sabato, 16 Novembre 2019

Tag: lav

Il Tar del Lazio non ferma gli esperimenti sui macachi

La speranza della Lega Antivivisezione era fermare la sperimentazione organizzata dall'Università di Torino e di Parma sui  6 macachi che verranno operati al cervello e resi ciechi per studi su deficit visivi nell’essere umano. Ma il Tar ha negato la sospensiva. "Ricorreremo al consiglio di Stato" è la promessa degli animalisti

Diadora è la prima azienda a rinunciare alla pelle di canguro....

LA campagna #SaveThekangaroo della Lav porta a casa la sua prima vittoria ma sono ancora molte le aziende che continuano ad utilizzare questa pelle che per le sue caratteristiche – è più sottile ed è più resistente rispetto a quella bovina – è molto utilizzata (e apprezzata) nel settore sportivo e nelle attrezzature per il motociclismo

Allevamenti per le pellicce. 13 paesi Ue li vietano, Italia fanalino...

In Italia, ricorda la Lav, "la situazione è ancora più drammatica: risultano infatti ancora attivi 16 allevamenti di visoni, che ogni anno causano la morte di circa 180.000 animali".

Strage dei canguri, da Prada a Dainese: ecco le 14 aziende...

Dopo la presentazione del documentario in cui due registi australiani hanno descritto il massacro di questi animali, la Lav ha reso noto l'elenco delle aziende che nel nostro paese utilizzano la pelle di canguro per le loro produzioni

Canguri, una storia d’amore e odio. Il documentario che svela il...

L'Italia è il primo responsabile europeo della morte brutale di 2,3 milioni di canguri ogni anno: le sue pelli vengono utilizzate dall'industria dell'abbigliamento sportivo e della moda che ignorano i metodi violenti con cui vengono uccisi questi animali. L'inchiesta video di Michael McIntyre e Kate Clere McIntyre ha l'obiettivo di diffondere consapevolezza mentre la Lav si rivolge al governo: "Vietate l'importazione"

Una vita in gabbia non è una vita. La Ue dica...

La petizione End the Cage Age, si è chiusa con un milione e mezzo di firme nell’arco di un anno. Consumatori che chiedono alla Ue di intervenire sugli allevamenti di suini, galline, conigli, oche, quaglie e vitelli eliminando i metodi crudeli e non necessari

Non si entra in vasca con i delfini: il tribunale stoppa...

sezione IV del Consiglio di Stato respinge la richiesta di Zoomarine che dovrà quindi rinunciare ai 22mila euro al giorno (che la possibilità per il pubblico di nuotare con delfini gli avrebbe garantito. Più importante il benessere degli animali delle questioni economiche per il tribunale che ha accolto le tesi della Lav

Grana Padano: “Certificheremo il benessere animale nelle nostre stalle”

All'assemblea annuale del Consorzio di tutela è stato annunciato che l’obiettivo è quello di certificare i caseifici con il claim “Benessere animale in allevamento". I dubbi degli animalisti sulla moda del welfare sbandierato ma poco applicato in stalla

Prada non utilizzerà più pellicce animali

L'annuncio, diffuso in collaborazione con la Fur Free Alliance (più di 50 organizzazioni in 40 paesi, tra cui la Lav), chiarisce che la famosa casa di abbigliamento, a partire dalle collezioni Donna Primavera/Estate 2020, non utilizzerà più pellicce animali nella realizzazione di nuovi prodotti. Lo stock continuerà ad essere oggetto di vendita fino ad esaurimento.  

Lav contro lo spot McDonald’s: “Benessere animale usato come vuoto...

Il made in Italy non può dirsi garanzia assoluta di sostenibilità e benessere animale. La critica della LAV è rivolta alla nuova campagna pubblicitaria di McDonald’s “100% allevamenti italiani: sosteniamo la sostenibilità”.

Benessere animale, Ciwf, Enpa e Lav: nessun finanziamento a chi non...

La Commissione Agricoltura della Camera che nel testo di conversione del decreto-legge per il rilancio della zone agricole in crisi ha introdotto l’articolo 11bis che prevede il finanziamento al settore suinicolo italiano: un colpo di mano - come lo hanno definito le associazioni - che chiedono il rispetto almeno delle più basilari norme sul benessere animale

Ma quanto sono felici (in etichetta) i nostri animali!

Sempre più di frequente i marchi alimentari puntano su allevamenti etici per sedurre la fetta crescente di consumatori attenti a questi temi. Cosa c’è davvero dietro le promesse che campeggiano in etichetta e sui siti? Un'anticipazione dell'inchiesta del Salvagente in edicola