lunedì, 22 ottobre 2018

Riccardo Quintili

476 ARTICOLI 0 Commenti

Superfood: cibi della salute o montatura per vendere?

Zenzero, açai, goji, maqui, curcuma... I superfood periodicamente salgono alla ribalta come medicine naturali e preventive. Quanto c'è di vero? Ce ne occupiamo nei Miti Alimentari di questa settimana.

“Negozi chiusi la domenica, da commerciante vi spiego perché è giusto”

Non smette di far discutere l'ipotesi di chiusure domenicali per i negozi proposta dal vicepremier Di Maio. Nel nostro editoriale la definivamo antistorica e ottusa, ma non tutti i lettori la pensano così. Ecco la testimonianza di chi ha un negozio in un centro commerciale

L’Italia tassi le bevande zuccherate per contrastare l’obesità

Tassare "all'inglese" le bevande zuccherate per limitare l'emergenza obesità. È il contenuto della lettera aperta indirizzata al ministro della Salute Giulia Grillo da il Fatto Alimentare che chiede interventi concreti contro l'abuso dello zucchero in Italia, paese che le multinazionali dei soft drink considerano il paradiso dello zucchero

La bufala del piccolo chimico che trasforma la marijuana light in...

L'avrete probabilmente letta sui giornali e sul web: basta un kit casalingo per trasformare la cannabis light in marjuana che sballa. Facciamo qualche conto insieme al professor Ritieni: si dovrebbero acquistare 750 euro di erba light per ottenerne un grammo da sballo. Che nelle tante piazze di spaccio costa anche meno di 20 euro...

Acrilammide nei croccantini per gatti: il nuovo allarme dalla Svizzera

In 11 alimenti secchi portati in laboratorio, il contenuto di acrilammide era superiore al valore di riferimento dell'UE e 3 contenevano più di 1000 mg per chilo. Un rischio per i gatti, dato che la sostanza è un cancerogeno

Stesso fornitore per luce e gas: si può emettere una sola...

Un lettore ci chiede se il suo fornitore - lo stesso per luce e gas - può emettere un'unica fattura. Ci aiuta Valentina Masciari di Konsumer Italia

Ariston perde il pelo ma non il vizio di escludere la...

Dopo che nel 2017, quando faceva parte del gruppo Whirlpool, fu graziata dall'Agcm per gli impegni presi di rendere più corretto il suo comportamento sulla garanzia, l'azienda, come segnala un nostro lettore, esclude le sue responsabilità senza neppure controllare una lavastoviglie con evidenti difetti

Più del 60% del mais e della soia Usa positivi al...

Il report della Food and drug administration non lascia dubbi: il 63% del mais e il 67% della soia evidenzia tracce del pesticida. "In nessun caso sopra i limiti" si affretta ad aggiungere la Fda. Ma i limiti sono stati alzati 300 volte negli ultimi 25 anni in nord America

Il consumo cronico di aspartame e acesulfame mette a rischio il...

Uno studio condotto da un'équipe di ricercatori messicani ha trovato che l'assunzione prolungata di questi edulcoranti, specie se iniziata presto, agisce in negativo sulle cellule neuronali

Microplastiche nei cosmetici, le alternative ci sono. E in Italia l’industria...

L'italiana Novamont, in collaborazione con Roelmi Hpc, una linea di ingredienti prontamente biodegradabili per i cosmetici e del tutto priva di microplastiche. E Coop in questi giorni pubblicizza una scelta analoga sui suoi prodotti a marchio. Segno che qualcosa sta cambiando?

IN ITALY THE FIRST ANALYSIS CARRIED OUT BY IL SALVAGENTE FIND...

Seven Up, Pepsi, San Benedetto, Schweppes, Beltè, Coca-Cola, Fanta, Sprite are just some of the brands to end up under the microscope of italian consumers mountly il Salvagente and – with a slight surprise – all gave an unambiguous response: the presence of microplastics has not spared any product, all 18 bottles were found to be contaminated, with values that ranged from a minimum of 0.89 mpp/l (microparticles per litre) to a maximum of 18.89 mpp/l.

Altro che innocuo: il glifosato distrugge il microbiota e uccide le...

La ricerca dell'Università texana di Austin dimostra che, alle dosi comunemente trovate nell'ambiente, l'erbicida danneggia i batteri utili nell'intestino delle api e le espone a infezioni letali. Monsanto replica: "È falso", ma gli scienziati chiedono agli agricoltori di evitare di spargere il pesticida nei campi visitati dalle api