mercoledì, 28 Settembre 2022

Tag: thc

CBD CANNABIS CANAPA OLIO DI CANAPA

Alimenti, farine e olio di canapa: cosa cambia con le nuove...

L'Europa finalmente uniforma i limiti di Thc per poter coltivare la cannabis industriale e commercializzare cibi, farine e olio di canapa. Con il presidente di Federcanapa Giuseppe Croce, proviamo a fare il punto su un settore che è costretto a vivere ancora sotto la minaccia di troppe ambiguità legislative
CANAPA

L’Ue fissa i limiti massimi di Thc negli alimenti a base...

Prima di questo provvedimento esistevano solo valori guida ed una sostanziale frammentazione del mercato europeo. Adesso i livelli massimi sono stati fissati a 3,0 mg/kg per i prodotti secchi (farina, proteine, semi, snack) e a 7,5 mg/kg per l'olio di semi di canapa.
CANNABIS

Le risposte ai vostri dubbi sui benefici della Cannabis

Dall'uso alimentare a quello in cosmetica fino all'utilità nella cura degli animali d'affezione sono molte le domande che ci avete rivolto dopo il nostro ultimo articolo sulla Cannabis. Cerchiamo di rispondere in questo approfondimento
CANNABIS CBD

La Cannabis a tavola e i benefici del Cbd sacrificati in...

Quando si parla di cannabis si pensa sempre all'opzione psicotropa del Thc. Pochi, invece, conoscono i possibili usi dell'altra sostanza della canapa, il Cbd, una molecola decisamente interessante

Olio di canapa, un ottimo alimento ma ancora troppo “artigianale”

Uno studio di un'équipe di scienziati italiani (e tra questi il professor Alberto Ritieni) e pubblicato sulla rivista accademica Molecolar ha controllato 13 prodotti commercializzati nel nostro paese. Trovando che differiscono notevolmente nel contenuto di alcuni composti bioattivi, suggerendo la necessità di un disciplinare che definisca bene le condizioni agronomiche e di gestione post-raccolta

Prodotti CBD: cosa sono e perché possono aiutarti

Come può essere assunto il CBD? È possibile farne uso legalmente? Non sarà vietato come la cannabis? Come deve essere utilizzato e quali effetti collaterali può avere? A fronte di tanti dubbi, vediamo di conoscere meglio i prodotti CBD e le loro proprietà.

#Staisereno, il succo della Pfanner gioca sugli effetti della canapa (esagerando)

Un succo che fa marketing sugli effetti calmanti della canapa ma che ne contiene lo 0,05% e già nel nome riprende la famosa "rassicurazione" di Renzi a Letta (non proprio ben augurante). Sarebbe proprio il caso di dire: "ma che si sono fumati" quelli della Pfanner?
CBD CANNABIS CANAPA OLIO DI CANAPA

Integratori Cbd, 46 diversi pesticidi in quelli esteri venduti on line

Un'analisi condotta da una équipe dell'Università di Napoli e Valencia, guidata dal professor Alberto Ritieni ha trovato micotossine e fitofarmaci in 7 campioni su 10. "Serve un monitoraggio costante di questi integratori", scrivono gli studiosi, per non rinunciare a una sostanza dai molti benefici

Cannabis light, fine dei dubbi (e di parte delle follie proibizioniste)

L'emendamento in manovra rende legale la cannabis light che contenga fino allo 0,5% di Thc. Corretto un vuoto normativo che ha fatto chiudere decine di aziende in Italia. Luca Merola, fondatore di Easyjoint: "Abbiamo smascherato la follia del proibizionismo"
CANNABIS

Cannabis light, sull'”efficacia drogante” la Cassazione apre la porta al caos

Singolare sentenza della Corte suprema sul ricorso di alcuni gestori di cannabis shop che chiede ai venditori di dimostrare l'assenza di efficacia drogante. Lo scorso 30 maggio lo stesso organo aveva di fatto vietato i derivati di cannabis con Thc minimo, mettendo di fatto in ginocchio un settore. Della Vedova (+ Europa) presenta un emendamento per modificare la normativa

Sulla cannabis non facciamo di tutta un’erba un fascio

La sentenza della Cassazione permette solo la commercializzazione di prodotti che siano privi di efficacia drogante provata. E su questo si continua a fare molta confusione, mettendo assieme sostanza che non hanno nulla in comune

Cade la barriera proibizionista: per l’Oms la cannabis terapeutica non è...

L'Organizzazione mondiale della Sanità chiede ai 53 Stati membri della Convenzione unica sugli stupefacenti di rimuovere la proibizione dopo aver valutato l'utilità dei suoi composti attivi. Dal 1961 la marijuana, anche nel suo uso terapeutico era inserita tra le droghe pericolose, da vietare.