venerdì, 13 Settembre 2019

Tag: Greenpeace

Gli spot di Corepla? Sono un regalo ai produttori della plastica

Circolano da un pò in tv: coppie di personaggi dello spettacolo si schiaffeggiano ripetendo quanto utile sia la plastica, quindi quanto utile sia continuare a produrla per poi (anche) riciclarla. Il messaggio non è piaciuto a Greenpeace secondo cui "ammicca ai produttori"

Scoperta una discarica italiana illegale in Turchia. Greenpeace: “Corepla ci spieghi”

Un'operazione di Greenpeace ha portato alla scoperta di un sito illegale di stoccaggio di rifiuti in plastica - verosimilmente provenienti dalla raccolta dei rifiuti urbani italiani – in Turchia. "Corepla e gli altri operatori come garantiscono il controllo della filiera?" chiede Giuseppe Ungherese, responsabile campagna Inquinamento dell'associazione.
incendi

Maxi incendi in Siberia, Greenpeace: “Conseguenze per tutto il pianeta”

"La Russia dovrebbe fare di più per proteggere le proprie foreste" dichiara l'associazione, che ricorda come uno degli effetti collaterali dei roghi porterà all'aumento del riscaldamento globale

Coca Cola e Pepsi abbandonano la lobby della plastica

Le due grandi multinazionali escono dall’associazione statunitense dell’industria delle materie plastiche sotto la pressione di Greenpeace e di altre organizzazioni ambientaliste: la loro presenza nell'organizzazione non è compatibile con l'impegno a ridurre l'uso di plastica usa e getta

Pfas, la video-inchiesta sulla protesta delle mamme venete

La video-inchiesta di Andrea Tomasi, che verrà presentata mercoledì a Roma, sulla protesta dei cittadini veneti contro il più grande inquinamento delle falde acquifere della storia d'Italia, alla presenza del comitato Mamme No Pfas

Greenpeace: le foreste sono minacciate dalla produzione mondiale di materie prime

Dal 2010, la produzione e il consumo di prodotti agricoli legati alla deforestazione – tra cui carne, soia, olio di palma e cacao – sono aumentati vertiginosamente e continuano ad aumentare

Che fine fanno i rifiuti in plastica italiani? Greenpeace traccia le...

Dopo il bando delle importazioni, deciso dalla Cina nel 2018, il sistema del riciclo della plastica su scala globale è andato in tilt. E molti paesi, non ultima l'Italia, ha scelto altre rotte. Spesso verso paesi con controlli ambientali molto meno rigorosi

Inquiniamoli a casa loro. Il traffico sporco di rifiuti elettronici

"Inquiniamoli a casa loro", questo il titolo dell'inchiesta sul traffico di Raee documentato dal report dell'Ong Basel Action Network. Un viaggio sporco tutto da leggere sul nuovo numero del Salvagente

Plastica, il nuovo rapporto che racconta gli effetti sulla salute

Greenpeace: "Un rapporto diffuso nelle ultime ore dal Center for International Environmental Law (CIEL) evidenzia l’urgenza di adottare il principio di precauzione per proteggere l’umanità dall’inquinamento della plastica"

Olio di palma, Greenpeace piega il colosso Wilmar: monitoraggio di tutta...

Wilmar International, il più grande operatore mondiale di olio di palma, si è impegnato a monitorare tutto quello che accade nelle piantagioni dei suoi fornitori e ad interrompere ogni rapporto commerciale se questi si renderanno responsabili di atti di deforestazione

Lo spot di Natale contro l’olio di palma bloccato in Gran...

La catena di supermercati Iceland aveva scelto uno spot contro la deforestazione realizzato da Greenpeace per sottolineare il suo impegno a non utilizzare l'olio vegetale nei prodotti a marchio. L'istituto di vigilanza lo ha bloccato perché lo ha ritenuto troppo politico

Rio Mare cambia passo e diventa più sostenibile

Il Gruppo ha annunciato che inizierà a produrre le sue scatolette di tonno in maniera più sostenbile innanzitutto rinunciando a metodi di pesca distruttivi: la metà del suo tonno, infatti, verrà pescato a canna