sabato, 20 ottobre 2018

biotech

In Usa (e presto in Europa) è l’ora della stevia ogm...

La Cargill, dopo aver ricevuto l'Ok dalla Fda si prepara al lancio di una stevia ottenuta da lievito geneticamente modificato. Un edulcorante che potrebbere debuttare nel grande mercato dello "sugar free" statunitense per poi arrivare nel vecchio continente. E che sarà difficile distinguere da quello ottenuto dalle foglie della pianta.

Autorizzazioni della soia Ogm: la Commissione condannata dalla Corte di Giustizia...

Il caso riguarda le autorizzazioni di Bruxelles alla soia Monsanto e Pioneer. Secondo l'Ong TestBioTech non avevano prove sufficienti e andavano integrate. La Commissione non gli aveva dato ascolto. Sbagliando, secondo i giudici. E ora la procedura dovrebbe essere ripetuta

Aiab: “Per il bio l’Italia non trova soldi, per il biotech...

21 milioni di euro "investiti" dal ministero delle politiche agricole per le biotecnologie sostenibili e l'agricoltura di precisione. E neppure un euro per il biologico che in Italia continua a crescere. In questo modo, spiega Vizioli, presidente Aiab, si finanzia il transgenico mascherato e l'agricoltura che sparge pesticidi.

Lidl sceglie di certificare Ogm-free il suo latte Milbona

Una scelta radicale quella della catena di discount in Germania: escludere dall'alimentazione delle mucche da latte la soia transgenica. E offrire ai consumatori un prodotto senza transgenici allo stesso prezzo, compensando gli allevatori per i costi superiori

Altre grane per la Monsanto: che fare della nuova soia ogm...

Il big del biotech era convinto che la nuova soia resistente al glifosato sarebbe stata autorizzata entro l'estate dall'Europa. E invece così non è stato e in più sono arrivate le grane sull'erbicida. Ad agosto si raccoglie negli Usa e gli agricoltori chiedono cosa debbono farci

Fusione Bayer-Monsanto, la preoccupazione dei piccoli agricoltori

Sia i piccoli produttori che i rivenditori di sementi sono preoccupati per la concentrazione dei due colossi del biotech. Il rischio è che diminuisca l'innovazione e scompaiano molte aziende. Ma per avere l'ok dell'Antitrust le due compagnie dovranno rinunciare ad alcuni prodotti

Monsanto rifiuta l’offerta ma la Bayer va avanti

"La proposta attuale sottovaluta molto la nostra azienda" ha spiegato Grant, a capo del colosso statunitense del biotech che però invita il big tedesco della farmaceutica a ricalibrare la proposta.

Biotech, Bayer offre 62 miliardi per comprare Monsanto

I due colossi potrebbero accorparsi, creando la multinazionale più grande nel settore di ogm e prodotti chimici. Non una buona notizia per i tanti che hanno protestato in passato per le polemiche che le hanno coinvolte

Ogm, diminuisce la coltivazione geneticamente modificata

Il prezzo dei prodotti agricoli diminuisce ma aumentano le opposizioni dei consumatori così coltivarlo ha meno appeal.

Lo schiaffo dell’Europarlamento alla commissione Ue sugli Ogm

Bocciata la proposta di Bruxelles con una maggioranza inedita. Secondo Greenpeace era tutt'altro che trasparente, visto che conteneva "un muro di segretezza sul suo piano per consentire divieti nazionali su cibi e mangimi Ogm"

Expo2015: parliamo di Ogm?

A Expo2015 uno dei temi di dibattito è quello degli Ogm, protagonisti degli interessi di poche, grandi multinazionali e subiti da agricoltori e consumatori di mezzo mondo. Cosa c'è dietro il grande bluff dei transgenici. In un'intervista senza veli al professor Marcello Buiatti, lo squarcio di una pratica che sta devastando interi paesi.