venerdì, 4 Dicembre 2020

Tag: salute

GERMOGLI

Germogli, uno scrigno della salute da coltivare in cucina

Qualche seme, per i più ricercati un piccolo germogliatore e si vedono spuntare in pochi giorni le piantine anche dentro casa. Una moda alimentare basata sul contenuto di nutrienti di quelli che possono davvero essere considerati come integratori naturali. Vediamo quali sono i germogli più interessanti

Pesticidi, polveri sottili e riscaldamento: così l’Europa non tutela i cittadini

Il rapporto dell'Agenzia europea dell'ambiente inchioda i governi: gli inquinanti prodotti dall'agricoltura, dal riscaldamento domestico e dai veicoli sono oltre i livelli necessari per garantire aria respirabile secondo le linee guida dell'Oms. Italia maglia nera per le Pm10
GLIFOSATO

Anche qualche traccia di glifosato nei cibi può alterare il microbiota...

A confermare la pericolosità del glifosato, i ricercatori dell'Università di Turku in Finlandia che hanno sviluppato un nuovo strumento bioinformatico per prevedere se un microbo, ad es. un batterio intestinale umano, è sensibile all’erbicida più utilizzato nella storia dell’umanità.
PFAS

I Pfas potrebbero indebolire il vaccino contro il Covid

Come non bastassero tutte le evidenze sulla pericolosità dei Pfas contenuti un po’ ovunque nei contenitori degli alimenti, ora da una ricerca della Harvard School of Public Health arriva uno scenario ancora più terribile. La concentrazione nell’organismo potrebbe depotenziare il tanto atteso effetto del vaccino Covid
MICROBIOTA

Il microbiota intestinale: 500 specie di batteri che governano la nostra...

Il microbiota influenza il sistema immunitario, aiuta la digestione ma ha la sua influenza anche su obesità e colesterolo. Ma sappiamo davvero come nutrire e fare stare bene la popolazione batterica della flora intestinale in modo da poter godere di tutti i benefici? E basta qualche yogurt per sentirsi a posto?

4,3 miliardi di euro è il valore del biologico in Italia

Assobio, nel sottolineare l’andamento molto positivo del mercato, afferma la propria volontà di collaborare con tutte le associazioni agricole per aumentare le conversioni al biologico nella prospettiva europea del New Green Deal e la creazione di nuovi posti di lavoro

Creme viso in laboratorio: tra antiage e tradizionali quali funzionano davvero?

Un lungo lavoro tedesco ha sottoposto a test 45 creme viso, molte delle quali si dichiarano "antiage" o "antirughe". Ben 11 le bocciate per ingredienti sospetti e studi non sufficienti sulla loro reale efficacia. Ecco cosa hanno trovato i laboratori

Dopo il pesce tocca ai frutti di mare: il mare avvelenato...

Ad agosto era scattato l'allerta degli scienziati sul pesce, con alti livelli di metalli pesanti. Oggi è la volta dei frutti di mare, contaminati da E. Coli, Listeria monocytogenes e Vibrio vulnificus.

Butto o pulisco? Tutto quello che c’è da sapere sulle muffe...

Quando vediamo un po' di muffa su un frutto, un formaggio, un panetto di lievito dobbiamo preoccuparci? È bene buttarlo senza scrupoli o si può scartare solo la parte ammuffita? Tutto quello che c'è da sapere su quello che non sempre è un pericolo per la nostra salute

Gli Usa non rinunciano al clorpirifos, il pesticida dannoso per il...

Nella sua terza valutazione del rischio sul clorpirifos pubblicata lunedì, infatti, l'Epa afferma che la scienza che affronta gli "effetti sul neurosviluppo del pesticida rimane irrisolta". Eppure, già dal gennaio 2020, la Commissione Europea ha vietato l’uso e la commercializzazione di prodotti fitosanitari contenenti Clorpirifos. L'ombra della pressione della lobby

Ecco perché sarebbe meglio abbandonare la schiuma da barba in aerosol

Parliamo dei flaconi più venduti, come quelli di Gilette e Nivea, che erogano la schiuma grazie all’areosol. Analisi francesi mostrano che i propellenti a base di idrocarburi contengono tracce di butadiene - classificato come "possibilmente cancerogeno".

Richiamata salsa di soia Suzi Wan: rischio di frammenti di vetro

Suzi Wan, probabilmente la marca più venduta di salsa di soia nel nostro paese, ha deciso di richiamare in via precauzionale tre referenze. Il rischio è che contengano frammenti di vetro. Ecco come riconoscere i prodotti da non consumare