lunedì, 9 Dicembre 2019

Tag: Ciwf

In Italia il 70% degli antibiotici venduti finisce negli allevamenti

La denuncia del Ciwf: "Anche se i dati sui consumi effettivi di antibiotici non sono ancora pubblici, è evidente dal rapporto Ema che la nostra zootecnia è pesantemente dipendente dai farmaci, la seconda in Europa per consumo".

Certificazione sul benessere animale, twitterstorm contro la proposta del governo: è...

Secondo Ciwf, Enpa, Greenpeace e Legambiente quella proposta dai ministri Speranza e Bellanova è una certificazione che prevede dei criteri troppo blandi: le associazioni chiedono, invece, un’etichetta che indichi chiaramente il metodo di allevamento per tutelare, oltre al benessere degli animali e l’ambiente, anche gli allevatori virtuosi, nonché il diritto di scegliere dei consumatori.

Stordimento dei suini con CO2, 69 associazioni animaliste chiedono un’alternativa indolore

Si tratta di una pratica crudele, che causa dolore e stress nei suini dal primo momento di esposizione al gas fino alla perdita di coscienza: tuttavia è il metodo usato nella maggior parte dei più grandi macelli europei perché consente operazioni più veloci e produce maggiore uniformità della carne

Coniglio, la Camera: “Governo inserisca in etichetta il tipo di allevamento”

La Commissione agricoltura della Camera ha approvato all’unanimità una risoluzione che impegna il governo ad attivarsi affinché sia possibile indicare sulle confezioni, oltre all’origine, anche il metodo di allevamento. Ciwf: "Passo decisivo per abolire le gabbie"

Vitelli costretti all’isolamento: l’ultima videoinvestigazione del Ciwf

Le immagini sono state girate in 5 allevamenti polacchi e forniscono una realtà diversa da quella raccontata dalla campagna "vivailvitello" lanciata in Italia e finanziata dai fondi europei dove il benessere animale è spacciato come una priorità imprescindibile

Aldi Italia e Chef Express premiate per l’impegno nel benessere animale

Le due aziende italiane hanno ricevuto ill premio Good Egg 2019 del Ciwf perché entrambe i sono impegnate a eliminare dalle proprie filiere non solo le gabbie arricchite, ma anche i cosiddetti sistemi combinati, ovvero quei sistemi composti da strutture multipiano dotate di “cancelletti” che, se chiusi, possono convertire il sistema in un allevamento in gabbia

Benessere animale, Ciwf, Enpa e Lav: nessun finanziamento a chi non...

La Commissione Agricoltura della Camera che nel testo di conversione del decreto-legge per il rilancio della zone agricole in crisi ha introdotto l’articolo 11bis che prevede il finanziamento al settore suinicolo italiano: un colpo di mano - come lo hanno definito le associazioni - che chiedono il rispetto almeno delle più basilari norme sul benessere animale

Stop alle gabbie negli allevamenti, al via settimana di sensibilizzazione

Fino al 12 maggio in tutta Italia ci saranno nelle piazze migliaia di banchetti per firmare l'iniziativa dei cittadini "End the Cage Age" per chiedere di mettere fine all'uso di ogni tipo di gabbia per allevare animali a scopo alimentare

Ma quanto sono felici (in etichetta) i nostri animali!

Sempre più di frequente i marchi alimentari puntano su allevamenti etici per sedurre la fetta crescente di consumatori attenti a questi temi. Cosa c’è davvero dietro le promesse che campeggiano in etichetta e sui siti? Un'anticipazione dell'inchiesta del Salvagente in edicola

Benessere animale, la risposta di Coop: “Per noi non è solo...

Il "benessere animale" pubblicizzato da molte aziende come valore aggiunto è davvero una garanzia per il consumatore attento agli aspetti etici dei suoi acquisti alimentari o è solo uno specchietto per le allodole? A sostenere quest'ultima posizione sono alcune realtà animaliste e ambientalisti, tra cui Ciwf Italia Onlus e  Legambiente che hanno lanciato una petizione. La prima azienda a rispondere raccontando le sue pratiche è Coop Italia.

La denuncia del Ciwf: “Pesci allevati e macellati illegalmente”

L'associazione animalista ha documentato con un video le sofferenze che patiscono i pesci negli allevamenti intensivi e chiede al ministro della Salute di introdurre misure immediate che obblighino all’uso di metodi di macellazione più rispettose dei diritti di questi animali

Allevamenti vitelli, Ciwf: stop all’uso di box singoli

La maggior parte dei vitelli, dopo la separazione dalla madre, viene allevata in box singoli: questi recinti limitino la possibilità di movimento e di socializzazione dei vitelli, condizionandone negativamente il soddisfacimento delle necessità etologiche. Il video girato dall'associazione animalista