venerdì, 24 Settembre 2021

Tag: uova

I grassi saturi della carne e dei latticini sono ugualmente dannosi...

Lo studio, presentato al Congresso della Società Europea di Cardiologia (ESC) 2021, ha analizzato i dati di 114.285 partecipanti alla biobanca britannica che non avevano malattie cardiovascolari all'inizio
TOSSINFEZIONI

Cibo e caldo: l’accoppiata pericolosa. Le regole per evitare tossinfezioni

Circa 3 tossinfezioni su 4 si originano in casa, nella stragrande maggioranza dei casi per la preparazione troppo anticipata dei pasti, poi per conservazione a temperatura ambiente dei cibi o per raffreddamento inadeguato. Vediamo una breve lista delle più frequenti e dei comportamenti sbagliati che possono originarle.
CRUDO

“Crudomania”, una moda non priva da rischi

Dopo il monito dell'autorità di sicurezza tedesca sui pericoli che si corrono a mangiare fagiolini crudi, cerchiamo di capire in quali altri casi - tra i vegetali e non solo - il consumo senza cottura possa essere dannoso

Usa: Pfas anche nei fertilizzanti domestici fatti con fanghi di depurazione....

I Pfas finiscono anche nei fertilizzanti per uso domestico, andando a contaminare i giardini e i piccoli orti privati. A dirlo è un nuovo rapporto che ha rivelato come i fanghi di depurazione che i distretti di trattamento delle acque reflue in tutta l'America confezionano e vendono come fertilizzanti domestici contengono livelli allarmanti di composti fluorati tossici. Un incrocio che aumenta se possibile il livello di allarme già alto rispetto ai Pfas e ai fanghi di depurazione, che anche in Italia possono essere usati per i fertilizzanti.

Aviaria, la Francia rinchiude i polli, ma le etichette delle uova...

le uova delle galline ruspanti? Identificabili dai codici 0 (per uova biologiche) e 1 (per uova convenzionali) sul guscio, non hanno altro da offrire che il nome". E questo perché né i codici né la confezione - alcune delle quali mostrano galline che beccano fuori - sono stati aggiornati. "Sarebbe troppo complicato cambiare la confezione e le etichette al minimo avvertimento per la salute", spiega al magazine francese un professionista.
BENESSERE

Uova al fipronil, un anno di carcere per i due responsabili

Lo scandalo delle uova al fipronil, un insetticida tossico per l'uomo, è scoppiato nel 2017. Dai Paesi Bassi ha raggiunto anche l'Italia: oggi ha un responsabile, anni due, ovvero i proprietari delle due aziende che avevano disinfettato gli allevamenti con un prodotto non autorizzato
GALLINE GABBIE

Le galline hanno rotto le gabbie: il 60% delle uova viene...

Secondo il Ciwf il 60% degli oltre 50 milioni di galline italiane è ora allevato in sistemi alternativi alle gabbie, ossia biologico (4%), all’aperto (3%) e a terra (53%). Negli ultimi anni si è invertito il rapporto
Ogm

La lobby europea contro gli Ogm che vuole un’etichettatura trasparente fino...

In Europa aumenta la pressione per regolamentare l'etichettatura di cibo non Ogm in maniera chiara e soprattutto senza eccezioni all'interno della filiera. Ad oggi, infatti, prodotti come carne, latte, uova possono essere definiti tali anche se i mangimi usati sono transgenici. A fare lobby per delle regole di maggior tutela per i consumatori è soprattutto la European Non-Gmo Industry Association (Enga)
UOVA

Quante uova possiamo mangiare senza rischiare problemi di salute?

Uno studio pubblicato sull’American Journal of Lifestyle Medicine che ha fatto emergere come a partire dagli anni 70 l’industria delle uova abbia finanziato in maniera crescente la ricerca sul legame tra questo prodotto e i problemi alla salute, tra cui il colesterolo, ovviamente per rassicurare i consumatori. Vediamo allora di capire come stanno le cose
UOVA GABBIA

Uova, cosa indica il codice stampato sul guscio. Il video

Il video dell'Izs delle Venezie ci aiuta a riconoscere anche se un uovo è ottenuto da una gallina allevata all'aperto, a terra, in gabbia o in regime biologico
UOVA GABBIA

Ragusa, sequestrate 5mila uova con data di scadenza falsificata

Le uova erano già confezionate e pronte per essere distribuite in punti vendita ed esercizi commerciali, ma almeno sulla carta, sarebbero dovute essere deposte dalle galline il giorno dopo. Il paradosso è stato scoperto nel ragusano dal i Carabinieri del Reparto Tutela Agroalimentare (R.A.C.) di Messina con il supporto dell’Arma territoriale hanno controllato numerose aziende del comparto avicolo poste sul territorio di competenza. La spiegazione del meccanismo da parte del comandante del nucleo

Richiamata Insalata russa Roscio: allergene non dichiarato

Il provvedimento riguarda un lotto del prodotto: "Possibile presenza di uova non dichiarata in etichetta"