martedì, 28 Settembre 2021

Tag: Ema

sangue donne astrazeneca visita

Cosa hanno detto Ema e Aifa sui rischi di Astrazeneca per...

A fronte di una rassicurazione complessiva sul vaccino AstraZeneca, che infatti riparte nei centri vaccinazione italiani, rimangono alcune possibili connessioni tra patologie e effetti collaterali gravi per i quali la stessa Agenzia europea del farmaco ha assicurato un supplemento di approfondimento.

Covid, Ema: “Il vaccino AstraZeneca è sicuro ed efficace”

L'Agenzia ha di conseguenza consigliato di riprendere le vaccinazioni con AstraZeneca nei numerosi paesi europei dove erano state sospese, compresa l’Italia
ESMYA

Esmya, nuove restrizioni: sì all’uso solo se non è possibile l’intervento...

Dopo la revisione dell'Ema, l'Aifa ha pubblicato nuove restrizioni per l'uso di Esmya, il farmaco a base di ulipristal acetato 5 mg utilizzato nella cura dei fibromi uterini: può essere utilizzato come ultimo rimedio e solo a intermittenza. Nulla cambia se il principio attivo è usato per la contraccezione di emergenza
VACCINI

Via libera Ue al vaccino Pfizer-BioNTech, ecco di cosa si tratta

Come da pronostici il primo vaccino contro Covid-19 a ricevere il via libera medico nell'Unione Europea è il Pfizer-BioNTech dopo che oggi l'Agenzia europea per i medicinali (EMA) lo ha autorizzato. Ecco di cosa si tratta e quando (e quanto) ne arriverà in Italia
MAL DI TESTA

Aifa riscontra danni epatici con uso di metamizolo (principio attivo della...

Danni epatici  riscontrati con l'uso di metamizolo, il principio attivo di vari analgesici, come la popolare Novalgina. A comunicarlo sono le aziende Sanofi, So.se.pharm, Abc farmaceutici, S.f., in accordo con l’Agenzia Europea del Farmaco (Ema) e con l’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa)

NItrosammine, al via controlli su tutti i farmaci a base di...

La presenza di nitrosammine nei medicinali a base di metformina è in corso di verifica, poiché all'inizio di quest'anno è stata trovata una nitrosammina chiamata N-nitrosodimetilammina (NDMA) in alcuni lotti dell'UE: prima in alcuni anti-ipertensivi, poi in medicinali utilizzati per la cura del reflusso e infine, in quelli per i diabete
EG

Ema conferma: “Sospesi nella Ue tutti i farmaci a base di...

Dopo mesi di accertamenti, l'Agenzia europea dei farmaci, conferma lo stop per i farmaci anti-acido a base di ranitidina per la presenza di "seppur bassi livelli di un'impurezza denominata N-nitrosodimetilammina (NDMA)", sostanza cancerogena

Fibromi uterini, l’Ema raccomanda la revoca dell’autorizzazione del farmaco Esmya

Il Comitato per la sicurezza per i medicinali per uso umano dell’Ema (Prac) ha raccomandato la revoca delle autorizzazioni all'immissione in commercio dei medicinali a base di ulipristal acetato da 5 mg (Esmya e medicinali generici). Il farmaco utilizzato per il trattamento dei sintomi dei fibromi uterini, può causare danni al fegato, compresa la necessità di trapianto di fegato
hiv

Hiv, l’Ema dà il via libera all’anello vaginale che rilascia un...

L'anello rilascia un antivirale, dapivirina, per un mese, e il suo obiettivo è quello di usarlo dove non è disponibile il metodo di prevenzione più efficace, la profilassi pre-esposizione (una pillola presa prima del rapporto non protetto)

L’Ema alle farmaceutiche: limitate la presenza di nitrosammine nei medicinali

La sostanza "possibile cancerogena" è stata rilevata per la prima volta nei farmaci ipertensivi a base di spartani: l'allerta si è poi estesa ad altri farmaci rendendo necessaria un'intervento dell'Agenzia europea dei farmaci
Remdesivir

L’Ema approva Remdesivir come primo farmaco per trattare il Covid-19

Il comitato per i medicinali per uso umano dell'Agenzia europea per il farmaco (Chmp) ha raccomandato di concedere un'autorizzazione all'immissione in commercio condizionata a Veklury (remdesivir) per il trattamento di Covid-19 in adulti e adolescenti di età pari o superiore a 12 anni con polmonite che richiedono ossigeno supplementare

Ibuprofene, Ema: il suo uso può mascherare i sintomi dell’infezione respiratoria

L'Agenzia europea del farmaco ha completato la sua revisione iniziata a maggio dello scorso anno,. Tuttavia precisa che i dati attualmente disponibili non permettono di giungere alla stessa conclusione per l'infezione da coronavirus