lunedì, 26 Ottobre 2020

Tag: junk food

Nutri-score, lettera aperta di 5 eurodeputati: “L’Europa non diventi vittima degli...

Gli eurodeputati, tra cui l'italiano Paolo De Castro, sottolineano come il sistema di etichettatura già adottato da diversi stati membri sia un regalo alle multinazionali del cibo piuttosto che un tentativo delle istituzioni di fornire ai consumatori un aiuto per scegliere di portare in tavola prodotti sani

L’obesità aumenta il rischio di Alzheimer

Uno studio statunitense ha monitorato il flusso sanguigno in 128 regioni del cervello in quasi 18mila uomini e donne. All'aumentare dell'indice di massa corporea è diminuito il flusso in alcune zone del cervello ed è cresciuto il rischio Alzheimer

UK, la proposta: contro l’obesità vietare la pubblicità di cibo spazzatura...

47 associazioni tra cui Action on Sugar e Action on Salt hanno chiesto - come contromisura per arginare il fenomeno - al governo britannico di vietare la messa in onda delle pubblicità di cibo spazzatura fino alle ore 21. La ratio del divieto è quella di vietare alla visione dei bambini, i principali fruitori della tv fino a quell'ora, e questo avrebbe un impatto positivo sulla salute pubblica, consentendo alle famiglie di "vedere più dei prodotti che sono buoni per loro
obesità

Cibo spazzatura, così Ferrero e McDonald’s ipnotizzano i nostri bambini

Nel 2018, gli annunci per i prodotti Nutri-Score D ed E rappresentavano il 53,3% di tutti gli annunci alimentari visti dai bambini, il 52,2% visto dagli adolescenti e il 50,8% visto dagli adulti
obesità

Covid, ricercatori inglesi: il junk food e l’obesità legati a probabili...

L'industria alimentare deve condividere la colpa della pandemia di obesità, nonché della gravità della malattia Covid-19 e delle sue conseguenze devastanti. È la posizione di tre ricercatori di Londra, che hanno scritto un editoriale sul British Medical Journal (BMJ)

Un rapporto svela la pressione della lobby della Coca-cola contro l’alimentazione...

Un nuovo rapporto di Corporate Accountability, campagna globale contro gli effetti negativi delle multinazionali sulle democraize, rileva che l'International Life Sciences Institute (ILSI), sta giocando un ruolo fuori misura nel definire le politiche nazionali in materia di alimenti e nutrizione dall'India all'Argentina agli Stati Uniti.

Un fuori pasto “da coccole”. Ecco perché tutti cediamo al comfort...

Che si tratti di una tavoletta di cioccolato, di una crema spalmabile, di uno snack salato, tutti (ma proprio tutti) cediamo alla tentazione di gratificarci la sera, sul divano, con un extra. Le industrie lo sanno bene (e non a caso gli spot serali puntano su questo)...

“Basta distributori di Coca-cola nelle scuole”. Idea interessante, ma…

Il ministro dello Sviluppo economico Luigi Di Maio, al Villaggio della Coldiretti a Milano, ha lanciato l'idea di togliere dai distributori delle scuole i "junk food" e le bibite meno salutari. Un'idea interessante. Ma è bene capire che non basta togliere prodotti per fare educazione alimentare

Gli alimenti in offerta? Sempre di più pieni di grassi, sale...

Una ricerca dell'Istituto britannico di ricerca sul cancro su 16mila famiglie ha rivelato il legame tra promozioni sui prezzi e cibi e bevande meno salutari che aumentano il rischio obesità. "Limitare le offerte degli snack alle casse"

La fila alla cassa? Un alibi malsano per accaparrarsi snack e...

La conferma arriva da uno studio dell'Università di Cambridge: "Le vendite e il consumo immediato di cibo spazzatura si riducono del 76% nei supermarket con le 'casse salutari'"

L’Agenzia sanitaria brasiliana boccia l’etichetta a semaforo “Non basta”

Le indiscrezioni, rivelate dal quotidiano Folha de S. Paulo, fanno infuriare le industrie. La commissione brasiliana defiinisce come inefficace il sistema a semaforo e chiede che ci siano indicazioni più chiare sul fronte delle confezioni

Londra contro l’obesità infantile: “Stop agli spot di Coca Cola e...

La proposta choc del sindaco Sadiq Khan: "L'obesità dei bambini è un'epidemia. Gli annunci di 'cibo spazzatura' devono essere banditi dalla rete di autobus e metropolitana"