martedì, 9 Agosto 2022

Tag: studio

PESCE

Arsenico, mercurio, diossine e Pcb nel pesce. Uno studio li collega...

È stato pubblicato uno studio che suggerisce che il consumo di pesce può essere collegato a un rischio maggiore di melanoma. Secondo gli autori le cause andrebbero ricercate nella contaminazione, soprattutto in alcune specie. E friggere il pesce conviene...
CAFFÈ DECERATO

Il maxi studio sul caffè: zuccherato o no? Per la salute...

Un uso moderato del caffè diminuisce del 31% il rischio di morte improvvisa. E zuccherarlo o meno, non fa molta differenza. A dirlo è un maxi studio su 171mila persone nell'arco di 7 anni
inquinamento acqua

Bisfenolo, Pfas, Pcb e pesticidi: così l’inquinamento influenza l’aumento di obesità...

L'inquinamento chimico nell'ambiente sta peggiorando l'epidemia di obesità globale, secondo un'importante revisione scientifica
agricoltura agricole

Lo studio dell’Ue: i fondi Pac all’agroindustria danneggiano le comunità agricole

Secondo un nuovo studio dell'Ue, il sostegno della politica agricola comune ai proprietari terrieri che non sono attivamente impegnati nell'agricoltura ha avuto un impatto negativo indirettamente sulle comunità agricole
POLLO

Lavare il pollo aumenta del 30% il rischio di contaminare gli...

Uno studio condotto dall'Università della North Carolina ha mostrato quanto sia pericoloso lavare il pollo nel lavandino: il piano della cucina e l'insalata accanto sono risultate contaminate. Ecco come prevenire i contagi
cellulare cellulari

Maxi studio su cellulari e cancro al cervello nega l’aumento di...

Uno studio epidemiologico su 800mila donne adulte nel Regno Unito conclude che non ci sono particolari relazioni tra uso di cellulari e cancro al cervello. Daniele Mandrioli (Istituto Ramazzini) spiega perché la nuova ricerca non contraddice le precedenti che invece arrivavano ad altre conclusioni
SCUOLA COVID VENTILAZIONE

Scuola, la ventilazione riduce fino all’82% i casi di Covid. Lo...

La Fondazione Hume ha analizzato i dati dei sistemi di ventilazione meccanica installati dalla Regione Marche in oltre 300 aule: "Con questi sistemi a scuola crollano i contagi da Covid"

Lo studio: i nuovi Ogm possono danneggiare l’intelligenza evolutiva delle piante

Secondo la nuova ricerca, il Dna delle piante ha una sorta di intelligenza che permette di indirizzare le mutazioni in una direzione che è più conveniente per la pianta stessa. aumentano le perplessità sulle nuove tecniche di editing genetico, i cosidetti "nuovi Ogm", che intervenendo sul Dna potrebbero compromettere questo meccanismo intelligente che guida l'evoluzione di una pianta alla sopravvivenza.

Le asciugatrici sono grandi responsabili dell’inquinamento da microplastiche

Secondo uno studio, una singola asciugatrice potrebbe essere responsabile del rilascio nell'aria di 120 milioni di microfibre di plastica ogni anno, facendo così di questo elettrodomestico una delle principali fonti di inquinamento da microplastiche nell'atmosfera. Ma i ricercatori, con una stampante 3D hanno trovato una soluzione

Covid, lo studio: cannabis utile a prevenire infezioni respiratorie gravi

Per trattare o prevenire le infezioni da sindrome respiratoria acuta grave causata dal Covid-19, gli acidi cannabinoidi della canapa sono risultati molto adatti. A dirlo uno studio pubblicato sul Journal of natural products e firmato da Richard Van Breemen e altri.

Emissioni, la classifica dei cibi con più impatto ecologico. Maglia nera...

Che aspetto avrebbero gli scompartimenti dei supermercati se i cibi in essi contenuti fossero etichettati a seconda del loro grado di sostenibilità? Da questa domanda è partita la fondazione Openpolis per metterei in ordine gli alimenti di consumo comune in una scala di maggiore o minore impatto ambientale.

Nike, Adidas, Zara e altri: tutti i marchi legati alla deforestazione...

Uno studio condotto dalla Ong Stand Earth mette in relazione più di 150 marchi di moda con la deforestazione nella foresta pluviale amazzonica, a partire dalla materia prima di cui hanno bisogno: la pelle. Tra i nomi sollevati associati alla deforestazione ci sono: Louis Vuitton, Dior, Guess, H&M, Nike, Zara, Vans, Tiffany & Co e Tommy Hilfiger. L'Italia è il secondo importatore al mondo di pelle da zone critiche