domenica, 5 Febbraio 2023

Tag: plastica

BISFENOLO TONNO IN SCATOLA

Quanto bisfenolo nel tonno in scatola? Le nostre analisi su 6...

Quanto bisfenolo c'è in una lattina di tonno? E quanto ne passa dal contenitore all'alimento? È la prova che abbiamo fatto nei laboratori del Gruppo Maurizi su sei tonni in scatola di marchi e formati differenti
BISFENOLI

Niente bisfenolo A e ftalati nei contenitori. La nuova legge spagnola

Nella Penisola iberica approvata una norma che vieta bisfenolo A e ftalati nelle nuove plastiche. In Europa, fino a oggi, questi interferenti endoctini sono banditi solo da biberon, giocattoli e contenitori per il baby food
inquinamento acqua

Bisfenolo, Pfas, Pcb e pesticidi: così l’inquinamento influenza l’aumento di obesità...

L'inquinamento chimico nell'ambiente sta peggiorando l'epidemia di obesità globale, secondo un'importante revisione scientifica
BIOPLASTICHE

Cnr: le bioplastiche si degradano lentamente come le plastiche tradizionali

Lo studio del Cnr: se non correttamente smaltite, le bioplastiche in mare hanno tempi di degradazione come quelle che non derivano da materiale vegetale. La replica di Assobioplastiche: "Risultati frettolosi e parziali"
SALVAMARE PESCATORI RIFIUTI

Approvata la SalvaMare: i pescatori che riportano rifiuti non saranno denunciati

Non rischieranno più l'incriminazione per traffico di rifiuti i pescatori che sbarcheranno plastica e altri rifiuti "pescati" dal mare. L'Ok definitivo del Senato alla legge SalvaMare
MICROPLASTICHE LAVATRICE

Da Grundig la prima lavatrice che cattura le microplastiche

Dai lavaggi di capi sintetici in lavatrice, secondo molti studi, arriva un terzo delle microplastiche immesse nell'ambiente. Per questo la Ue ha fissato al 2025 l'obbligo per i nuovi modelli di un dispositivo di "cattura". Ad anticipare i tempi è stata la Grundig con un apparecchio dotato di FiberCatcher. Ecco quanto costa e come funziona

Trento vieta la plastica nel pubblico, Sanpellegrino e Mineracqua ricorrono al...

A Trento è scoppiata la guerra della plastica. A scatenarla la decisione della Provincia autonoma di bandire, a partire dal prossimo luglio, la plastica monouso per tutti gli eventi organizzati, finanziati o patrocinati dalla Provincia e dal gennaio 2023, da tutti i servizi di somministrazione e vendita - automatica e non - di cibo e bevande all'interno di tutti gli enti pubblici trentini.  Una mossa avanzatissima che però ha fatto imbufalire il business delle acque minerali e non solo. 

Lo studio: uno ftalato utilizzato in ambito medico aumenta la recidiva...

Il Dehp, uno ftalato utilizzato per rendere flessibili le sacche IV e i tubi, aumenta la mortalità per cancro al seno e il rischio di ricaduta, a dirlo è un nuovo studio pubblicato  sulla rivista Biomedicine & Pharmacotherapy
PLASTICA

Lo studio: la plastica disperde nell’ambiente migliaia di additivi chimici pericolosi

La ong Ipen ha condotto due studi sui pellet di plastica che abbondano anche sulle nostre spiagge concludendo che quello della plastica non rappresenta un rischio legato esclusivamente al ciclo dei rifiuti. La plastica contiene anche numerosi additivi chimici che costituiscono un problema per la salute dell'uomo
PLASTICA PIATTI MONOUSO

Plastica, dal 14 gennaio vietati piatti e contenitori monouso non compostabili

Questa la data dell'entrata in vigore della direttiva 2019/904/Ce che vieta i prodotti in plastica monouso non biodegradabile e non compostabile, oxo-degradabili e agli attrezzi da pesca con plastica. Le scorte potranno essere vendute fino ad esaurimento
ALBERO DI NATALE

Albero di Natale: meglio uno in plastica o un abete vero?

Come da tradizione, le famiglie italiane cominciano a fare l'albero di Natale . Ma dal punto di vista di sostenibilità ambientale è meglio un albero di plastica rispetto a quello sradicato e ripiantato in casa o addirittura ricollocato senza radici?
INQUINAMENTO

Inquinamento da nurdle: un disastro sottovalutato

I nurdle sono le minuscole palline di plastica che costituiscono la materia prima a partire dalla quale vengono realizzati tutti i prodotti di plastica: ogni anno, ben 230.000 tonnellate di nurdle finiscono negli oceani grazie anche ad una normativa che non le considera sostanze pericolose per l'inquinamento. Ma presto el cose potrebbero cambiare