martedì, 14 Luglio 2020

Tag: confconsumatori

confconsumatori

Rimborsi per vacanze e viaggi: la petizione ConfConsumatori supera le 20mila...

"Un risultato importante che conferma l’ingiustizia delle disposizioni legislative di fine aprile che consentono tutt’ora agli operatori di rimborsare a mezzo voucher chi ha acquistato biglietti per trasporti, concerti ed eventi o ha prenotato vacanze, a causa dell’emergenza sanitaria da nuovo Coronavirus" commenta l'associazione dei consumatori.

“Buono tradito”, una campagna di Confconsumatori contro le ingiuste prescrizioni

La questione è nota: a partire dal 1° gennaio 1987 sono stati emessi i buoni della serie "Q" sottoposti alle prescrizioni del decreto ministeriale del 13 giugno 1986. Per questi buoni si è creata una notevole confusione dovuta al fatto che le Poste hanno utilizzato i buoni cartacei appartenenti a serie precedenti con l’apposizionedi timbri modificativi della stampigliatura originale del Buono, timbri che non comprendevano e non eliminavano, come non eliminano, la fruttificazione tra il l 21º al 30º anno.
voucher rimborso

Voucher e compagnie aeree, le risposte alle domande più comuni

La decisione del governo di dare alle compagnie aeree la possibilità di decidere di emettere voucher per i voli cancellati a causa del coronavirus ha creato molta confusione e proteste tra i consumatori, come il Salvagente ha già raccontato. Riportiamo ora due nuovi casi per aggiungere delle risposte a delle domande frequenti in questa fase, grazie all'aiuto di Carmelo Calì, responsabile trasporti di Confconsumatori.

Poste accorciava la prescrizione dei buoni fruttiferi: l’Abf dà ragione al...

Una cliente regala in occasione della nascita della nipote un buono che la ragazza avrebbe dovuto incassare a 18 anni. Ma al momento di farlo si sente rispondere che i buoni fruttiferi sono prescritti. Ma l'Arbitro bancario dà torto a Poste, su ricorso di Confconsumatori

Rimborsi viaggi e vacanze, la petizione online contro il voucher obbligatorio

Confconsumatori fa sua la rabbia dei consumatori che avevano già comprato dei biglietti prima del lockdown e adesso sono costretti ad accettare un voucher invece che un rimborso, come previsto dalla legge Cura Italia, e lancia una petizione per chiedere al governo di cambiare regole.
distanziamento

Confconsumatori: “Ryanair non può derogare le misure di sicurezza obbligatorie”

"Ryanair mette l’aeromobile davanti ai buoi. Che i consumatori possano tornare a volare é un auspicio di tutti e sono meritevoli i tentativi i tal senso, ma a stabilirlo, e come, saranno le Autorità nazionali e internazionali preposte e non una o più compagnie". Carmelo Calì, responsabile trasporti e turismo di Confconsumatori commenta così l'intenzione della compagnia irlandese di ripartire senza distanziamento minimo tra passeggeri. Il parere dell'Enac e il rischio di overbooking

Blue Panorama continua a far pagare la “tassa sul cognome”

Ancora un caso di comportamento scorretto, seppure siano passati più di 8 mesi dalla sanzione di un milione di euro da parte dell'Antitrust e dagli impegni a fermarla presi dalla compagnia. Questa volta una passeggera di un volo per Cuba costretta a ripagarlo interamente

Il percorso a ostacoli di SwissAir per i rimborsi dei ritardi...

Una nostra lettrice, il giorno prima della partenza per un week end in Svizzera riceve un sms che abbuncia la cancellazione del volo di andata. Le offrono la riprotezione sul giorno successivo. Inutile partire, conclude la lettrice. E inizia il labirinto per ottenere il rimborso dalla compagnia mentre l'agenzia online le propone un servizio (con compenso) per recuperare i soldi che le spettano...

BluePanorama e la tassa odiosa sul nome del passeggero

Ancora una segnalazione su quella che appare come una vecchia (e scorretta) pratica dell'operatore low cost: il sistema di prenotazione taglia le ultime lettere del nome del passeggero e al banco gli richiedono il cambio nome: 55 euro. Sarebbe ora che Enac e Antitrust intervenissero

In vacanza in Brasile ma l’attrezzatura da surf rimane in aeroporto....

Erano partiti da Catania per fare surf in Brasile, ma la costosa attrezzatura sportiva è rimasta nei meandri dell’aeroporto, costringendo la coppia ad affittare per 12 giorni attrezzatura da kitesurf e windsurf a Fortaleza, dove alloggiavano. Grazie a Confconsumatori i due hanno ottenuto 800 euro di risarcimento ciascuno, oltre interessi legali e spese processuali

Fallisce la compagnia area Skywork Airlines, a terra 11mila persone

Il vettore svizzero operava anche verso l'Italia, con collegamenti giornalieri Ginevra-Milano, che adesso sta cercando di rilevare Alitalia con un'offerta. Confconsumatori: "Purtroppo in questi casi i margini per recuperare i propri soldi sono minimi"
voucher

“Alitalia, viaggio con mio figlio prenotato, gli hanno impedito di salire...

Si tratta del cosiddetto no show rule, una regola tariffaria in virtù della quale il passeggero che non si presenti all’imbarco del volo di andata o, in caso di biglietto multi-tratta, del volo precedente, è imposta la cancellazione della tratta di ritorno o successiva prevista nel biglietto acquistato. Sanzionata in passato dall'Antitrust