lunedì, 19 Aprile 2021

Tag: lav

CURE VETERINARIE

Cure veterinarie, sì ai farmaci umani per gli animali

Con il decreto firmato dal ministro Speranza le cure veterinarie diventeranno più accessibili: il veterinario, infatti, potrà prescrivere anche i farmaci umani per curare gli animali. Un provvedimento da lungo atteso da i proprietari e dalle associazioni animaliste
CARNE

36,6 miliardi di euro all’anno è il costo occulto della carne....

L'associazione ha affidato a Demetra, Società di consulenza in ambito di ricerca scientifica sulla sostenibilità, uno studio per valutare gli impatti ambientali e sanitari della carne in Italia, tradotti anche in misure economiche
VISONI

Scienziati alla Ue: chiudere gli allevamenti di visoni

Gli allevamenti di visoni dell'UE non devono diventare un serbatoio per future ricadute di SARS-CoV-2 dagli animali all'uomo. E' questo il motivo per cui esperti scientifici di diversi paesi hanno scritto alla Commissione europea per chiedere che, nell'interesse della salute pubblica, almeno per tutto il 2021, venga sospeso l'allevamento di visoni
MACACHI

Dal Consiglio di Stato via libera agli esperimenti sui macachi

Dopo il Tar Lazio anche il Consiglio di Stato ha riconfermato in via definitiva la validità dell’autorizzazione rilasciata dal Ministero della Salute per il progetto “Lightup”, dell’Università di Torino, condotto in collaborazione con l’Università di Parma, che prevede una fase di sperimentazione su macachi. E ritorna così d'attualità il dibattito tra favorevoli e contrari alla sperimentazione sugli animali di cui ci occupiamo anche noi del Salvagente sul numero in edicola

Allevamenti di visoni infetti da Covid, spunta il caso nascosto in...

Una tornata di analisi fatte ad agosto ha rintracciato ill SARS-CoV-2 in almeno 2 campioni di visoni di un allevamento. Ad ammetterlo alla Lav le autorità sanitarie, solo dopo numerosi e insistenti appelli e istanze di accesso
VISONI

Covid e visoni, la Lav a Speranza: vieti da subito gli...

L’attenzione alle misure di prevenzione per contrastare la pandemia di Covid-19 deve essere massima, con interventi tempestivi nei serbatoi che possono amplificare la diffusione del virus: per questo la Lav ha attivato una petizione per chiedere al Governo di vietare, in Italia, gli allevamenti di visoni per farne pellicce
canguro

Ferragamo non utilizzerà più pelle di canguro per le sue produzioni

La soddisfazione della LAV per l'adesione del famoso marchio di abbigliamento e accessori alla sua campagna #Salvacanguri: finora sono tre i grandi marchi che hanno rinunciato all'uso di pelle di canguro. Oltre a Ferragamo ci sono Diadora e Versace

Consiglio di Stato: “Stop a esperimenti sui macachi dell’Università di Torino”

Il Consiglio di Stato, ribaltando la sentenza del Tar del maggio scorso, ha dato ragione nuovamente alla Lav ordinando, dopo quella del gennaio scorso, una seconda sospensione del famigerato esperimento sui macachi dell’Università di Torino in corso presso l’Università di Parma

Stop all’uso di gabbie in allevamento: consegnate 1,4 milioni di firme...

La Commissione Europea ha ricevuto le firme dell’Iniziativa dei cittadini europei (Ice) End the Cage Age. Quasi 1,4 milioni di firme sono state autenticate dagli stati membri: i cittadini di tutta l’Unione hanno chiesto la fine dell’uso delle gabbie negli allevamenti. "Si tratta di una giornata storica - dichiarano i promotori - e fra le più significative per la vita di centinaia di milioni di animali ancora allevati in gabbia nell'Ue e per tutti gli animali che sono costretti a vivere negli allevamenti intensivi nel mondo".
visoni COVID

Dopo l’Olanda anche in Danimarca allevamenti di visone infetti da Covid

In Danimarca un allevamento di visoni è risultato positivo al Covid19 e 11mila animali saranno abbattuti. In precedenza era toccato all'Olanda dove si era registrato anche il primo passaggio del virus dal visone all'uomo. In Italia ci sono 13 allevamenti. Sarà arrivato il momento di chiuderli?

Lav: “Chiediamo un animal social bonus per le persone in stato...

quelli randagi ma anche quelli nelle famiglie che stanno affrontando uno choc economico imprevisto, dalle conseguenze molto serie. Ameno 7 milioni i cani e 7,5 i gatti fanno parte delle famiglie italiane, ai quali si sommano circa 46 milioni di altri animali, fra roditori, uccelli e pesci. Per queste ragioni, Lav chiede al governo un pacchetto di iniziative dedicate a sostenere, anche economicamente, le persone con animali, tra cui la quattrozampe social card per chi adotta al canile o al gattile e una fiscalità agevolata

Grenn Hill, il Tribunale di Brescia assolve gli attivisti che liberarono...

Lo ha stabilito la Corte di Appello dopo la condanna in primo grado. Soddisfato Gianluca Felicetti, presidente Lav: "Salvare gli animali non è reato”