martedì, 17 Settembre 2019

Tag: alimenti

La nostra pasta e fagioli non va consumata, ma l’avviso arriva...

Sul portale di allerta per i consumatori del ministero della Salute compare oggi un avviso su un prodotto pronto della Euroverde. Rischio microbiologico si legge. Ma il lotto scadeva 5 giorni fa. Chi ha avvertito in tempo utile i consumatori e i negozi?

Glutammato negli alimenti, a cosa serve davvero e perché limitarlo

Il glutammato, spesso nascosto in modo da renderlo invisibile ai consumatori, è spesso contenuto in molti piatti industriali. Come ortaggi e verdure sott'olio. Vediamo perché e quali sono i motivi percui questo uso andrebbe evitato

Gran Bretagna, la protesta contro Peppa Pig che sponsorizza il cibo...

Action on Sugar, Action on Salt e Children's Food Campaign hanno analizzato più di 500 alimenti per bambini che raffigurano sulle proprie confezioni personaggi dei cartoni animati scoprendo che la metà ha un bollino rosso per quantità di zuccheri, sale e grassi saturi

L’incubo del Ttip ritorna: ecco cosa trattano in segreto Ue e...

Il Salvagente ha tentato di ricostruire i contenuti del trattato che Usa e Ue hanno riniziato a discutere, anche con il voto dell'Italia. Cibo, farmaci e diritti tornano in ballo. E intanto si scopre che anche sui cosmetici rischiamo di aprire le porte a quelli degli Stati Uniti, paese che ha vietato solo 11 sostanze pericolose contro le 1.300 bandite in Europa

Olio di semi e clorofilla. E lo vendevano per extravergine

Avevano creato società fittizie con annessi frantoi inesistenti e vendevano la miscela abilmente costruita come extravergine in Italia, in Germania e ai ristoratori. È quello che hanno scoperto i Nas di Foggia. Peccato non siano stati resi noti i nomi dei truffatori

Cartoni per la pizza al bisfenolo, gli spagnoli: “Li acquistiamo in...

La Garcia de Pou, la ditta spagnola che marchia uno dei due cartoni per la pizza trovati contaminati dall'intereferente endocrino bisfenolo A ci scrive che li compra dall'Italia. Il produttore italiano conferma ma spiega: "seguiamo le leggi del paese a cui sono destinati"

Bisfenolo nei cartoni della pizza, il ministero della Salute: “Sono illegali”

Dopo la denuncia del Salvagente (nel numero in edicola domani) del contenuto altissimo di interferenti endocrini nei contenitori take away per la pizza, la nota del ministero della Salute: Sono illegali se fabbricati in Italia, ma non possiamo evitare che si vendano dall'estero. Allarmi simili si ripetono da almeno 13 anni e ora il dicastero promette controlli

Lasciamogli una terra non avvelenata da diossine, pcb e altri veleni

Una lettrice ci scrive: "Fermiamo il via libera ai fanghi tossici ora, prima che sia troppo tardi" e avvelenino la terra con conseguenze imprevedibili. Al ministro dell'Ambiente Sergio Costa, proprio in questa giornata particolare, chiediamo una risposta urgente per non trasformare l'Italia in mille terre dei fuochi

Macadamia: tutte le proprietà delle noci più care al mondo

Non solo nei gelati. Le noci di macadamia stanno diventando uno dei superfood del momento. C'è chi le consuma tal quali, chi ne usa l'olio e chi le considera molto utili nella cosmesi naturale. Ce ne occupiamo nei nostri Miti Alimentari

Nesquik contaminato da oli minerali: il test tedesco che boccia Nestlé

Nestlè critica gli esami condotti dal laboratorio tedesco, ma Okotest, che ha pubblicato le analisi, insiste sulla bontà degli esami e mette in guardia sui pericoli per i bambini delle sostanze trovate, in particolare i Mosh idrocarburi lineari e ciclici

Quanto dura davvero l’insalata tagliata in busta?

In Svizzera hanno portato in laboratorio 20 insalate pronte, metà avevano una quantità di batteri tale da rendere evidente come fossero tutt'altro che fresche, seppure non scadute. Nessun microrganismo pericoloso ma un segno di decadimento di cui i consumatori non possono accorgersi visto che sulla busta non c'è data di produzione o di raccolta

Cuocere in uno stampo in silicone? Può contaminare i cibi

È il risultato di una prova di laboratorio effettuata in Francia su 9 prodotti di marca. Tre sono finiti sotto accusa perché facevano migrare sostanze tossiche all'alimento e uno ha fatto misurare composti organici volatili in dosi eccessive. I promossi e i bocciati