giovedì, 13 dicembre 2018

packaging

Meno plastica e vetro nell’ambiente: Valfrutta, Yoga e Cirio riducono gli...

Le bottiglie di plastica dei succhi Valfrutta, Yoga e Derby Blue pesano il 20% in meno. Una scelta aziendale che si traduce in un risparmio di oltre 600 tonnellate di PET all’anno. La scelta del produttore Conserve Italia presentata insieme al report di Sostenibilità

Nasce il superlaboratorio Enea per la ricerca su qualità e sicurezza...

Enea celebra la Giornata mondiale dell’alimentazione con il lancio della prima infrastruttura di ricerca a guida italiana con 130 laboratori e una cucina in cui "testare" la sicurezza di cibi e contenitori. Ne abbiamo parlato con Chiara Zoani coordinatrice del progetto Metrofood

Altro che innocue! Gli effetti finora sconosciuti delle nanoparticelle sull’organismo

Una ricerca scientifica analizza la cessione di nanoparticelle dagli imballaggi di prodotti in scatola e scopre che finiscono nel tratto digerente, dove potrebbero influenzare negativamente l'assorbimento intestinale e produrre stati preinfiammatori. Servono più studi, dicono gli autori, ma nel frattempo le nanoparticelle sono già ovunque

Stop al pericolo Pfas nei sacchetti di popcorn e nella carta...

È la decisione presa dallo Stato di Washington, il primo a vietare queste sostanze pericolose, negli imballaggi alimentari dopo che molti test avevano dimostrato la migrazione dal packaging all'alimento

Plastica dagli scarti caseari, nasce Biocosì firmato da Enea

Il progetto della start-up pugliese EggPlant sarà realizzato entro 18 mesi dalla agenzia nazionale per le nuove tecnologie prevede da una parte la pulizia delle acque reflue degli impianti caseari e dall'altra la realizzazione di plastiche 100% biodegradabili e compostabili.

Packaging riciclabile al 100%: McDonald annuncia la svolta

Le due promesse del colosso della ristorazione, imballaggi completamente riciclati e riciclabili, sono fissate per il 2025. Un impegno serio o una mossa di marketing?

Il sacchetto da casa? Potrebbe essere un altro regalo alle aziende...

In queste ore il ministro della Salute Lorenzin e quello dell'Ambiente Galletti studiano la possibilità di permettere ai consumatori di portare da casa gli shopper per l'ortofrutta senza doverne pagare uno nuovo. E se questa si rivelasse un'altra manovra in grado di togliere responsabilità alle industrie a spese esclusive del consumatore? E perché non costringere invece le aziende alla riduzione della plastica inutile nel packaging?

Bisfenolo, quando il sostituto non elimina il rischio. Anzi…

Ancora una volta l'industria, dopo aver resistito per anni, nonostante le evidenze dei rischi sul sistema endocrino del prodotto utilizzato in contenitori per alimenti, ha scelto di adottare soluzioni alternative senza l'evidenza che fossero innocue. E ora si scopre che possono anche essere più minacciose per la salute

Carta tossica per gli alimenti, nei fast food non si salva...

Una ricerca scientifica trova i Pfas (sostanze accusate di cancerogenicità e tossiche per lo sviluppo) negli imballaggi per hamburger, patatine fritte e muffin utilizzati dai fast food. Una presenza giudicata molto rischiosa

Packaging, i consumatori lo scelgono “eco-friendly”

Secondo due ricerche i consumatori sono disposti a spendere di più per acquistare prodotti che utilizzano involucri sostenibili.

Campbell vicina all’abbandono del bisfenolo nelle sue lattine

Minestre, sughi, brodo e spaghetti Campbell confezionati in barattoli non BPA sono già in commercio, e dopo che aveva annunciato l'intenzione di abbandonare i rivestimenti in bisfenolo (nel febbraio 2012) la società è sulla buona strada per avere il 75% del suo portafoglio in lattine non-BPA.

Usa, Galbani inciampa sulla pubblicità sessista

Vaschette di formaggio a pasta filata light indirizzate alle donne, quelle con più grassi agli uomini. Consumerist.it critica gli "imballaggi di genere"