martedì, 16 ottobre 2018

foodwatch

Le etichette che nascondono gli ingredienti di origine animale

L'ong francese Foodwatch ha trovato tra gli scaffali dei supermercati molti prodotti che contengono, a volte senza indicarlo chiaramente in etichetta, ingredienti di origine animale come la gelatina e la cocciniglia. Ecco qualche esempio

Olanda, allarme residui di pesticidi vietati in frutta e verdura da...

Tra i prodotti sotto accusa, ci sono ananas dal Costa Rica, fagioli del Kenya e pomodori dal Marocco, contaminati da sostanze cancerogene o interferenti endocrini. L'Ong FoodWatch lancia una campagna per chiedere alla Gdo accordi diversi con i fornitori extracomunitari

Perché in Europa i richiami alimentari vengono resi pubblici troppo tardi?

Un ricerca di Foodwatch mette in evidenza come, in caso di allerta e richiami, le notizie non vengano rese pubbliche per nulla o arrivino con estremno ritardo. Esemplare il caso delle uova al fipronil e di funghi alla listeria, finiti sul sito del ministero tedesco 3 giorni dopo l'allarme "perché i funzionari erano in ferie"

Imballaggi contaminati, l’Anses chiede di eliminare gli oli minerali tossici

L'Agenzia per la sicurezza francese chiede alle aziende alimentari di utilizzare, per gli imballaggi, inchiostri e colle che non contengono Moah (oli minerali aromatici) e Mosh (con oli minerali saturi)

Anche la Ue se ne è accorta: “L’etichetta? Non la leggo...

Da oggi la signora Maria non è più sola. Anche Vytenis Andriukaitis, commissario Ue alla Salute e Sicurezza alimentare, ha ammesso: "Anche con i miei occhiali è assolutamente impossibile". La petizione di Foodwatch per avere caratteri più leggibili

L’allarme: “L’Europa pronta a raddoppiare i limiti di mercurio consentito nel...

A dirlo è l'Ong tedesca FoodWatch, che cita addetti del settore. Lo scopo è quello di poter vendere i grossi predatori, come pescespada e tonno che oggi vengono ritirati perché contaminati dal metallo pesante

Olii minerali nelle ciambelle Ikea: ritirate dal mercato in Germania. E...

La decisione dell'azienda dopo che le analisi condotte dal mensile tedesco Oko Test hanno rilevato una concertazione troppo elevata di Mosh, un'olio minerale accusato di essere pericoloso per la salute umana

Lindt nuove accuse: oli minerali nei cioccolatini

L'Ente di protezione dei consumatori in Germania conferma la contaminazione delle praline Fioretto Nougat Minis "scoperta" a luglio da Foodwatch: "Ora l'azienda ritiri il prodotto"

Olii minerali in Kinder e Lindt: le analisi choc tedesche

Il test di Foodwatch, Ong tedesca, trova idrocarburi nelle barrette Kinder Riegel, nei cioccolatini Lindt Fioretto e in biscotti di Aldi, dovuti alla migrazione dagli incarti. E in Germania scoppia l'allarme tra i consumatori di queste merende molto apprezzate dai bambini.

La carta riciclata degli imballaggi? Un pericolo per gli alimenti

Gli idrocarburi presenti negli imballaggi possono trasferirsi gli alimenti: la conclusione cui è giunto lo studio di Foodwatch, l'associazione dei consumatori francese.