giovedì, 2 Febbraio 2023

Archivi Mensili: Maggio 2019

benessere animale

Ma quanto sono felici (in etichetta) i nostri animali!

Sempre più di frequente i marchi alimentari puntano su allevamenti etici per sedurre la fetta crescente di consumatori attenti a questi temi. Cosa c’è davvero dietro le promesse che campeggiano in etichetta e sui siti? Un'anticipazione dell'inchiesta del Salvagente in edicola

Quanta acqua deve bere mio figlio?

Nell'ultimo numero di "A scuola di salute", il mensile dell'ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, gli esperti fanno il punto sulla quantità di acqua che deve bere un bambino in relazione alla propria fascia d'età. Inpiù accompagnato i genitore in un "viaggio" tra le varie alternative di bevande

Autismo, l’esposizione ai pesticidi delle donne incinta aumenta il rischio nei...

E' la conclusione cui è giunta il più ampio studio osservazionale mai svolto prima che, tuttavia, in quanto tale ha dei limiti: i risultati suggeriscono un aumento dopo l'esposizione prenatale ai pesticidi ambientali entro 2000 metri dalla residenza della madre

Agcom multa di 1 milione a Sky per variazioni dell’offerta e...

L'Authority per le Comunicazioni ha sanzionato Sky per l'informativa incompleta relativa alla variazione del corrispettivo mensile delle sue offerte e alla garanzia del diritto di recesso senza costi da parte degli utenti. Dona (Unc): "Vittoria!"

Piovono polpette (vegane): il boom della “carne vegetale”

Il debutto stellare in borsa di Beyond Meat, l'azienda finanziata da Bill Gates e Leonardo Di Caprio che produce burger vegetali. L'apertura ai panini vegan di McDonald's e Burger King. E per finire l'arrivo della carne sintetica... Cosa c'è dentro

Apple richiama gli adattatori a tre poli: possono provocare scosse elettriche

L'azienda di Cupertino è stata costretta a richiamare alcuni adattatori per presa a muro, dopo aver confermato che possono rompersi e rischiare di dare scosse elettriche agli utenti: gli adattatori sono stati venduti fino al 2010 anche in alcuni kit da viaggio. Tutte le informazioni utili per la sostituzione
MERCOSUR

L’Europa chieda al Brasile di rispettare ambiente e diritti degli indios

Una lettera aperta di 600 scienziati e 300 gruppi indigeni chiede alla Ue di condizionare il trattato di libero scambio a un cambio di rotta del governo Bolsonaro: basta deforestare l'Amazzonia in favore di Ogm e grandi allevamenti e più diritti per le comunità indigene, espropriate e cacciate dalle loro terre
antitrust

Sei mesi dopo la disdetta mi arriva la maxibolletta del gas....

Un lettore cambia casa e fa disdetta del vecchio contratto. Sei mesi dopo arriva il congaglio, di oltre mille euro. "Ma la legge non fissava un tempo massimo di 6 settimane dalla disdetta per emettere la bolletta finale?" ci chiede il lettore. Vero, risponde Valentina Masciari di Konsumer Italia, che ci spiega cosa fare in questi casi

Ventimila biglietti Interrail per scoprire l’Europa: per partecipare c’è tempo fino...

Per il secondo anno consecutivo l'Unione europea mette in palio i biglietti per far conoscere l'Europa ai neo diciottenni: tutti i dettagli per partecipare e diventare "ambasciatori DiscoverEU"
TISCALI

Bollette a 28 giorni: “Volevano farmi pagare il modem nonostante il...

"Sono riuscito a farmi rimborsare il costo del modem che la compagnia mi aveva ingiustamente addebitato perché avevo chiuso il contratto". Il signor Ettore Bellanza da Roma racconta al Salvagente la sua controversia con Tim, dopo la decisione di rescindere il contratto a seguito della vicenda delle bollette a 28 giorni. 

Un caffè corretto (dalle ingiustizie)

I lati oscuri della carica delle capsule, raccontata sul numero in edicola del Salvagente: mentre crescono business e ricavi per le multinazionali, il prezzo pagato a chi produce continua a scendere, Tanto che c'è chi ha rinunciato a raccoglierlo. Un'alternativa c'è, come spiega Paolo Pastore, direttore di Fairtrade

Microplastiche dal lavaggio dei tessuti: uno studio italiano ipotizza come ridurle

Un pool dell'Istituto dei polimeri, compositi e biomateriali del Cnr ha misurato la cessione di microparticelle dopo lavaggi in lavatrice. La scoperta è che il numero di particelle dipende anche dal modo in cui sono stati filati i tessuti e questo potrebbe portare a ridurre l'inquinamento se le industrie adottassero alcuni accorgimenti