mercoledì, 4 Agosto 2021

Lorenzo Misuraca

767 ARTICOLI 0 Commenti

Pratiche sleali nella filiera alimentare, dopo la lettera di richiamo da...

Dopo la tirata d'orecchie di Bruxelles, che l'aveva inserita nella lista di 12 paesi renitenti ad approvare la parte esecutiva della direttiva contro le pratiche sleali nella filiera agroalimentare, l'Italia corre ai ripari e presenta il decreto attuativo necessario
BOLLETTE

Arera: oltre il 90% dei contratti di energia nel mercato libero...

L'Autorità di regolazione per energia reti e ambiente ha pubblicato il primo “Rapporto monitoraggio dei mercati di vendita al dettaglio dell'energia elettrica e del gas”. L'analisi è impietosa nei confronti delle offerte di passaggio al mercato libero che ormai da anni stanno assillando i consumatori italiani

Pratiche sleali della Gdo contro produttori agricoli, l’Ue apre procedura d’infrazione...

La direttiva Ue contro le pratiche commerciali nella filiera agroalimentare è stata approvata nel 2019, ma da allora non tutti gli stati membri si sono impegnati a fondo per mettere in pratica le nuove regole. A dare il via alla procedura le segnalazioni dei sindacati secondo cui c'è stato un picco di tali pratiche dall'inizio della pandemia di Covid-19

Tv, slitta al 15 ottobre lo switch-off: più tempo per adeguarsi...

A raccontare la nuova roadmap per lo swich-off, è stato il ministero per lo Sviluppo economico: il passaggio obbligatorio a Mpeg4 è rinviato al 2022, con l'invito a partire da metà ottobre alle emittenti di adeguarsi volontariamente. La sovrapposizione dei tempi rischia di costringere Rai e Mediaset a tagli di canali o qualità per liberare la banda per il 5G

Bruxelles: il canone Rai in bolletta è improprio. Da Draghi l’impegno...

. A chiederlo, la Commissione Ue chiede per motivi di trasparenza e rispetto della concorrenza, di eliminare gli "oneri impropri" dai costi dell’energia
PFAS

Pfas, Commissione Ue valuta di obbligare Solvay a fornire lo standard...

A sollecitare l'intervento di Bruxelles, l'europarlamentare Eleonora Evi e la consigliera regionale veneta Cristina Guarda, entrambe di Europa verde,La Commissione valuterà la possibilità di aggiungere l'obbligo di fornire lo standard di riferimento per le sostanze registrate in occasione del prossimo riesame del regolamento Reach

7 volatili su 10 nel mondo sono polli da allevamento. Wwf:...

Basterebbe questo dato impressionante, contenuto nel report del Wwf, per capire l'importanza della campagna #Food4Future per ridurre drasticamente il consumo di carne e chiedere maggiore trasparenza di etichette e maggiori regole per allevamenti integrati nel ciclo biologico naturale. In media nel mondo oggi si consumano 34,5 kg di carne a testa l’anno, ma con grandi differenze tra i Paesi. In Italia il consumo medio è di quasi 80 kg a testa quando 60 anni fa erano appena 21 kg!

Green pass, tra il dire e il fare… come risolvere se...

capita che le cose siano più complicate delle indicazioni fornite a chi, avendo completato il ciclo vaccinale, vorrebbe esibire il certificato verde e non ci riesce. Ecco alcuni dei problemi più comuni e come risolverli
WINDTRE CAMBIARE RESIDENZA

Bollette a 28 giorni, Tribunale di Milano: Wind dovrà rimborsare anche...

In base a questa sentenza, sono anche quelli che hanno subito la strategia scorretta dal 2016 e non solo dal giugno 2017, come da interpretazione corrente
GREENPASS_COVID

Green pass, pronto il decreto: ecco quando e dove sarà obbligatorio

È arrivato anche il via libera dai presidenti di Regione, ora per l'introduzione dell'obbligo di green pass manca solo il decreto del governo, che potrebbe arrivare già il 22 luglio
PESTICIDI

La lettera delle parrocchie in terra di prosecco: “Fermare l’avidità che...

Dopo la denuncia di Don Dassié, sull'atteggiamento predatorio del business del prosecco, i parroci veneti lanciano un nuovo allarme sulle conseguenze della proliferazione indiscriminata del Prosecco. A farlo è l’Unità pastorale dell’Abbazia, comprendente le parrocchie di Cison di Valmarino, Combai, Farrò, Follina, Miane, Campea, Premaor, Tovena e Valmareno, con una lettera ai fedeli e ribadite nelle omelie.

Zanoni (Assobio): “Ecco perché inserire il biodinamico nella legge è meglio...

Sulla polemica a distanza tra sostenitori e contrari all'inserimento dei riferimenti all'agricoltura biodinamica nel testo della nuova legge sul biologico, il Salvagente, che all'argomento dedica un ampio servizio nel numero di luglio, ha intervistato Roberto Zanoni, presidente di Assobio, sull'argomento al centro di forti polemiche