sabato, 1 Ottobre 2022

Tag: glifosato

girasole glifosato

Agricoltura, studio del Sant’Anna di Pisa dimostra che si può rinunciare...

Un'agricoltura che non utilizza fertilizzanti di sintesi ed erbicidi, come il glifosato, senza compromettere le rese delle colture, è possibile. Lo conferma uno studio triennale coordinato dalla Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista scientifica “Agronomy for Sustainable Development”. 
GLIFOSATO

Glifosato, Monsanto non ha mai dimostrato la sua “innocenza”

Un giudice del Texas ha negato la presunzione di innocenza a Monsanto perché non ha mai provato che il RoundUp, l'erbicida a base di glifosato, non fosse cancerogeno a lungo termine
GLIFOSATO

Glifosato e Alzheimer, il nuovo studio conferma il legame

Uno studio condotto dall’Università dell’Arizona mette in luce un nuovo effetto tossico del glifosato: il pesticida più usato al mondo su cui pesano già molti sospetti (che le istituzioni sembrano ignorare). Emerge un legame con il numero crescente di diagnosi di Alzheimer nelle comunità agricole che utilizzano questa sostanza chimica
GLIFOSATO

Glifosato: che cos’è, dove si trova e quali effetti ha sulla...

Glifosato: da "probabile cancerogeno" a "improbabile cancerogeno". Le organizzazioni e i governi non danno certezze. La giustizia invece ne ha condanno l'uso, come ha fatto recentemente la Corte Suprema degli Stati Uniti. L'Unione europea attende il giudizio dell'Efsa nel 2023, che potrà decidere di metterlo al bando. Cosa possiamo fare noi?
GLIFOSATO

Glifosato, nuova sconfitta per Bayer: dovrà risarcire 25 milioni di dollari

La Corte Suprema degli Usa ha rigettato l'appello della Bayer che dovrà pagare il maxi risarcimento a un agricoltore che per anni ha usato il RoundUp, erbicida a base di glifosato, senza essere avvertito dei rischi di contrare il cancro
GLIFOSATO CANCRO

Glifosato, storica sentenza negli Usa: “Epa ha ignorato rischio cancro”

La Corte federale degli Stati Uniti ha bocciato la decisione con la quale l'Epa, l'Agenzia per la protezione ambientale, nel 2020 ha prorogato l'uso del glifosato: "Non ha valutato se causa il cancro e si è sottratta ai suoi doveri"
GLIFOSATO

“Il cancro negli animali esposti al glifosato? Un caso”. Così la...

Le relazioni presentate dalle multinazionali agrochimiche dimostrano che il glifosato può causare il cancro e quindi è pericoloso per la salute umana. Eppure l'Ue continua a basarsi principalmente sulle argomentazioni dell'industria che definiscono questi tumori "casuali" e li ignorano come dimostra il rapporto Heal
PILSNER GLIFOSATO

12 Pilsner su 50 hanno tracce di glifosato: la contaminazione non...

In Germania le analisi sensoriali hanno promosso gran parte delle pilsner esaminate ma i laboratori hanno trovato tracce di glifosato in 12 bottiglie su 50, tra queste la Beck's. Secondo le aziende per colpa della contaminazione da campi vicini
GLIFOSATO ECHA

Glifosato, schiaffo dell’Agenzia per le sostanze chimiche: “Non è cancerogeno”

Il comitato per la valutazione dei rischi dell'Echa ha concluso che non ci sono prove sufficienti per classificare il glifosato come cancerogeno. Un via libero di fatto a una nuova autorizzazione
mancozeb

Bovini morti, oltre al glifosato spunta il mancozeb (vietato da un...

I Forestali di Cuneo hanno integrato la notizia del decesso di 11 bovini in un allevamento di Bene Vagienna (Cuneo) facendo sapere che nel corso della perquisizione nell'adiacente pioppeto, oltre al glifosato, sono state trovate alcune confezioni di fitofarmaci a base di mancozeb, altamente tossico e per questo vietato da febbraio 2021
glifosato

Cuneo, 11 bovini morti per colpa del glifosato

La morte la scorsa estate di 11 bovini ha fatto scattare l'allarme a Bene Vagienna, in provincia di Cuneo. Dalle prime indagini sembra che la causa del decesso sia il glifosato che veniva irrorato nei vicini campi come erbicida. Peccato che lo fosse in maniera del tutto erronea
glifosato

Glifosato, l’Efsa in ritardo con gli studi ma l’Echa potrebbe stopparlo

La decisione sul glifosato potrebbe slittare di un anno: le conclusioni della valutazione congiunta Echa ed Efsa, infatti, non saranno pronte prima di luglio 2023. L'esecutivo Ue non può esprimersi senza, a meno che nel frattempo non ci siano nuove evidenze di tossicità (che potrebbero giungere dallo studio dell'Echa)