lunedì, 17 Gennaio 2022

Tag: sicurezza

Gli stemmi possono staccarsi, Fiat Chrysler richiama oltre 1,2 milioni di...

Il richiamo riguarda i minivan Chrysler Town & Country e Dodge Caravan dal 2008 al 2010, nonché i SUV Dodge Nitro dal 2007 al 2011

Borracce, c’è da fidarsi? Le nostre prove di laboratorio

Le borracce sono diventate una scelta ideologica e utile: ridurre il peso della plastica nell'ambiente è un'esigenza sempre più condivisa. Ma sono anche sicure? Noi le abbiamo portate nei laboratori del Gruppo Maurizi per testarle. I risultati integrali li trovate nel numero del Salvagente di luglio. Nel video che pubblichiamo la dottoressa Maurizi ce li anticipa

Sicurezza, Volvo richiama oltre 2milioni di autovetture in tutto il mondo

Sono interessati i modelli Volvo V60, V70 e XC60 vendute tra il 2006 e il 2019. I motivi sono dovuti ad un potenziale problema di cavi collegati alle cinture di sicurezza dei sedili anteriori

Sulla scuola tutti contro l’Azzolina: le linee guida che non piacciono...

Mentre è rinviata a domani la riunione dell’esecutivo con la conferenza Stato-Regioni per la stesura definitiva delle linee guida sulle modalità di riapertura delle scuole a settembre, 60 piazze di Italia accolgono le proteste di genitori, studenti e personale scolastico sotto il cartello del gruppo Priorità alla scuola. Ecco cosa chiedono e cosa invece è previsto dalla prima stesura. Le ipotesi del ritorno ai doppi turni, la riduzione delle lezioni e l'incognita della sicurezza degli studenti

Piatti per bambini in bambù contaminati da melamina e formaldeide. Chi...

Ancora una volta un test indipendente scopre che piatti, bicchieri e posate in bambù, destinati ai più piccoli, cedono melamina e formaldeide. da 12 a 104 volte i limiti di legge! Succede ora in Austria, dopo casi analoghi in Francia e nel resto d'Europa. Prodotti che in teoria dovevano essere certificati ma sui quali i controlli sono insufficienti, mentre i pericoli sono enormi.
visiera

L’autorità sanitaria francese: “la visiera a lavoro non sostituisce la mascherina”

In queste settimane, soprattutto chi ha avuto bisogno di servizi alla persona, come il barbiere, l'estetista, o di cure mediche con quelle prestate dal dentista, avrà preso familiarità con la visiera che molti lavoratori portano per evitare il contagio da Covid-19. Ora, l'alto consiglio per la sanità pubblica francese (Hcsp) chiarisce che le visiere non devono essere considerate sufficienti per sostituire l'uso di una mascherina.

Malfunzionamento della fibbia di aggancio, Que Choisir declassa il seggiolino Tex...

Dopo la decisione della rivista francese, Carrefour ha eliminato dagli scaffali il prodotto in attesa che il produttore ponga rimedio al difetto che - come specificano i nostri colleghi - non incide sulla sicurezza dei bambini
bici elettriche

Bici elettriche, il test austriaco scopre i modelli migliori e quelli...

Con gli incentivi messi in campo dal governo per la mobilità sostenibile, è corsa a bici e bici a pedalata assistita. soprattutto queste ultime, per chi non è avvezzo alle lunghe pedalate o per chi vuole usarle per raggiungere il posto di lavoro lontano da casa, sono una soluzione che sta convincendo molti italiani. Ma visto che a parità di bonus massimo il prezzo medio è ben più alto delle normali bici vale la pena approfondire per non sbagliare acquisto. Per questo il magazine dei consumatori austriaci Konsument ha testato 12 modelli in commercio

Idrossiclorochina, troppi rischi e l’Oms abbandona gli studi

La decisione dopo la pubblicazione di uno studio sulla rivista scientifica Lancet: dall'indagine emerge un rischio di morte più elevato conl'uso di questa classe di farmaci

Riaprono (a giugno) i centri estivi: finalmente la “fase 2” di...

Ingressi scaglionati e triage; personale formato sui temi della prevenzione del CoVid-19; attenzione particolare alle stoviglie. I centri estivi si preparano a riaprire secondo le linee guida emanate dal ministero della Famiglia
MASCHERINE

Mascherine, solo cinque su cento ottengono il visto per la sicurezza

Sul sito dell'Inail la lista dei dispositivi di sicurezza validati, seppure con procedimento abbreviato il 95% non ha superato l'esame della della task force multidisciplinare

Automobili, il business della sanificazione anti-coronavirus

L'emergenza coronavirus può anche essere l'occasione per gonfiare i costi di un'attività di manutenzione senza giustificati motivi? È il dubbio che sorge spontaneo verificando quando raccontato al Salvagente da Loredana Goglia, una lettrice che ci scrive cosa le è successo in una concessionaria Opel. Il business della sanificazione fa gola al settore delle auto, come conferma un'iniziativa di un gruppo francese