giovedì, 3 Dicembre 2020

Tag: latte

ANTIBIOTICO

Antibiotico-resistenza: l’Italia migliora, ma restiamo tra i grandi consumatori

In piena pandemia è normale che se ne parli meno del solito, eppure il problema dell'antibiotico-resistenza rimane lì, intatto, con il carico drammatico di morti che si porta dietro. 30mila l'anno solo in Europa, di cui 10mila nel nostro paese. Gli ultimi dati, sono stati presentati dal Centro europeo per il controllo delle malattie (Ecdc) per la Giornata e la Settimana europea di consapevolezza sugli antibiotici che si celebra dal 18 al 24 novembre
formaggio aflatossne m1

Aflatossine M1, via dagli scaffali 9 lotti di formaggi Caseificio Pascoli

Squaquerone, ricotta e nuvola di latte tra i tipi di formaggio richiamati dall'azienda per la presenza di aflatossine M1 nel latte. Qui tutti i lotti e le informazioni per riconoscerli nel banco frigo

Ecco perché carne, latte e formaggi dovrebbero costare di più

Secondo uno studio tedesco se si considerasse il danno ambientale legato alla produzione di questi cibi, il prezzo della carne dovrebbe aumentare del 173%, quello del latte dell'122% mentre per le banane un mini-rincaro del 19%

“Nel biberon non dovrebbe esserci neppure l’ombra di antibiotici”

Nel numero in edicola del Salvagente abbiamo portato in laboratorio 18 campioni di latte artificiale alla ricerca di micotossine e le abbiamo trovate in 15 campioni, ben oltre la metà. Ma le micotossine non sono l'unico ingrediente sgradito (e nascosto) delle formule... Il parere di Ruggiero Francavilla, pediatra, gastroenterologo Università degli Studi di Bari sulla ricerca che mostra come nel biberon possono finire anche antibiotici
origine latte

Etichettatura, Corte Ue: decreti origine sono illegittimi. A rischio quelli su...

L'avvocatura generale della Corte di giustizia europea mette discussione il decreto francese sull'obbligo di indicare l'origine del latte: "Mancano dati oggettivi sull'utilità della norma". A rischio anche quelli italiani che hanno portato trasparenza in etichetta

Acne tardiva? Attenti a questi tre: latte, cibi zuccherati e bibite...

Secondo uno studio pubblicato su JAMA Dermatology, il consumo quotidiano di una porzione di alimenti grassi o particolarmente zuccherati è associata al 54 per cento di probabilità in più di sviluppare l'acne
Nestlé

Gas serra: Nestlé, Danone e C. ne producono più che i...

Le emissioni complessive di 13 giganti del settore lattiero-caseario, tra cui Danone e Nestlé. superano quelle dei due maggiori produttori di combustibili fossili del mondo, oltre ad essere aumentate dell'11% in soli due anni. A dirlo è uno studio pubblicato dall'Institute for agriculture & trade policy (Iatp). Il più grande emettitore con sede nell'UE, che è anche il terzo produttore mondiale, è stato Group Lactalis
conservare

Dalla pasta alle fragole, i trucchi per conservare meglio 17 tipi...

a maggior parte delle persone ha un'idea approssimativa della conservazione del cibo. Essenzialmente si divide tra quello che va in frigo, in freezer e in dispensa. Ma ogni prodotto ha delle caratteristiche proprie che si sposano bene con un tipo di gestione rispetto ad altri. Per questo, i consigli degli esperti alimentari possono essere molto utili per prolungare la vita a diverse tipologie di prodotti.

Latte, guerra dei prezzi tra Coldiretti e Unioncamere: è aumentato o...

Secondo una rilevazione di Coldiretti-Filiera Italia il latte ha subito un rincaro del 5% mentre per la Borsa merci telematica ad aprile i prezzi all'ingrosso del prodotto hanno subito una riduzione dell'8% causato dalla chiusura di bar e ristoranti

Il test promuove il “latte” di avena: pulito e più sostenibile

Un'analisi fatta Konsument e Stiftung Warentest promuove le bevande di avena. Nessun inquinante, igienicamente perfetto e con un impatto ambientale molto migliore del latte vaccino e delle altre alternative vegetali

Avena superstar, ma che differenza c’è tra i “latti” vegetali?

L'avena è alimento benefico che più cresce nel mercato italiano seguita dalla mandorla. Ad affermarlo è l’Osservatorio Immagino Nielsen GS1 Italy, dopo aver monitorato oltre 68 mila prodotti alimentari. Sia mandorle che avena sono molto consumate sotto forma di bevanda. Per questo, il Salvagente ha pubblicato un confronto i vari tipi di latte vegetale, che ne valuta i pro e i contro.

Dal 1° aprile scompare l’indicazione di origine sulla pasta (e non...

Non è uno scherzo: il 31 marzo decadono i decreti Origine con i quali si è stabilito l'obbligo di indicare la provenienza della materia prima sulle confezioni di pasta, riso, latte e prodotti derivati dal pomodoro. Al loro posto entra in vigore il Regolamento Ue sull'ingrediente primario che aiuta più le aziende dei consumatori