venerdì, 29 Maggio 2020

Tag: obesità

L’Italia tassi le bevande zuccherate per contrastare l’obesità

Tassare "all'inglese" le bevande zuccherate per limitare l'emergenza obesità. È il contenuto della lettera aperta indirizzata al ministro della Salute Giulia Grillo da il Fatto Alimentare che chiede interventi concreti contro l'abuso dello zucchero in Italia, paese che le multinazionali dei soft drink considerano il paradiso dello zucchero

Gran Bretagna, oscurati i siti internet di Kinder: reclamizzano il cibo...

E' la decisione dell'Advertising Standards Authority second cui i siti dell'azienda reclamizzavano i suoi prodotti - ad alto contenuto di zucchero e grassi - utilizzando immagini accattivanti per i bambini

Uk, le famiglie povere non possono permettersi il cibo sano indicato...

A dirlo è la fondazione indipendente The Food Foundation. Il rapporto "The Accessibility of Eatwell Guide del Regno Unito" ha utilizzato i dati relativi al reddito e alle spese delle famiglie nel periodo 2015/16 confrontandoli al costo da sostenere per seguire "Eatwell", la guida del governo del Regno Unito per una alimentazione

La tassa sullo zucchero piega le industrie. Ma solo in Inghilterra

La tassazione delle bevande zuccherate ha fatto aumentare la consapevolezza degli inglesi degli effetti negativi sulla salute. E ha convinto i big dei soft drink a diminuire le dosi nei loro prodotti. Ma solo in Inghilterra, come dimostra il confronto del Salvagente. Al di qua della Manica (e soprattutto in Italia) i produttori abbondano senza timori.

Sarà anche deteinato, ma siamo sicuri che è adatto ai bambini?

Ne abbiamo analizzati 8 e con una bottiglietta di tè nostro figlio già fa il pieno di zuccheri per un’intera giornata (e non ne dovrebbe assumere in altre forme). Ecco quanto ne contengono, i dolcificanti e i coloranti che aggiungono.

Stop alle merendine in cassa: stretta anti-obesità in Gran Bretagna

Dopo la tassa sullo zucchero sui soft drink il governo May vieta gli sconti sugli snack - tipo il “2x1” - esposti nei pressi delle casse. Non si escluse il divieto totale. E intanto si pensa a limitare la pubblicità in tv fino alle 21. Channel 4 contraria

Dolcificanti, se l’alternativa allo zucchero è peggiore del male

Li assumiamo, specie in questo periodo di diete, per eliminare qualche caloria. Ma ignoriamo l'effetto che possono avere, soprattutto sul microbiota. Ce ne occupiamo nella rubrica settimanale Miti Alimentari

Se per i big delle bevande l’Italia è il paradiso dello...

Abbiamo confrontato Fanta, Coca-cola, Schweppes, 7Up e Sanpellegrino in vendita in tutta Europa. La sorpresa è che spesso in quelle in vendita in Italia c'è il contenuto più altro di zuccheri

Coca-Cola: prima il profitto, poi la salute

Nuove prove contro la multinazionale. Uno studio pubblica il contenuto di email aziendali che dimostrano che era stata pianificata una precisa strategia per influenzare il dibattito pubblico sull'obesità. Obiettivo: negare ogni legame con le bevande zuccherate

Pfas e obesità: la ricerca di Harvard fa tornare i sospetti...

I composti perfluoroalchilici sono presenti oltre che in alcune pentole, negli imballaggi e nei tappeti. Secondo uno studio su 600 uomini e donne, chi ha i livelli più alti nel sangue brucia meno calorie e guadagna più peso.

Bht e Pfoa sotto accusa: possono causare obesità

Sono le conclusioni cui giunge uno studio statunitense. Il peggiore tra gli additivi sembra essere proprio il Butilidrossitoluene aggiunto in moltissimi alimenti di uso quotidiano come i cereali da colazione

“Meno cibi troppo elaborati per salvare l’Europa dall’obesità”

Una ricerca condotta da School of Public Health dell'Università brasiliana di San Paolo ha intrecciato le statistiche di obesità di diversi paesi europei, Italia compresa, e la quantità di cibi molto elaborati come pane industriale, snack, nugget di pollo, pizze e zuppe pronte