domenica, 8 Dicembre 2019

Tag: Unilever

Altro che olio di palma sostenibile: dietro gli incendi gli interessi...

L'accusa è pesantissima: In un recente rapporto pubblicato da Greenpeace International, intitolato "Bruciando la casa: come Unilever e altri marchi globali continuano ad alimentare gli incendi dell'Indonesia". l'Ong ha accusato queste aziende agroalimentari di acquistare olio di palma da produttori collegati all'Indonesia crisi incendi in corso, nonostante facciano parte della tavola per l'olio di palma responsabile, come Nestle e Procter & Gamble

Il primo passo, timido, di Unilever sulla plastica. Greenpeace: “Andiamo alle...

Unilever entro il 2025 ridurrà di oltre 100mila tonnellate l’uso complessivo di imballaggi in plastica monouso e dimezzerà l’impiego di plastica vergine per produrre il proprio packaging. Giuseppe Ungherese, Greenpeace: "Positivo ma non risolutivo per chi utilizza 700mila tonnellate di plastica l'anno"

Lo studio: “Ma quale No profit! Ilsi è una lobby al...

L'Ilsi, acronimo che sta per 'Istituto Internazionale delle Scienze della Vita, nonostante si venda come una fondazione senza scopo di lucro che ha lo scopo di "avvantaggiare il bene pubblico", in realtà è una lobby al servizio degli interessi delle maggiori multinazionali mondiali (Coca cola, Nestlé, Unilever, Bayer, solo per fare alcuni nomi). Tra questi, opporsi alla politica di riduzione dello zucchero.

Etichetta a semaforo, Coca-Cola e Nestlè fanno marcia indietro

Lo scorso anno le due multinazionali insieme a PepsiCo, Mondelez e Unilever avevano annunciato l'intenzione di adottare un'etichetta a tre colori che bollinava i cibi sulla base di zuccheri e grassi contenuti nelle porzioni e non in 100 grammi di prodotto

Greenpeace: i produttori di l’olio di palma continuano a deforestare selvaggiamente

Il nuovo rapporto della Ong, “Final countdown”, rivela che dalla fine del 2015 altri 130mila ettari di foresta pluviale sono stati distrutti, mettendo a rischio anche specie animali. La petizione per chiedere a Nestlé, unilever, L'Oréal, Colgate, Kellogg's e Pepsico di cambiare politica di rifornimento

Il gelato Kinder bueno bocciato in Germania per contaminazione da idrocarburi

Appena arrivato sui banchi, il gelato frutto della joint-venture tra Unilever e Ferrero, mostra in analisi la presenza di Mosh e Posh, idrocarburi probabilmente ceduti dall'imballaggio. Non solo, anche il contenuto di zuccheri è considerato eccessivo. E la stroncatura fa discutere

Stop imballaggi usa e getta. La petizione di Greenpeace contro i...

Secondo l'Ong ambientalista, riciclare tutta la plastica che viene prodotta è impossibile: il 90% finisce in discarica, negli inceneritori e in mare, dove ogni minuto viene scaricato l’equivalente di un camion pieno di plastica. L'appello a Coca-Cola, Pepsi, Nestlé, Unilever, Starbucks, Procter & Gamble e McDonald's. Il link per firmare la petizione

Quando la sorpresa dell’uovo è la devastazione delle foreste

La ong americana Might Earth ha passato in rassegna gli impegni di sostenibilità delle grandi aziende di cioccolato scoprendo che sono molte quelle che hanno fatto enormi passi avanti contro la deforestazione ma per altre gli sforzi sono ancora insufficienti. E tra queste ci sono anche Ferrero e Nestlé

L’agricoltura sostenibile delle zuppe Knorr: tanto marketing, ma i contenuti?

In questi giorni gli spot dell'azienda lanciano un nuovo bollino, in apparenza molto "verde". Di cosa si tratta e che valore ha? Un lettore ci ha chiesto spiegazioni e noi abbiamo cercato di andare al di là della pubblicità. Ecco cosa abbiamo scoperto

Il test svela tracce di glifosato e Ben&Jerry’s lo elimina dai...

La catena entro il 2020 lancerà i gusti glyphosate-free dopo un che un'analisi ha svelato tracce dell'erbicida in 13 vasetti su 14 acquistati tra Inghileterra, Francia, Germania e Paesi Bassi

Cosa nascondono le fragranze? Unilever e Procter promettono di spiegarlo (agli...

Le due multinazionali hanno promesso che renderanno consultabile l'elenco delle sostanze utilizzate per le fragranze dei loro prodotti. Una svolta, al momento, annunciata negli Usa e in Canada. Tutto tace, invece, in Italia

Altroconsumo e Beuc a fianco delle multinazionali del cibo: per l’Adoc...

L'imbarazzante alleanza tra Big Food e Altroconsumo, fa discutere le associazioni dei consumatori. L'etichetta che chiedono Beuc e Altroconsumo assieme ai grandi dell'industria alimentare è "assolutamente fuorviante" spiega il presidente dell'Adoc Roberto Tascini e "penalizza il made in Italy e le piccole produzioni".