domenica, 16 dicembre 2018

tim

Se Tim non lascia in pace neanche i morti

Un nostro lettore da settembre ha chiesto a Tim la cessazione della linea telefonica della mamma defunta ma l'azienda adopo mesi non ha ancora provveduto. Il parere di Valentina Masciari di Konsumer Italia: "Le bollette successive non si devono pagare"

“Ho chiesto di passare da Fastweb a Tim e mi ritrovo...

Un lettore usa la portabilità per cambiare operatore ma a mesi di distanza continua a ricevere due fatture contemporanee. Come muoversi per evitare il doppio addebito ce lo spiega Valentina Masciari di Konsumer Italia

“Tim voleva affibbiare l’Adsl a mia madre di 80 anni”

Una lettera con il passaggio dalla linea voce a quella con l'Adsl, con la formula del silenzio assenso, mette in ansia una signora che il computer non lo ha neppure mai acceso. Il figlio cerca di evitare l'aggravio ma finisce per disdire la linea... In quesi casi, però, Tim non può sottrarsi alle sue responsabilità, come ci spiega Valentina Masciari di Konsumer Italia

Se l’agenzia Tim dopo la firma del contratto lascia solo il...

Una nostra lettrice decide di accettare un'offerta business con Tim. Sembra andare tutto a buon fine, ma solo dopo scopre che non viene riportata la partita Iva (e dque non può detrarlo), l'operatore non ha traccia del contratto. Dulcis in fundo, il modemo gli è stato venduto per 240 euro più Iva. Ci aiuta a capire come reagire Valentina Masciari, di Konsumer Italia

“Cambio carta di credito e non la comunico a Tim… E...

Un lettore sottoscrive un'offerta Tim con addebito su carta di credito. La carta viene clonata e lui è costretto a cambiarla ma dimentica di comunicarlo. Una rata va insoluta e Tim addebita tutti i costi delle promozioni e quelli dello smartphone in offerta. È corretto? Ci aiuta a capire Valentina Masciari di Konsumer Italia

Tim promette “Giga illimitati”, ma la pubblicità è ingannevole

E' il contenuto dell'ultima pronuncia dell'Istituto di autodisciplina pubblicitaria secondo cui "la comunicazione pubblicitaria contestata è irrispettosa del principio di correttezza previsto dalle norme autodisciplinari e contrasta con il principio di “autosufficienza informativa” del messaggio"

Tim mi fa pagare 30 euro per un intervento tecnico via...

Un nostro lettore lamenta l'addebito per un semplice aggiornamento software consigliato dal 187 e sul quale l'operatore aveva giurato sulla gratuità. Risponde Valentina Masciari di Konsumer Italia

Le scuse di Tim per non rispettare il diritto di recesso

Un nostro lettore chiede la portabilità per entrare in Tim ma appena si accorge che c'è scarsa copertura nella sua zona invia il recesso. Ben prima dei 14 giorni consentiti. Ma l'operatore nega il diritto sostenendo che non vale per la portabilità. Ma ha torto come spiega Valentina Masciari di Konsumer Italia

Ho chiesto il passaggio a Vodafone ma “c’è un problema tecnico”:...

Un lettore chiede il passaggio da Tim a Vodafone per il telefono e l'Adsl. Scopre solo dopo che non precisati problemi tecnici rallentano l'attivazione. Può fare disdetta senza penali? Ci aiuta Valentina Masciari, responsabile utenze di Konsumer Italia

Il nuovo trucco di Tim: ora le offerte ci vincolano per...

Il DDL Concorrenza del 2017 fissava il limite temporale a 24 mesi per le offerte promozionali, come ci spiega Valentina Masciari di Konsumer Italia, ma ora diversi gestori, Tim in testa, costringono a restare 48 mesi per non pagare salate penali. Con un'interpretazione molto libera della norma, in attesa che AgCom si esprima

Io vittima della black list di Tim

Trovarsi senza internet e sentirsi apostrofare come cattivo pagatore da Tim per non aver saldato una bolletta (mai arrivata) scaduta da 7 giorni. Ecco cosa può succedere in un sistema che ora prevede automaticamente il distacco della connessione

Corte di giustizia Ue; stop a Sim con servizi a pagamento...

L'organo ha chiarito che questa condotta costituisce in particolare una "fornitura non richiesta" che può essere sanzionata da un’autorità nazionale diversa da quella prevista dal diritto dell’Unione in materia di comunicazioni elettroniche. Tutto nato da una sanzione a Wind, Vodafone e Telecom