martedì, 23 ottobre 2018

etichetta

I giochi sporchi delle lobby per nascondere il biossido di titanio

L'E171 è lo sbiancante chimico più utilizzato dall’industria: è presente nei dolci e nelle creme solari. L’Europa sta decidendo se etichettarlo come probabile cancerogeno ma la lobby della chimica vuole impendire di farlo. E sta spendendo milioni di euro per convincere l'Ue, come ha scoperto il Salvagente

Dal 12 ottobre, i carburanti cambiano nome. Ecco come interpretare i...

Le nuove etichette, valide in tutte Europa, appariranno alla colonnina e in prossimità dello sportello del serbatoio dell'autovettura. Tutte le vetture di nuova immatricolazione conterranno i nuovi simboli mentre per quelle di vecchia data il consiglio è di controllare il libretto di manutenzione

Etichetta alcolici, la Commissione Ue bocca la proposta dell’industria

L'industria ha proposto a marzo di quest'anno un'etichetta "flessibile". Il Commissario l'ha respinta perché non tutela sufficientemente i consumatori

Le etichette che nascondono gli ingredienti di origine animale

L'ong francese Foodwatch ha trovato tra gli scaffali dei supermercati molti prodotti che contengono, a volte senza indicarlo chiaramente in etichetta, ingredienti di origine animale come la gelatina e la cocciniglia. Ecco qualche esempio

Si fa presto a dire aceto balsamico…

Il mensile tedesco Oko Test ha portato in laboratorio 17 marchi di aceto balsamico di Modena Igp. In cima alla classifica, al primo e secondo posto, si sono posizionati rispettivamente il prodotto più caro e quello più economico a dimostrazione del fatto che non sempre chi più spende meno spende

Carrefour traccia la filiera degli alimenti a marchio: si inizia dal...

Il marchio della grande distribuzione ha sperimentato la tracciabilità utilizzando la tecnologia blockchain in Francia e adesso fa la stessa cosa in Italia: attraverso un QR Code stampato sulle confezioni sarà possibile sapere come gli animali sono stati allevati e nutriti

Olio, anche Monini contro Coldiretti. L’Italico inganna i consumatori

Il presidente dell'azienda di Spoleto (e vicepresidente di Federolio) smentisce che nel tavolo di filiera con l'associazione dei coltivatori sia stata decisa un'operazione del genere, che confonde i consumatori. Il cerino resta in mano a Coldiretti che evidentemente aveva provato a forzare la mano. Producendo molte polemiche e una valanga di critiche

La tabella nutrizionale della stevia Lidl è sbagliata, il produttore la...

Un lettore ci segnala una tabella nutrizionale della stevia Belbake prodotta per Lidl a dir poco confusa. Un caso evidente di errore in confezione che l'azienda ha prontamente corretto

Etichette, torna l’obbligo di indicare lo stabilimento di produzione

Da oggi 5 aprile scatta l'obbligo di specificare sulle confezioni la sede e l’indirizzo del sito di produzione o di confezionamento. Un'informazione utile specie in caso di ritiro dei prodotti. Vittoria dei consumatori

Anche gli Svizzeri vogliono conoscere l’origine degli alimenti

Una petizione lanciata dalle associazioni dei consumatori svizzere chiedono al governo di adottare una normativa come quella in vigore nel nostro paese che obbliga i produttori ad indicare l'origine della materia prima in etichetta

Vino, l’Italia alla Ue: “Chi aggiunge lo zucchero lo indichi in...

L'Alleanza cooperative si schiera contro il Copa-Cogeca, la più grande associazione europea vitivinicola, che proporrà lunedì a Bruxelles una forma di dichiarazione nutrizionale e degli ingredienti dal quale viene però escluso l'obbligo di indicare il saccarosio aggiunto

NaturaSì richiama Tortillas Chips Trafo: glutine non dichiarato

La catena del biologico ha comunicato il ritiro dalle vendite del prodotto perché in etichetta non è riportato, come prevede la legge, l'allergene: "Rischio solo per i celiaci"