sabato, 19 Giugno 2021

Tag: De Cecco

EXTRAVERGINE CONTROLLI

Se a essere vittima del Covid sono anche i controlli sugli...

L'olio extravergine che extravergine non è. E poi il pomodoro italiano accusato di essere fatto con materia prima estera e il grano estero contaminato. Che sta accadendo agli alimenti italiani? Il dubbio è che i tanti (e giusti) controlli sul Covid e sulle mascherine abbiano rarefatto quelli sui cibi. Una cosa a cui è bene non abituarsi
EXTRAVERGINE

Roulette russa extravergine, dopo sei anni si torna punto e a...

Le nostre nuove prove su 15 oli dichiarati extravergine hanno trovato ancora una volta circa della metà delle bottiglie di una qualità diversa da quella promessa. Le aziende scaricano la colpa sui distributori ma c'è anche ci ha diffidato dopo averci chiesto un risarcimento di 21 milioni di euro per le analisi di sei anni fa
GRANO

Bloccato un carico De Cecco a Bari per grano contaminato

Il carico è stato bloccato dopo che le analisi del Crea hanno evidenziato la presenza di teliospore, delle spore tossiche che renderebbero il grano non commestibile. La denuncia di Grano Salus: "Vigileremo per impedire che quel grano entri nella filiera alimentare"
barilla

Barilla punta sul grano 100% italiano per i formati classici

Spaghetti, fusilli, mezze maniche e penne rigate saranno più spessi e prodotti per il mercato italiano solo con grano locale da 13 regioni. Alle posizioni di chi, come De Cecco, sostiene che per fare una buona pasta serve una miscela con grani stranieri, Barilla risponde: "non basta il grano di qualità, servono strumenti innovativi e una collaborazione continuativa con gli agricoltori". E De Cecco ci scrive per negare ogni correlazione tra contenuto in glutine e digeribilità della pasta.

Basilico, parmigiano, pesticidi e oli minerali. Il test boccia i big...

In laboratorio i tedeschi scoprono la contaminazione di molti dei big italiani del pesto. Tra questi Barilla, Bertolli, De Cecco, Saclà e Lidl nei cui vasetti sono stati trovati diversi pesticidi e oli minerali. De Cecco al Salvagente: "per oli minerali e pesticidi, il nostro pesto è in regola coi limiti e coi valori guida"

Test su 15 polpe di pomodoro: pochi pesticidi ma troppa acqua

Nel nuovo numero in edicola i risultati delle analisi di laboratori su De Rica, Star, Coop, Cirio, Alce Nero, Conad, Mutti, Petti e tanti altri. Nessuna impurezza, qualità almeno sufficiente ma in alcuni barattoli l'acqua arriva a metà del contenuto

Ingannava sull’origine del grano, Lidl multata dall’Antitrust

Sulle confezioni di pasta Italiamo e Combino c'erano immagini che lasciavano intendere che quella usata fosse materia prima italiana...purtroppo così non era. De Cecco, Divella, Cocco e Auchan hanno invece evitato la multa impegnandosi a cambiare le informazioni contenute sul packaging

La verità sulla pasta italiana, il nostro test nel nuovo numero...

Tradizionali, biologiche, integrali: sotto analisi 23 pacchi di penne per scoprire se il grano contiene ancora glifosato, pesticidi e micotossine. Da Barilla a De Cecco, da Garofalo a La Molisana, da Alce Nero a Rummo, da Divella a Granoro fino a Voiello e tante altre, vi sveliamo le più pulite e quelle che tengono meglio la cottura

Le analisi francesi: pasta e cereali con tracce di glifosato

La ong francese Générations futures ha trovato tracce del discusso pesticida Monsanto in molti prodotti alimentari e non mancano marchi noti anche nel nostro paese

De Cecco contesta il test svizzero: “La nostra pasta non ha...

L'azienda replica alla trasmissione A Bon Entendeur: "Le nostre analisi hanno evidenziato l'assoluta assenza di glifosato ma sono state ignorate dalla redazione"

Glifosato, test svizzero svela tracce in pasta Barilla, Divella e De...

La trasmissione consumerista A Bon Entendeur del canale tv Rts ha testato 16 prodotti tra pasta e cereali da colazione per valutare la concentrazione dell'erbicida sospettato di essere cancerogeno: in 6 casi riscontrate quantità ridotte, sotto comunque i limiti i legge
olio etichetta origine

Falso extravergine, Konsumer: “Pronta nuova denuncia all’Antitrust”

Fabrizio Premuti, presidente di Konsumer Italia, si appella a Carapelli, Bertolli, De Cecco e Berio i cui oli sono stati declassati a semplici vergini: "Apritevi ai consumatori e troviamo insieme nuove garanzie di autenticità del prodotto"