lunedì, 24 giugno 2019

Tag: benessere animale

Grana Padano: “Certificheremo il benessere animale nelle nostre stalle”

All'assemblea annuale del Consorzio di tutela è stato annunciato che l’obiettivo è quello di certificare i caseifici con il claim “Benessere animale in allevamento". I dubbi degli animalisti sulla moda del welfare sbandierato ma poco applicato in stalla

Animal Equality: Best Western non deve più utilizzare le uova da...

L'associazione ha deciso di unirsi alla campagna internazionale lanciata da Open Wing Alliance per convincere la catena di alberghi a seguire l'esempio delle sue concorrenti e a dichiarare pubblicamente il proprio impegno per il benessere animale

Lav contro lo spot McDonald’s: “Benessere animale usato come vuoto...

Il made in Italy non può dirsi garanzia assoluta di sostenibilità e benessere animale. La critica della LAV è rivolta alla nuova campagna pubblicitaria di McDonald’s “100% allevamenti italiani: sosteniamo la sostenibilità”.

Ma quanto sono felici (in etichetta) i nostri animali!

Sempre più di frequente i marchi alimentari puntano su allevamenti etici per sedurre la fetta crescente di consumatori attenti a questi temi. Cosa c’è davvero dietro le promesse che campeggiano in etichetta e sui siti? Un'anticipazione dell'inchiesta del Salvagente in edicola

Germania, al via l’etichetta della carne che indica il tipo di...

Lanciata un'etichettatura uniforme sulle confezioni di carne bovina, suina e pollame, con un nuovo logo, "metodo di allevamento", che stabilisce quattro livelli diversi di attenzione al benessere animale. 

Maiali in gabbia e mutilati, la nuova denuncia di Essere Animali

L'associazione animalista ha documentato le condizioni a cui sono costretti i suini nei 500mila allevamenti italiani e ha lanciato una petizione per chiedere alla grande distribuzione di prendere una posizione netta riguardo alla sofferenza ingiustificata di milioni di maiali, vincolando i propri allevamenti fornitori a eliminare l’utilizzo delle gabbie per le scrofe e le procedure di mutilazione per i suinetti

Coop lancia le uova “cruelty free”, prodotte senza uccidere i pulcini...

Con questo progetto verranno allevati e non soppressi alla nascita circa 750.000 pulcini maschi da ora fino alla fine dell’anno, grazie a un accordo con i fornitori: vrranno acquistati pulcini destinati a divenire galline ovaiole per la produzione di uova a marchio solo se i pulcini maschi della stessa covata saranno allevati fino all’età adulta.

Greenpeace: “Da Commissione agricoltura Ue via libera a Pac che ignora...

Respinte tutte le proposte avanzate dalla Commissione Ambiente, tra cui quella di tagliare i finanziamenti pubblici agli allevamenti intensivi e quelle per limitare densità e numero di animali ammassati nelle aziende che ricevono sussidi europei, allo scopo di gestire i liquami in modo più sicuro per l’ambiente

Ikea annuncia: aumenteremo il benessere dei polli per i prodotti dei...

Ikea si unisce a Nestlé, Unilever e tante altre aziende nell’impegno, in linea con lo European Chicken Commitment, a migliorare le condizioni dei polli negli allevamenti di tutta Europa. L’impegno giunge dopo più di un anno di conversazioni tra l’azienda e diverse organizzazioni, tra cui Animal Equity

Benessere animale, la risposta di Coop: “Per noi non è solo...

Il "benessere animale" pubblicizzato da molte aziende come valore aggiunto è davvero una garanzia per il consumatore attento agli aspetti etici dei suoi acquisti alimentari o è solo uno specchietto per le allodole? A sostenere quest'ultima posizione sono alcune realtà animaliste e ambientalisti, tra cui Ciwf Italia Onlus e  Legambiente che hanno lanciato una petizione. La prima azienda a rispondere raccontando le sue pratiche è Coop Italia.

Carne malata venduta ai consumatori. Lo scandalo che scuote la Polonia...

Le immagini choc dell'inchiesta curata da un giornalista sotto copertura della TvN Superwizjer che mostra come i capi bovini malati vengano comunque avviati al macello. L'85% della carne bovina polacca è esportata anche in Italia, Gran Bretagna, Spagna e Germania. L'inchiesta completa con i sottotitoli

Amadori costretta dall’Antitrust a correggere informazioni sul benessere animale

Dopo il ricorso dell'Enpa, l'Authority aveva aperto un'istruttoria per pubblicità ingannevole. L'azienda avicola tuttavia ha evitato eventuali sanzioni impegnandosi a rendere più chiare le proprie comunicazioni. La replica di Amadori