martedì, 16 ottobre 2018

Hipp

Stessa marca ma qualità inferiore: Hipp riformula i suoi prodotti

Dopo l'accusa dell'Autorità alimentare della Croazia sul "dual standard" il produttore tedesco, leader del baby food biologico, equipara la ricetta dei suoi vasetti. Intanto la Ue vara delle linee guida per impedire che le aziende penalizzino i consumatori dell'Est

La Croazia accusa: stessa marca ma qualità più bassa dei cibi...

Un test condotto nel paese ha confermato che nell'85% dei casi tra due prodotti si riscontrano differenze qualitative e di prezzo. Sotto accusa Hipp, Coca-Cola, Nutella, Heineken, Ariel e non solo

Latte prima infanzia contaminato: il test svizzero che mette nei guai...

Nove prodotti per la prima infanzia su dieci contaminati da 3-mcp e/o glicidolo (sostanze tossiche che si generano soprattutto dall'olio di palma). Con dosi molto superiori ai tetti stabiliti dall'Efsa. Ecco cosa hanno trovato e i nomi dei latti coinvolti

L’olio di palma nel latte per bambini? È pericoloso, toglietelo

Una ricerca dell'Università polacca su 24 latti in polvere scopre il superamento dei limiti del 3-Mcpd (probabile cancerogeno) in tutti i campioni. Il Fatto alimentare e Gift lanciano una petizione alle aziende perchè abbandonino il palma. Ecco la lista dei latti che lo contengono e dei pochi che lo escludono.

Latte in polvere e palma: l’alternativa c’è (ma costa)

Dopo l'inchiesta di copertina del numero in edicola di Test-Salvagente si apre il dibattito. Da una parte Plasmon e Coop che abbandonano l'olio di palma, dall'altra Mellin e Nestlé che lo difendono. Hipp sta meditando. E da Dicofarm si scopre che l'alternativa sicura c'è... se le aziende investono