mercoledì, 28 Settembre 2022

Tag: 3-Mcpd

latte artificiale

Latte artificiale, Öko Test boccia Hipp Bio (e non solo)

Il mensile tedesco ha portato in laboratorio 16 campioni di latte artificiale in polvere alla ricerca di Mosh e Moah ma anche di alcuni contaminanti di processo come il 3-Mcpd che la Iarc considera potenzialmente cancerogeno. Ha trovato queste sostanze in diverse formule (in vendita anche nel nostro paese)
LATTE ARTIFICIALE

Latte artificiale per neonati: il test svizzero trova ancora glicidolo

Si tratta di una sostanza potenzialmente cancerogena trovata nel latte artificiale in un test svizzero su prodotti in polvere venduti anche in Italia. Nestlé e Hipp però ribattono: i valori nei nostri prodotti rispettano i limiti di legge
LATTE ARTIFICIALE

Latte artificiale con olio di palma: torna l’incubo del 3-mcpd

Un test su 15 latti per neonati ha mostrato in tutti i casi la presenza di 3-mcpd, contaminante tossico di processo della lavorazione dell'olio di palma. In un caso sopra le dosi raccomandate per la sicurezza del bambino

Sull’olio di palma, l’Efsa (una volta tanto) ha seguito il principio...

Sconcerta l'aumento dei limiti Efsa sul 3-mcpd, il contaminante dell'olio di palma. Ma, spiega il professor Ritieni, le Autorità devono intervenire subito su un pericolo potenziale, tutelando i consumatori per poi continuare a studiare gli effetti con metodi più raffinati.

Olio di palma, l’Efsa torna indietro sul cancerogeno 3-Mcpd

A meno di due anni dalla stretta, l'Agenzia europea per la sicurezza alimentare riporta i livelli di sicurezza massima del contaminante ai livelli pre allarme. Confermati i rischi per reni e fertilità

In Svizzera Coop e Migros nascondono l’olio di palma

La presenza di questo grasso controverso in prodotti come la Nutella viene ignorata su Coop e LeShop, le piattaforme di vendita online di due importanti distributori. La scoperta del mensile elvetico Bon à savoir

Olio di palma, la Salute: “L’attenzione è alta ma non necessarie...

Il sottosegretario Faraone ha risposto, in modo un po' cerchiobottista, all'interrogazione presentata dalla Mongiello (Pd): "Le azioni assunte dell'Europa non motivano altre restrizioni nazionali. Sui contaminanti di processo la Ue è impegnata a fissare limiti massimi di legge"

L’olio di palma assolto? La bufala corre sul web (e sui...

In molti sono caduti in errore leggendo quei giornali che hanno riportato un'interpretazione del convegno scientifico che si è svolto il 10 febbraio scorso a Napoli. Noi c'eravamo e la sentenza di assoluzione proprio non l'abbiamo avvertita...

Latte prima infanzia contaminato: il test svizzero che mette nei guai...

Nove prodotti per la prima infanzia su dieci contaminati da 3-mcp e/o glicidolo (sostanze tossiche che si generano soprattutto dall'olio di palma). Con dosi molto superiori ai tetti stabiliti dall'Efsa. Ecco cosa hanno trovato e i nomi dei latti coinvolti
OLIO DI PALMA

Olio di palma, l’Oms: “Il 3-Mcpd è cancerogeno” ma fissa una...

Il 3-Monocloropropandiolo è un contaminante tossico che si sviluppa durante la raffinazione del grasso tropicale. Ma se l'Efsa, nel maggio 2016, ha abbassato il limite giornaliero da 2 a 0,8 microgrammi per chilo di peso corporeo, l'Organizzazione mondiale della sanità inspiegabilmente ne ha fissata una molto più permissiva: 4 mcg/kg

I grassi saturi fanno danni al cuore (con buona pace della...

I grassi saturi? Non sono nemici delle arterie. Da mesi i sostenitori dell'olio di palma tentano di convincerci che siamo vittime di una mistificazione gigantesca,. Ma oggi esce uno studio che conferma come producano danni certi. E, ironia della sorte, è realizzato anche dall'Unilever, nel board della lobby italiana propalma.

Coop annuncia di essere la prima catena “Palm free”

Nei giorni della polemica di Ferrero contro coloro che criticano il grasso tropicale tanto usato nella sua Nutella, il leader della distribuzione italiana dichiara di aver completato la sostituzione. Rinunciando a quei prodotti (come i gelati) in cui non è riuscita a escludere il palma.