lunedì, 19 Aprile 2021

Tag: benessere animale

SPERIMENTAZIONE ANIMALE

Crudeltà gratuita in un centro di sperimentazione animale. Le immagini choc...

L'associazione animalista Cruelty Free International ha filmato le condizioni in cui sono costretti gli animali in un centro per le sperimentazioni spagnolo.
BENESSERE ANIMALE

Benessere animale, Ciwf promuove Barilla e boccia Conad e Autogrill

L'associazione animalista pubblica l'indice BBFAW, un indicatore riconosciuto a livello globale dagli investitori per valutare le pratiche e le politiche di benessere animale delle aziende. In miglioramento Coop e Ferrero
GABBIE

End the Cage Age, anche Barilla e Ferrero chiedono lo stop...

Le principali aziende alimentari - tra cui Barilla, Ferrero, Mondelēz, Nestlé e Unilever - hanno chiesto all'Unione europea di eliminare l'uso delle gabbie nell'allevamento degli animali, a partire dalle galline ovaiole
HARD ROCK

La campagna globale: “Hard Rock rinunci alle uova da galline allevate...

In quanto attrazione turistica leader del settore con una presenza nelle principali città di tutto il mondo, Hard Rock ha la responsabilità di affrontare in modo responsabile e profondo la sofferenza sopportata quotidianamente dagli animali allevati nella sua catena di approvvigionamento
benessere animale

Benessere animale, un’etichetta unica e volontaria per l’Italia: la proposta di...

Un'etichettatura volontaria ma unica e regolamentata a livello nazionale che indichi il benessere animale. La chiedono Ciwf e Legambiente per rendere i consumatori protagonisti della transizione verso sistemi di allevamento più sostenibili. Le due associazioni hanno presentato la propria proposta di criteri per un’etichettatura secondo il metodo di allevamento per le vacche da latte: una chiara tabella in cui identificare con facilità i diversi metodi di allevamento, come a esempio, al pascolo, a stabulazione libera o a stabulazione fissa (con le vacche legate).
l'orèal

L’Oréal non utilizzerà più il pelo degli animali per i pennelli...

L’Oréal rientra così tra i quasi 100 marchi del settore bellezza che hanno abolito in maniera definitiva la produzione di pennelli trucco con pelo animale.
BENESSERE

Benessere animale, via libera dagli stati Ue per un’etichetta. La proposta...

Buone notizie per chi denuncia da tempo i maltrattamenti negli allevamenti europei: i ministri dell'agricoltura Ue hanno dato l'ok per stabilire un'etichetta che indichi il benessere del bestiame sui prodotti di derivazione animale. Adesso la passa palla alla Commissione Ue che dovrà elaborare in pratica un tipo di etichetta. Gli animalisti presentano la loro proposta "a semaforo"

I discount MD rinunciano alle uova da galline in gabbia

Dopo Maina e Ferrero, anche MD, la catena di discount, ha annunciato che non utilizzerà più, per le sue referenze, le uova prodotte da galline rinchiuse in gabbia e pubblica sul proprio sito una politica di benessere animale, nella quale chiarisce la propria posizione contraria all’utilizzo delle gabbie e di sistemi combinati per le galline ovaiole
MUCCA PAZZA

Ciwf: “Ue vieti macellazione senza stordimento dopo il report Efsa”

L'Autorità per la sicurezza alimentare europea ha individuato 40 cause di sofferenza dei capi bovini nei macelli che possono essere eliminate. L'associazione animalista: "L'abbattimento senza stordimento crea forte dolore, paura e stress negli animali. Vietiamolo"

Il lato oscuro degli allevamenti suini cinesi tra biotech e intelligenza...

Più simili a fabbriche di smartphone che ad allevamenti. Questa la conclusione di Xiaowei Wang, giornalista del Guardian che firma un lungo reportage dalla Cina, sugli stabilimenti ipertecnologici che pongono più di una questione etica. A partire dall'utilizzo dell'intelligenza artificiale che finisce indirettamente con il favorire la diffusione delle malattie

Stop all’uso di gabbie in allevamento: consegnate 1,4 milioni di firme...

La Commissione Europea ha ricevuto le firme dell’Iniziativa dei cittadini europei (Ice) End the Cage Age. Quasi 1,4 milioni di firme sono state autenticate dagli stati membri: i cittadini di tutta l’Unione hanno chiesto la fine dell’uso delle gabbie negli allevamenti. "Si tratta di una giornata storica - dichiarano i promotori - e fra le più significative per la vita di centinaia di milioni di animali ancora allevati in gabbia nell'Ue e per tutti gli animali che sono costretti a vivere negli allevamenti intensivi nel mondo".

Taglio della coda ai suini, nonostante il divieto Ue solo 2...

Nonostante la pratica sia stata messa fuori legge più di 20 anni fa in Ue, solo due Stati membri hanno vietato il taglio della coda di maiale. È questa la risposta data dalla Commissione europea a un'interrogazione parlamentare. E tra questi non c'è l'Italia