisognerà aspettare almeno il 2030. Mentre le nanoplastiche al momento non sarebbero oggetto di possibili restrizioni. Sono questi i punti principali del parere dell'Echa, l'Agenzia europea dei chimici, sul divieto Ue delle microplastiche intenzionalmente aggiunte nei prodotti, annunciato nel 2018 e che dovrebbe diventare legge nel 2022

Xylella, la Commissione Ue approva nuove misure per salvare gli ulivi

All'interno della zona infetta vanno eliminate tutte le piante infette o sintomatiche, insieme a quelle che appartengono alla stessa specie, indipendentemente dal loro stato di salute. In alcune zone d'Europa, l'eradicazione del batterio non è ritenuta fattibile. Questi includono il Salento in Italia, la Corsica in Francia e le Baleari in Spagna. Queste regioni, quindi, dovrebbero dare la priorità alle misure di contenimento.

Etichettatura, la Ue approva il sistema italiano “a batteria”

Il sistema di etichettatura nutrizionale alternativo al Nutriscore ha avuto il via libera da Bruxelles. Ora si potrà adottare, su base volontaria, sulle confezioni vendute in Italia. Esclusi dall'applicazione i cibi Dop e Igp
deforestazione

Ue-Mercosur a rischio: 1/5 di soia e carne dal Brasile è...

A dirlo è un nuovo studio pubblicato sulla rivista Science, secondo cui il 18-22% di soia e il 17% di carne bovina che arriva dall'altra sponda dell'Atlantico ha drammatiche conseguenze sull'ambiente. In Europa cresce l'opposizione, anche da parte dei governi, alla ratifica dell'accordo commerciale

Così Bayer si è opposta a un’agricoltura più pulita in Europa

La Ong Foodwatch pubblica la lettera che il colosso tedesco dell'agrofarma ha inviato alla Commissione europea in piena emergenza coronavirus per chiedere il rinvio del piano Farm to fork con il quale la Ue intende limitare l'uso dei pesticidi. Le stesse richieste sono arrivata da Confindustria

Il piano dell’Ue per costruire una rete di riconoscimento facciale a...

Un rapporto arrivato tra le mani di Intercept mostra che la polizia europea sta pianificando una rete paneuropea di banche dati di riconoscimento facciale, che rischiano di essere scambiati con gli Usa. I problemi per la privacy e per l'utilizzo politico del mezzo

La carica dei 16 per cambiare le etichette del miele in...

Assieme all'Italia altri 15 Stati membri chiedono alla Commissione europea che obblighi a specificare l'effettiva provenienza, magari anche in percentuale, invece di utilizzare formule poco chiare come "miscela di miele Ue e non Ue"

Nutriscore, il ministro della Salute, Speranza: “L’Ue non penalizzi l’Italia”

Il sistema a semaforo inventato in Francia con l'obbiettivo di comunicare sulle etichette dei prodotti alimentari l'apporto nutrizionale, tende a giudicare con il colore rosso, quindi negativo, prodotti come olio d'oliva o parmigiano reggiano, in quanto contenenti molti grassi, senza valutare l'incidenza dovuta a un giusto utilizzo