venerdì, 30 Ottobre 2020

Tag: diritti

Il rapporto: i 4 big della carne hanno esposto i...

Secondo il rapporto, pubblicato da KnowTheChain - campagna condotta da Humanity United, Business & Human Rights Resource Center, Sustainalytics e Verité - le quattro più grandi aziende di carne del mondo "non riescono a intraprendere azioni di base" per proteggere i lavoratori

Parte oggi la nuova campagna abbonamenti del Salvagente

Due le formule, sempre più convenienti e trasparenti. La campagna fa il suo debutto puntando sul carattere distintivo del giornale rapidamente diventato Leader nei Test di laboratorio contro le Truffe ai consumatori e sul senso di appartenenza delle migliaia di lettori che ci seguono. E debutta la formula "soddisfatti o rimborsati"

Australia, Amazon accusata di controllare i dipendenti sindacalizzati

Amazon Australia afferma di aver rimosso gli annunci di lavoro per gli analisti che monitoravano le "minacce di organizzazione del lavoro contro l'azienda" perché non erano descrizioni accurate del ruolo. Troppo tardi, la polemica è partita visti anche le annoso accuse di comportamenti anti-sindacali.

Lush è davvero così etica come promette?

L'azienda internazionale al centro di un'inchiesta del Guardian che ha raccolto testimonianze dei suoi lavoratori australiani. Le accuse fanno rumore: condizioni di lavoro pesanti e poco etiche
easyjet

“EasyJet mi ha cancellato il volo, perderò la caparra dell’hotel. Io...

Ci scrive una lettrice: "Io ho una prenotazione con caparra non rimborsabile presso una struttura a costa Rei. Il problema è che non ci sono voli disponibili per le mie date e EasyJet propone solo un voucher o un cambio date, per me impossibile. Ma io voglio i soldi indietro". E ne ha diritto. Ecco perché

Dopo un mese e mezzo che aspetto dei libri acquistati online,...

Una lettrice ordina dei libri e dopo un mese e mezzo che non li vede arrivare chiede notizie. "Sia paziente" le rispondono dal negozio. Cosa può fare? Il codice del consumo è chiaro

Sky apre il bouquet agli abbonati. Ma sul prolungamento tutto tace,...

Sky ha deciso in questo periodo di aprire l'intero bouquet ai suoi abbonati. Ma per chi ha pagato il calcio può essere una compensazione sufficiente? Federconsumatori spiega che non è così. E Dazn tace su tutti fronti
easyjet

Diritti dei viaggiatori, le tutele sono aumentate (ma in pochi lo...

Natale comincia ad essere vicino abbastanza per programmare le ferie, e nonostante la tutela dei diritti del viaggiatore sia stata ampliata e aggiornata da più di un anno, ancora sono in pochi a esserne consapevoli. La campagna del Mise spiega le novità, tra cui l'ampliamento della categoria di prenotazioni che rientrano nel pacchetto turistico, gli obblighi informativi, i termini di prescrizione del reclamo, e i casi in cui i diritti vengono esclusi.

Serie A in tv, accordo tra Dazn e Sky per superare...

Con il rientro dalle vacanze, tanti tifosi si staranno chiedendo dove vedere la squadra del cuore in tv. Anche quest'anno infatti, per champions e serie A di calcio ci sarà lo "spezzatino", con diversi canali che trasmettono le partite (Sky, Now tv, Dazn). In attesa dell'accordo tra Dazn e Sky per superare lo spezzatino (in dirittura d'arrivo secondo alcune indiscrezioni) vediamo dove si possono vedere e quanto costa.

L’esperienza “magica” di Cinecittà World? Scompare per i disabili

Una nostra lettrice porta i ragazzi disabili che segue con la sua cooperativa sociale al parco a tema di Castel Romano, dopo aver chiesto (e ottenuto) rassicurazioni sull'assenza di barriere architettoniche. E si trova in una struttura dove, dalla piscina ai giochi al punto ristoro non c'è nulla di accessibile.

Disability Pride: domenica 14 luglio a Roma la marcia delle persone...

Persone in sedia a rotelle, ciechi, sordi, persone con disturbi motori e disagi psichici di varia natura, insieme per rivendicare l’effettiva inclusione delle persone con disabilità, a tanti loro amici. L'appuntamento è per le 18 in via dei Fori Imperiali e passando per via del Corso si arriverà fino a Piazza del Popolo.

L’Europa chieda al Brasile di rispettare ambiente e diritti degli indios

Una lettera aperta di 600 scienziati e 300 gruppi indigeni chiede alla Ue di condizionare il trattato di libero scambio a un cambio di rotta del governo Bolsonaro: basta deforestare l'Amazzonia in favore di Ogm e grandi allevamenti e più diritti per le comunità indigene, espropriate e cacciate dalle loro terre