giovedì, 28 Ottobre 2021

Archivi Mensili: Ottobre 2021

Svizzera, i funghi sono ancora contaminati dalla radioattività di Chernobyl

Un laboratorio svizzero ha rilevato che dopo tutto questo tempo si possono ancora trovare tracce radioattive in quasi tutti i funghi selvatici dei due cantoni dei Grigioni e del Ticino
CANNABIS

630mila firme depositate, sulla cannabis decideremo noi. Saviano: “La politica si...

Cosa prevede il referendum sulla cannabis che oggi vede uno dei suoi atti più importanti, il deposito delle firme. Al tema è dedicato un lungo servizio sul numero del Salvagente in edicola da domani, che spiega cosa cambierebbe se vincessero i sì, e ospita un intervento di Roberto Saviano
ASPARTAME TUMORI

Aspartame, nuovo studio conferma aumento del rischio tumori

Una rianalisi dei risultati dell'Istituto Ramazzini sulla cancerogenicità sperimentale dell'edulcorante - presente in dolci e soft drink - sono stati convalidati. Ora Efsa e industria alimentare non hanno più scuse: l'aspartame va eliminata

Deforestazione, le responsabilità dell’Italia terzo importatore di soia dal Brasile

Greenpeace Italia: “L’Ue deve varare una normativa rigorosa che impedisca l’ingresso sul mercato comunitario di prodotti e materie prime legati alla violazioni dei diritti di Popoli Indigeni e alla distruzione di foreste ed ecosistemi essenziali”.

L’insacchettamento dell’uva per ridurre i residui di pesticidi: funziona, ma è...

Rendere la produzione ecosostenibile e a residuo zero, questa la promessa dell'organizzazione di produttori Op Agritalia, che ha sperimentare la tecnica dell'insacchettamento dell'uva da tavola direttamente sulla pianta. Una tecnica efficace, ma rispetto al bio ha dei limiti dal punto di vista ecologico
benessere animale

Benessere animale, una coalizione per denunciare le bugie dell’etichetta

La certificazione e l’etichettatura volontaria di prodotti di origine animale che rispettano standard di benessere animale superiori ai requisiti di legge, così come è stata pensata dai ministri competenti, tradisce la fiducia dei consumatori perché non tutela appieno gli animali. Per questo la coalizione che nasce oggi chiede il supporto di tutti per migliorarla
SALMONELLA

Usa, casi di salmonella nei bastoncini a base di salame Citterio

Il CDC raccomanda di non mangiare il prodotto e di buttarlo via. Consiglia anche di lavare accuratamente ogni prodotto o contenitore che può risultare contaminato da salmonella

Ripartono le prenotazioni per l’ecobonus auto elettriche e a basse emissioni

Dalle ore 10 di mercoledì 27 ottobre è possibile prenotare sulla piattaforma ecobonus del governo gli incentivi per l’acquisto di veicoli a basse emissioni. La scheda su come richiederli
PASTA

Pasta, che ne sarà del decreto sull’origine del grano?

I l decreto interministeriale che prevede l'obbligo di indicare in etichetta la provenienza del grano usato scade il 31 dicembre prossimo ma ad oggi i ministri competenti non si sono ancora schierati a favore di una proroga. Eppure - come spiega il deputato M5S De Cillis - è uno strumento di trasparenza a cui i consumatori non vogliono rinunciare
SLIP DA CICLO

Ecologici ma costosi, tutto quello che c’è da sapere prima di...

Consumer Reports ha testato sul campo (con l'aiuto di circa 50 donne) 5 marchi di slip da ciclo (Dear Kate, Knix, Modibodi, Thinx e TomboyX). Al di là della valutazione sui prodotti (che non sono reperibili sul mercato italiano), gli esperti statunitensi hanno stilato una lista di pro e contro cui fare attenzione prima di decidere se acquistare o meno questo tipo di biancheria
ALMO NATURE

Almo Nature, un esempio unico di tutela della salute dei nostri...

Dal 1° gennaio del 2018 i due fratelli fondatori di Almo Nature hanno rinunciato al dividendo e dal 28 giugno 2019 anche al 100% della proprietà, donandoli per sempre alla Fondazione Capellino, la cui finalità è il sostegno a progetti volti alla salvaguardia della biodiversità e alla lotta al cambiamento climatico. Un esempio concreto di Reintegration Economy di un'azienda da sempre attenta alla qualità del cibo per animali che produce

I big dell’agricoltura pagano i piccoli per intrappolare CO2 nel suolo....

il colosso agroalimentare Cargill e i rivenditori di sementi e prodotti chimici Corteva Bayer pagano i coltivatori per ogni acro di terra dedicato all'intrappolamento del carbonio nel sottosuolo. Secondo alcuni un ottimo modo per far guadagnare i piccoli e contrastare il cambiamento climatico, secondo altri l'ennesima trovata dei grandi inquinanti per ripulirsi l'immagine pubblica