giovedì, 18 ottobre 2018

don

Guerra del grano, Colomba Mongiello chiede più controlli sull’import

Bastano 13 controlli per definire sicuro il grano straniero sulle micotossine? La deputata, componente della Commissione agricoltura, dopo il nostro articolo chiede che si facciano più analisi pubbliche su uno dei gioielli del made in Italy. E chiede agli industriali della pasta: "Se siete tanto sicuri del grano che usate perché non dichiararne l'origine in confezione?"

Guerra del grano: i numeri del ministero che promuovono lo straniero?...

La guerra del grano, l'hanno chiamata. E l'ultimo capitolo vedrebbe la netta smentita che il grano straniero abbia più micotossine di quello italiano. Il tutto "timbrato" dai controlli sull'import realizzati dal ministero. Sapete su quanti grani in totale? 13, un po' pochi per armare una polemica di questo tipo

Pasta italiana e micotossine: un problema di sicurezza alimentare non solo...

Abbia sentito il professor Alberto Ritieni, tra i maggiori esperti italiani in micotossine dopo le analisi che hanno bocciato diversi marchi importanti di pasta italiana. Che spiega: materie prime sicure sarebbero un valore per tutti, a prescindere dalla provenienza

Spaghetti, micotossine e glifosato. Granoro e Voiello: la nostra pasta è...

Le dua aziende chiamate in causa da GranoSalus sollevano dubbi sull'attendibilità elle analisi condotte dall'associazione e spiegano ai consumatori che tracce di glifosato e di micotossine non possono essere la prova di un grano di provenienza straniera. E ribadiscono l'uso di materia prima esclusivamente italiana.

Don, glifosato e cadmio: ma gli spaghetti sono davvero italiani?

Otto marche di pasta in laboratorio alla ricerca dei contaminanti sospetti: nessun limite superato ma i risultati del test - secondo l'associazione - dimostrano che quello utilizzato per le nostre produzioni non è grano italiano.

Grano canadese e micotossine: se la Ue dimentica il principio di...

La Commissione europea risponde all'interrogazione della deputata 5Stelle Adinolfi che chiedeva limiti più stringenti per chi, come gli italiani, consuma molta più pasta dei nordeuropei. L'Europa getta acqua sul fuoco ma non rassicura.

Micotossine, le soglie per i bambini sono poco protettive

Il professor Alberto Ritieni: "In Francia a concentrazioni più basse di quelle da noi rilevate definiscono, per alcune fasce di giovani consumatori, preoccupante l'esposizione al Don". Nel numero in edicola del Test-Salvagente l'analisi di 29 paste che finiscono nei piatti dei nostri figli.

La mappa dei rischi nei piatti dei bambini

L'Agenzia francese per la sicurezza alimentare ha pubblicato il primo studio della dieta totale di bambini tra 0 e 3 anni. 6 anni di lavoro e 200mila analisi sugli alimenti. Risultati tranquillizzanti per gran parte dei prodotti analizzati ma anche l'evidenza di quello che ancora preoccupa: 9 sostanze da controllare