lunedì, 24 giugno 2019

Tag: Anses

Boscalid & Co, dopo il glifosato potrebbero essere il nuovo pericolo...

I pesticidi SDHI sono molto utilizzati in agricoltura perché inibiscono la respirazione di muffe e funghi e quindi muoiono. Un gruppo di ricercatori francesi ha lanciato l'allarme sostenendo che questa classe di fungicidi è capace di attivare lo stesso meccanismo su tutti gli essere viventi, uomini compresi. "Non ci sono prove sufficienti" ha concluso l'Anses

Luci a led, Anses: sono tossiche per gli occhi soprattutto dei...

L'Agenzia francese per la salute e la sicurezza alimentare ha aggiornato il parere del 2010 sulla luce "Light-emitting diode" e ha emanato una serie di raccomandazioni per ridurre al minimo i rischi derivanti dall'esposizione alla "luce blu".

Glifosato, il rapporto del parlamento francese: “E’ più sicuro della carne...

In un'intervista rilasciata a La Depeche, il senatore Pierre Medevielle ha annunciato l'uscita di un rapporto che assolverebbe l'erbicida più usato al mondo dalle accusa di cancerogenicità

Biossido di titanio, si schierano le associazioni Ue: l’additivo va messo...

Nove associazioni europee hanno scritto alla Commissione europea per chiederle di seguire l'esempio francese e presentare una proposta legislativa che rimuova l'E171 dall'elenco UE degli additivi alimentari autorizzati

Nichel, formaldeide e cobalto: l’Anses propone all’Ue nuovi limiti nei vestiti...

Per proteggere al meglio la salute dei consumatori l'Agenzia francese per la sicurezza sanitaria (Anses) e l'Agenzia svedese per le sostanze chimiche hanno annunciato che proporranno all'Unione europea di vietare o limitare ai più possibile l'uso di più di un migliaio di sostanze allergizzanti contenute in vestiti e calzature

Biossido di titanio, la Francia annuncia lo stop dal 2020

Il ministro francese della transizione ecologica e solidale, François de Rugy, ha annunciato che vieterà l'immissione sul mercato di prodotti alimentari contenenti biossido di titanio a partire dal 1 gennaio 2020

Biossido di titanio, Anses: limitare l’esposizione dei consumatori

L'Agenzia francese per la sicurezza alimentare, l'ambiente e il lavoro ha pubblica il suo parere sull'additivo sottolineando, ancora una volta, la necessità di limitare l'esposizione dei consumatori a questo additivo. Secondo l'Anses non ci sono nuovi studi che confermano o confutano la cancerogenicità dell'E171

Pannolini “contaminati”, il governo francese convoca i produttori

Diossine, furani, alcuni Ipa e Pcb: la presenza di questi contaminanti rilevati da uno studio dell'Anses ha sollevato uno scandalo tanto che l'esecutivo di parigi ha dato alle aziende produttrici due settimani di tempo per dettagliare il piano di azione e migliorare la sicurezza per i bebé

L’Anses revoca l’autorizzazione all’uso del pesticida delle insalate

L'Agenzia ha rivalutato in tempi record il metamorfosi sodio dopo i casi di intossicazione che hanno riguardato molti cittadini francesi che vivevano in prossimità dei terreni dove questo pesticida veniva utilizzato. In Italia, invece, nonostante la sua tossicità sia nota si continua ad usare

Francia, il governo vieta l’uso del pesticida delle insalate. E in...

Il meta sodio è ampiamente utilizzato nella coltivazione di lattuga e carota. Dopo diversi casi di intossicazione, il governo francese ha deciso di sospenderne l'utilizzo fino a gennaio 2019. Non sarebbe il caso che tutta l'Europa (e quindi anche il nostro paese) si adegui al divieto?

Francia, l’Anses mette nel mirino il pesticida delle insalate

Si tratta del mata sodio: un fumigante utilizzato nelle colture di lattuga e carote. In Europa è stato autorizzato nel 2015 con una serie di limitazioni che, tuttavia, si sono rivelate insufficienti dal momento che nelle scorse settimane 15 persone sono finite in ospedale dopo un'intossicazione causata proprio dal pesticida

Repellenti e insetticidi, Anses: c’è un legame con alcuni tumori infantili

Secondo l'Agenzia francese che ha coordinato una meta analisi, l'uso di pesticidi domestici, come i repellenti e gli insetticidi collegato ad un aumentato rischio di cancro infantile, tra cui la leucemia e tumori cerebrali