domenica, 26 marzo 2017

enrico cinotti

207 ARTICOLI 0 Commenti

La guerra della farina, Coldiretti: “Italmopa inganna i consumatori”

Secondo il presidente dell'associazione mugnai la farina è "100% made in Italy a prescindere dall'origine del grano". Dura la replica degli agricoltori: "Sono queste furbizie che distruggono il vero made in Italy: dal grano straniero non si ottiene farina italiana"

Micotossine e mais: la contaminazione non si ferma

Secondo i dati del monitoraggio svolto dal Crea di Bergamo il granoturco italiano è "attaccano" in particolar modo da aflatossine B1 e fumonisine. Migliora l'inquinamento rispetto al 2015 ma il quadro è negativo rispetto ai livelli riscontrati nel 2014

Etichetta a semaforo, la Francia sceglie il male minore? Non basta

I consumatori francesi hanno "scelto", tra quattro modelli proposti, il NutriScore: 5 colori che danno un giudizio complessivo all'alimento e non al singolo ingrediente come invece prevede il traffic light inglese su cui puntano Coca-Cola, Nestlé, Unilever e Co. Il risultato? Un grande caos per i consumatori

Radiazioni “mediche”, un rischio sempre utile? Lo studio della Toscana

Il nuovo rapporto presentato dalla Regione spiega che i "benefici sono di gran lunga superiori ai rischi connessi" anche se è necessaria "una sempre migliore ottimizzazione delle procedure per tutelare i cittadini"

Agromafie, dopo Reggio Calabria è Genova la provincia più “contaminata”

Il fenomeno della criminalità agroalimentare ha fatturato 22 miliardi nel 2016. Moncalvo (Coldiretti): "L'enorme sforzo messo a punto dalla macchina dei controlli apparirà sempre insufficiente se non si vara la riforma dei reati agroalimentari della Commissione presieduta da Gian Carlo Caselli"

Ciwf: “Carrefour faccia chiarezza su stop alle uova da galline in...

Il colosso francese della Gdo ha dichiarato di non voler vendere più uova da galline in gabbia (a proprio marchio e di altri produttori) ma l'associazione animalista chiede di chiarire entro quando e in quali punti vendita

Hostmaker, come migliorare la propria casa per affittarla su Airbnb

Dalla pulizia dell'appartamento alla consulenza per l'arredamento fino all'accoglienza dei clienti, la società consente di migliorare l'offerta e scalare i primi posti su Airbnb. Ecco come funziona e quanto costa

Le 6 sorelle del cibo dicono sì al semaforo che promuove...

Nestlé, Unilever, Mars e Mondelez, Coca Cola e Pepsi Co hanno dichiarato congiuntamente che adotteranno in modo volontario il discusso sistema di etichettatura inglese "traffic light". Il ministro Martina: "Ci opporremo con la Ue"

Olio di palma, la Salute: “L’attenzione è alta ma non necessarie...

Il sottosegretario Faraone ha risposto, in modo un po' cerchiobottista, all'interrogazione presentata dalla Mongiello (Pd): "Le azioni assunte dell'Europa non motivano altre restrizioni nazionali. Sui contaminanti di processo la Ue è impegnata a fissare limiti massimi di legge"

Bayer-Monsanto, WeMove: “Perchè la Ue tratta a porte chiuse?”

L'ong denuncia che Margrethe Vestager, commissario Ue per la Concorrenza, "sta informalmente già negoziando con la Bayer per favorire la fusione con la Monsanto" e lancia un appello: "Fermiamo tutto questo!"

Greenpeace: “Chi valuta il glifosato è in conflitto di interesse”

L'Agenzia europea per le sostanze chimiche (Echa) deve rilasciare in questi giorni il parere sul pesticida più usato al mondo, "probabile cancerogeno” per la Iarc. L'associazione ambientalista accusa: tre membri hanno lavorato per l'industria chimica e del biotech. Firma la petizione #StopGlifosato

Così il nuovo marchio made in Italy ingannerà i consumatori

Il governo prima spende i soldi per valorizzare il cibo tricolore e per contrastare l'Italian sounding e poi il ministro Calenda vorrebbe etichettare come italiano anche il cibo "estero" ma trasformato da noi, come l'oilio tunisino imbottigliato in Italia e gli spaghetti fatti con il grano canadese. A chi giova?
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.