domenica, 18 Agosto 2019

Tag: supermercati

L’insider delle industrie alimentari: “Siete pazzi a mangiarlo”

Nel numero in edicola del Salvagente abbiamo stilato la prima classifica di qualità e di sicurezza dei prodotti a marchio di supermercati e discount, dopo 4 anni di analisi. Ma abbiamo anche fatto un lungo viaggio nella grande distribuzione e nella produzione alimentare. Sentendo anche chi, come Christophe Brusset, dopo aver lavorato per l'industria del food ora ha deciso di denunciarla in libri di successo. Anticipiamo una parte di quanto ci ha raccontato

Supermercati e discount: la classifica della qualità

Quattro anni di analisi su centinaia di alimenti e bevande, migliaia di prove di laboratorio... Sono alla base della prima classifica sui prodotti a marchio delle insegne della Grande distribuzione italiana realizzata dal Salvagente. Ecco i migliori dove fare la spesa

Conad si mangia Auchan e diventa leader in Italia

L'operazione, costata circa un miliardo, prevede l'acquisizione di una parte importante dei circa 1.600 punti vendita di Auchan Retail Italia: ipermercati, supermercati, negozi di prossimità con i marchi Auchan e Simply

Vietare il sottocosto? È scontro sul progetto di legge

Secondo i relatori si dovrebbero vietare queste promozioni, per evitare danni ai nostri agricoltori. Ma per Federdistribuzione, l'associazione della distribuzione, il sottocosto non ha nulla a che vedere con i prezzi pagati ai fornitori. Assicurazione che non convince Fabio Ciconte, Terra!: "Dicono che è una misura antispreco ma sanno bene che parliamo di aste al ribasso"

“Il grande carrello”, un libro racconta il lato oscuro della Gdo

Dai rapporti con i fornitori ai contratti con i lavoratori, dai reali costi delle offerte ai segreti del marketing della grande distribuzione" sono tanti gli argomenti trattati dal libro di Fabio Ciconte e Stefano Liberti. Un capitolo è dedicato agli oboli che la grande distribuzione impone ai fornitori approfittando dei rapporti di forza squilibrati

Perché il Pam mi fa pagare la busta anche per un...

Un lettore si accorge che il suo supermercato di Verona gli fa pagare il centesimo dello shopper anche quando non lo prende ma attacca l'etichetta direttamente sul frutto. "C'è una legge" sostengono alla cassa. Ma sbagliano

Pratiche sleali, accordo in Europa per limitare strapotere della Gdo sui...

Nell’accordo tra le istituzioni europee, le pratiche da abolire passano da 8 a 16, tra cui  la cancellazione last minute degli ordini, i ritardi nei pagamenti ai fornitori, le modifiche unilaterali dei contratti, i mancati pagamenti ai fornitori per la merce invenduta. 

Coop festeggia i 70 anni e mette in mostra i suoi...

Alla Triennale di Milano inaugurata un’esposizione per raccontare la storia di Coop dal 1948 ad oggi. In primo piano i valori della cooperazione: eticità, bontà, trasparenza, sicurezza alimentare.

Agricoltura, ministri Ue approvano testo per fermare le pratiche sleali della...

Il testo, che approverà in Aula a Bruxelles a breve, prevede tempi brevi e certi nel pagamento ai fornitori e vieta alle catene di distribuzione di vendere sottocosto rifacendosi sui fornitori. Le reazioni

I panificatori all’Antitrust: “Così la Gdo ci strozza e ci spinge...

L'Autorità garante per la concorrenza e il mercato ha infatti avviato sei istruttorie nei confronti di Coop Italia, Conad, Esselunga, Eurospin, Auchan e Carrefour, per verificare una presunta pratica sleale a danno delle imprese di panificazione. "La condotta contestata - scrive in una nota l'Antitrust - consiste nell’imposizione, ai propri fornitori di pane fresco, dell’obbligo di ritirare e smaltire a proprie spese l’intero quantitativo di prodotto invenduto a fine giornata".

Sacchetti a pagamento anche al banco salumi del supermercato?

Un lettore ci chiede se anche queste buste si debbono pagare, come è successo a lui, e ci segnala negozi della Gdo che hanno scelto la carta per non far pagare i clienti

Sacchetti, in farmacia li fanno pagare 10 volte il supermercato

La nuova normativa entrata in vigore dal 1 gennaio prevede non solo l'obbligo di adottare shopper biodegradabili al supermercato, ma anche nelle farmacie. E a quanto risulta dalle prime segnalazioni, i farmacisti non ci stanno andando piano.