lunedì, 17 dicembre 2018

bevande

La microplastica è servita: la ricerca del Salvagente sui soft drink

Presentata oggi a Roma, in anteprima, la prima analisi al mondo su cole, aranciate, gassose, tè freddi acque toniche....Ecco dove abbiamo trovato queste particelle invisibili a occhio nudo. Con danni per l'organismo tutt'altro che trascurabili. E il Wwf lancia una petizione

Sarà anche deteinato, ma siamo sicuri che è adatto ai bambini?

Ne abbiamo analizzati 8 e con una bottiglietta di tè nostro figlio già fa il pieno di zuccheri per un’intera giornata (e non ne dovrebbe assumere in altre forme). Ecco quanto ne contengono, i dolcificanti e i coloranti che aggiungono.

Coca-Cola punta sullo Stevia (ma abbonda con sucralosio e acesulfame)

Un lettore ci segnala la nuova bottiglia "da passeggio" Zero Calorie che punta sul dolcificante di origine naturale. Peccato che tra gli ingredienti ce ne siano altri due molto chiacchierati

Il pieno di vitamina C? Con la spremuta d’arancia fresca

Il mensile svizzero KTipp ha voluto portare in laboratorio 12 succhi industriali che si definiscono freschi e 8 spremute di arance. Le differenze sono maggiori di quanto comunemente si immagini

Messico, la sugar tax funziona: cala l’acquisto di cibi ipercalorici

Uno studio a un anno dall'introduzione dell'imposta dimostra una diminuzione del 5% della scelta di snack e bevande gassate, con picchi nelle fasce più povere. In Europa gli esperti si dividono tra chi chiede di seguire l'esempio messicano e chi lo ritiene solo una mossa lobbistica

Fruttosio: da dolcificante “naturale” a nemico della salute dei bambini

Il fruttosio, fino a poco tempo fa uno dei dolcificanti ritenuti più naturali, oggi è diventato un nemico della salute dei bambini. Molti studi, infatti, lo legano all'obesità e al diabete di tipo 2. Tanto che le aziende stanno pensando di sostituirlo