venerdì, 6 Dicembre 2019

Tag: pane

La guerra inglese sul pane a lievitazione naturale che riguarda anche...

In Gran Bretagna scoppia la guerra del pane a lievitazione naturale, e vista la normativa in Italia, potrebbe arrivare presto anche in Italia. La questione che ha fatto insorgere i fornai artigianali inglesi riguarda il tentativo da parte di cinque catene di prodotti da forno di imporre come pane a lievitazione naturale anche dei prodotti che utilizzano in parte agenti di lievitazione aggiunti.  Nel nostro paese la normativa ha un vuoto che rende possibile il trucchetto a discapito dei consumatori

Diabete e obesità, nel pane si nasconde un conservante pericoloso

Si chiama propionato e viene utilizzato per prevenire le muffe: una recente ricerca di Harvard ha associato il suo uso all'aumento dei livelli di diversi ormoni associati al rischio di obesità e diabete

Pane, da oggi quello congelato non potrà essere venduto come fresco

Entra in vigore il nuovo decreto che fa un po' di chiarezza in etichetta: se il pane è ottenuto da impasti congelati o se contiene conservanti in confezione sarà obbligatorio scrivere "Conservato" o "A durabilità prolungata". Un passo in avanti anche se non c'è l'indicazione di origine obbligatoria per la materia prima

Stop al pane congelato spacciato per fresco: in etichetta si chiamerà...

Il 19 dicembre entra in vigore il nuovo decreto sulla denominazione di "panificio" e di pane. Il prodotto confezionato che ha subito un "processo congelamento o surgelazione" o contiene "additivi conservanti" non potrà venduto come "fresco"

I panificatori all’Antitrust: “Così la Gdo ci strozza e ci spinge...

L'Autorità garante per la concorrenza e il mercato ha infatti avviato sei istruttorie nei confronti di Coop Italia, Conad, Esselunga, Eurospin, Auchan e Carrefour, per verificare una presunta pratica sleale a danno delle imprese di panificazione. "La condotta contestata - scrive in una nota l'Antitrust - consiste nell’imposizione, ai propri fornitori di pane fresco, dell’obbligo di ritirare e smaltire a proprie spese l’intero quantitativo di prodotto invenduto a fine giornata".

“Pane, meno sale per legge”, il Portogallo avvia la stretta

Dopo la tassa sulle bibite zuccherate e l'annuncio che presto ci sarà un insaprimento fiscale sugli snack salati, Lisbona dal primo gennaio 2019 fisserà il tetto di 1,3 grammi di sodio per ogni 100 grammi di pane. E anche inItalia il pane resta... salato

Ma può bastare il 30% di farina non raffinata per definire...

Una lettrice ci segnala il prodotto venduto da Todis: si definisce integrale ma ha solo il 30% di farina non raffinata. Il resto è farina 0. Una lettera che ci dà modo di tornare sull'opacità di una dizione che non è regolata in alcun modo dalla legge

Di cotte e di crude: sapete davvero scegliere il pane migliore?

Lievitazione naturale, pane nero, arricchito, senza sale. La scelta per gli italiani è davvero ampia e ognuno di noi ha le sue preferenze e le sue convinzioni. Non sempre giustificate da fondamenti pratici.

Ritorno dalle vacanze, i trucchetti per guardare con la giusta attenzione...

Il problema più comune e visibile sono le muffe, ma anche un'occhiata alla caffettiera può non guastare. Nella puntata di questa settimana dei Miti Alimentari, alcuni segreti per non correre rischi. E affrontare al meglio il ritorno al lavoro. A cominciare con l'attenzione da dare al cibo

Miti alimentari, le false promesse del cibo fuori casa

Sciroppo d'agave e aloe per restare in forma. Poco zucchero contro l'iperattività. I miti alimentari di questa settimana cercano di fare chiarezza nelle tante...

“Stop al falso integrale”: la legge alla Camera fa un passo...

In Commissione agricoltura un testo unificato per "vietare" l'aggiunta di crusca. Nel numero in edicola abbiamo confrontato 12 fette biscottate integrali: in molti casi il primo ingrediente è la farina raffinata mentre quella "grezza" si ferma al 39%

Additivi nel pane, Pedicini (M5S): “Serve etichetta più trasparente”

L'eurodeputato, dopo l'inchiesta del Test-Salvagente in edicola, ha presentato un'interrogazione al commissario Ue per la salute e la politica dei consumatori: "Servono informazioni più chiare sui lieviti industriali che possono provocare patologie infiammatorie" come la gluten sensitivity"