sabato, 20 aprile 2019

Tag: Monsanto

Bayer paga caro l’acquisto Monsanto: 4.500 tagli di personale in Germania

L'acquisizione del marchio finito sotto il mirino dei tribunali Usa per gli effetti del glifosato ha prodotto perdite che la multinazionale ha deciso di affrontare con 4.500 licenziamenti in Germania. Che dovrebbero diventare 12mila in tutto il mondo entro novembre, come rivela Bloomberg

“Glifosato causa cancro”: Bayer dovrà pagare 80 milioni. Crollo in Borsa

Il colosso tedesco, che ha acquisito la Monsanto, è stata condannata a pagare un maxi risarcimento a un giardiniere californiano che ha contratto un linfoma non-Hodgkin dopo aver usato per anni il Roundup

198 mieli su 200 contaminati da glifosato in Canada

La ricerca, effettuata da scienziati del ministero dell'agricoltura di Montreal, ha mostrato la presenza praticamente in tutti i prodotti esaminati. Ben sopra quello che si attendevano gli esperti. E così, dopo la vicenda del grano, si apre un altro allarme per il Canada

Il tribunale su Monsanto-Bayer: “il glifosato fattore determinante per il cancro”

L'erbicida Roundup "è stato un fattore determinante" nel linfoma non Hodgkin di Edwin Hardeman, che lo ha usato per decenni nel suo giardino. Lo ha stabilito un tribunale californiano all'unanimità

Morti di Parkinson: una ricerca punta i sospetti sul glifosato

Una ricerca pubblicata dal pubblicata sull'International Journal of Environmental Research and Public Health ha incrociato i dati sull'uso di pesticidi e quelli sulle morti premature da Parkinson. E sembra aver trovato un nesso. La Bayer lo contesta ma i ricercatori chiedono di poter approfondire

La guerra del cotone Ogm: l’India taglia le royalties a Monsanto

Il governo di New Delhi ha tagliato per la terza volta in quattro anni le royalties che le compagnie locali di sementi pagano alla casa farmaceutica tedesca Bayer AG Monsanto. La multinazionale continua a detenere il 90% del mercato del cotone transgenico

Il glifosato fa male anche alla Bayer: utili in calo e...

Il colosso tedesco, dopo l'acquisizione della Monsanto e del RoundUp, l'erbicida più diffuso al mondo, ha registrato nel 2018 un calo del 76% degli utili. A pesare anche gli accantonamenti per far fronte alle migliaia di cause che negli Usa stanno presentando le vittime del pesticida-killer

Paul François, l’agricoltore francese che ha sfidato Bayer-Monsanto

L'agricoltore della Charente nel 2004 finisce in ospedale per aver respirato i fumi dell'erbicida Lasso di Monsanto. Dopo 200 giorni di ricovero ne esce parzialmente invalido. E chiede a Monsanto 1 milione di euro di risarcimento vincendo in due giudizi. "Noi agricoltori abbiamo sbagliato a fidarci" dice a France24

10mila ettari bruciati: il maxinquinamento di colza Ogm in Germania e...

I semi della Bayer sono stati trovati dalle autorità francesi contaminati da Ogm di cui è vietata la coltivazione in Europa. Ma erano stati già piantati. E ora gli agricoltori devono arare i campi e non coltivarli per due stagioni

Autorizzazione glifosato, i verdi presentano prove del copincolla Ue da Monsanto

Bart Staes, eurodeputato del gruppo Verdi/Esa, correlatore per la commissione Pest sulla procedura di autorizzazione dei pesticidi dell'UE: "La salute pubblica non deve essere messa a rischio solo perché l'industria chimica possa generare profitti, ed è estremamente preoccupante vedere che oltre il 50% di alcuni capitoli della valutazione del regolatore tedesco sono stati effettivamente scritti dalla Monsanto"

7 mense scolastiche Usa su 10, servono prima colazione al glifosato

È il risultato dei test del Center for Environmental Health, una Ong statunitense che ha analizzato la prima colazione servita ai bambini nelle scuole americane. Il risultato, clamoroso: alimenti e cereali contaminati 5 o 6 volte sopra la soglia di sicurezza dell'Ewg

La guerra sporca alla commissione d’inchiesta europea pesticidi

Inviti a trattative riservate con la Bayer, intimidazioni, minacce, perfino attacchi informatici. Il presidente della commissione Ue Pest denuncia a Le Monde le pressioni ricevute per annacquare il rapporto che andrà ai voti a dicembre e potrebbe imporre condizioni più rigide per l'autorizzazione dei fitofarmaci in Europa