mercoledì, 26 aprile 2017

enrico cinotti

216 ARTICOLI 0 Commenti

Colazioni da incubo: il nuovo numero del Salvagente in edicola

Zuccheri, sale, grassi, sopratutto saturi. E poi acrilammide e olio di palma. Nel test di copertina li abbiamo cercati in biscotti, fette integrali, corn flakes e orzo. A confronto 30 prodotti per il primo pasto della giornata di adulti e bambini

Meno spot in Rai contro Report, la strana ammissione di Coca-Cola

La multinazionale in tweet dopo l'inchiesta di Rai 3: "La pianificazione pubblicitaria può subire variazioni". Era stato Ranucci conduttore della trasmissione a rivelare: "La multinazionale ha sospeso i pagamenti di maggio"

Quello che non sappiamo (ancora) sulle uova

L'etichettatura con il codice da 0 a 3 indica il metodo di allevamento della gallina. Ma nulla sappiamo su come sono state prodotte le uova impiegate nei prodotti trasformati. Né vi è alcun obbligo di indicare sulle confezioni se gli animali sono stati allevati con mangimi Ogm

Coca-Cola toglie la pubblicità alla Rai per vendicarsi di Report

La multinazionale, rivela Sigfrido Ranucci, sospende il pagamento degli spot di maggio dopo l'inchiesta andata in onda il 3 aprile su Rai 3. Evidentemente per il colosso di Atlanta esiste ancora il reato di lesa maestà

Interessi sugli interessi, nel mirino dell’Antitrust Bnl, Unicredit e Intesa

L'Authority ha avviato tre istruttorie per anatocismo bancario: "gli istituti avrebbero adottato modalità aggressive per indurre i propri clienti consumatori a dare l’autorizzazione all'addebito" quando si va in rosso

Ecco come l’etichetta a semaforo penalizza il made in Italy

Una "grande coalizione" italiana (da Coldiretti a Federalimentare, dal Pd a Forza Italia) è sbarcata in Europa per dire no all'etichettatura "traffic light": un sistema che boccia l'85% delle Dop ma premia la Coca-Cola light

Olio di palma, l’Europarlamento: “Ridurre l’import per tutelare l’ambiente”

La risoluzione approvata a larghissima maggioranza chiede alla Commissione Ue di superare l'uso del palma nel 2020 nei biocarburanti e di introdurre un sistema di certificazione unico per la sostenibilità delle produzioni

Anche la Ue se ne è accorta: “L’etichetta? Non la leggo...

Da oggi la signora Maria non è più sola. Anche Vytenis Andriukaitis, commissario Ue alla Salute e Sicurezza alimentare, ha ammesso: "Anche con i miei occhiali è assolutamente impossibile". La petizione di Foodwatch per avere caratteri più leggibili

Ecco come difendersi dalla pubblicità ingannevole

La nostra guida antitruffa "La pubblicità che inganna" scritta da Cosimo Errede, esperto di settore: come riconoscere ed evitare i messaggi truffaldini. Ecco come richiederla gratuitamente

La guerra della farina, Coldiretti: “Italmopa inganna i consumatori”

Secondo il presidente dell'associazione mugnai la farina è "100% made in Italy a prescindere dall'origine del grano". Dura la replica degli agricoltori: "Sono queste furbizie che distruggono il vero made in Italy: dal grano straniero non si ottiene farina italiana"

Micotossine e mais: la contaminazione non si ferma

Secondo i dati del monitoraggio svolto dal Crea di Bergamo il granoturco italiano è "attaccano" in particolar modo da aflatossine B1 e fumonisine. Migliora l'inquinamento rispetto al 2015 ma il quadro è negativo rispetto ai livelli riscontrati nel 2014

Etichetta a semaforo, la Francia sceglie il male minore? Non basta

I consumatori francesi hanno "scelto", tra quattro modelli proposti, il NutriScore: 5 colori che danno un giudizio complessivo all'alimento e non al singolo ingrediente come invece prevede il traffic light inglese su cui puntano Coca-Cola, Nestlé, Unilever e Co. Il risultato? Un grande caos per i consumatori
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.