giovedì, 13 Agosto 2020

Tag: prezzo

Prosecco contro champagne: il test (francese) che promuove le bollicine italiane

Per la prima volta nella sua storia, 60 millions de consummateurs ha messo alla prova 10 champagne e altrettanti prosecchi commerciali. E ha dovuto costatare che nel rapporto qualità prezzo non ci sono paragoni. Ecco i risultati su 10 champagne e 10 prosecchi

Si può pubblicizzare un’auto indicando solo la rata mensile?

Un lettore ci invia la foto di una pubblicità di un venditore auto della provincia di Cuneo che indica solo la rata mensile, non specificando l'importo finanziato, la durata, il costo totale, se Iva compresa o no. La analizza per noi l'avvocato Cristiano Iurilli di Konsumer Italia

Germania, i dash button di Amazon sono illegali

E' quanto sostiene un giudice secondo cui l'acquisto attraverso questo dispositivo non fornisce sufficienti informazioni ai consumatori che si trovano ad acquistare un prodotto senza nemmeno sapere il suo prezzo. Amazon ha già annunciato appello

Caro Zaia, il prezzo non basta a garantire il prosecco

Assumere che il prezzo basso sia caratteristico dei prodotti scadenti e che quello alto sia segnale di qualità potrebbe non servire a scoraggiare i truffatori, anzi. Almeno se non si intensificano i controlli

E-commerce, nel weekend prezzi più alti fino al 18%

Idealo, confronta i prezzi di 12 categorie, tra cui console, occhiali da sole, borse e seggiolini auto, indicando per ognuno il giorno più economico e quello più caro della settimana.

Il caffè che bevete potrebbe avere 9 anni

Secondo il Wall Street Journal, le quotazioni bassissime della qualità arabica, soprattutto dei chicchi più vecchi, stanno causando un'invasione sul mercato di miscele con molti anni di età. Vista la qualità, rischiano di finire nei distributori automatici dei luoghi pubblici e nei discount

Ma un vero extravergine può costare 4 euro?

Il mensile il Test, nel numero in edicola il 23 maggio, pubblica un'inchiesta che sta facendo rumore: delle 20 bottiglie di olio extravergine analizzate nei laboratori delle Dogane, ben 9 sono state declassate a semplici vergini. Colpa dei prezzi troppo bassi imposti dai big, spesso stranieri, dell'olio? Vediamoci chiaro.