venerdì, 23 Agosto 2019

Tag: bayer

Glifosato, Trump non vuole le indicazioni di rischio in etichetta

L'amministrazione Trump ha invitato le aziende americane a non avvertire i consumatori che i loro prodotti contengono glifosato. La decisione fa riferimento a un regolamento della California che prevede che nelle etichette dei prodotti venga indicato il Roundup, erbicida Monsanto, come nota sostanza cancerogena.

La guerra sporca di Monsanto contro i giornalisti per difendere il...

Secondo le rivelazioni del Guardian, dal 2015 al 2017 la multinazionale dei pesticidi ha messo in atto un'elaborata campagna per contrastare le indagini di giornalisti come Carey Gillam, delle Ong e perfino le opinioni di rockstar come Neil Young sugli affari dell'azienda e sui legami con professori universitari pubblici

Glifosato, Fitch declassa Bayer: “Pesano le cause di riscarcimento”

L'agenzia di rating rivede al ribasso la valutazione sul titolo del colosso che ha acquisito Monsanto e il suo RoundUp: "Il gruppo ha ereditato 13.400 richieste giudiziarie di danni legate all'uso del glifosato. Possibili conseguenze reputazionali a lungo termine"

Angela Merkel: “Il glifosato non ha futuro” (E la Bayer non...

Il cancelliere tedesco alla Camera bassa prevede la fine dell'utilizzo dell'erbicida più contestato al mondo. La multinazionale della chimica, solo qualche giorno prima aveva assicurato che il glifosato sarebbe rimasto nel suo portafoglio

Glifosato, Bayer ammette: “Sotto controllo 600 persone”

Le Monde rivela che il gruppo tedesco che ha acquisito Monsanto ha confermato che solo in Francia e Germania erano "sorvegliate" centinaia tra giornalisti, ambientalisti, politici e che si opponevano al rinnovo della licenza per il glifosato. Anche l'Italia nel mirino

Glifosato, Bayer getta la spugna? “Vogliamo trovare un’alternativa al RoundUp”

La svolta annunciata dopo il crollo del titolo in borsa e del valore della società a seguito delle condanne negli Stati Uniti che hanno stabilito un nesso tra esposizione al glifosato e cancro. "Investiremo 5 miliardi di euro nei prossimi dieci anni nello sviluppo di diserbanti alternativi"

Monsanto ha speso 17 milioni di dollari per influenzare stampa e...

Dopo la rivelazione che la multinazionale schedava i giornalisti critici sull'utilizzo del glifosato, un dirigente della stessa azienda racconta che il colosso biotech ha stanziato 17 milioni di dollari in un solo anno per influenzare la stampa e avversare le posizioni degli scienziati critici. A rivelarlo la deposizione di un dirigente Monsanto in un processo intentato da persone ammalatesi di cancro

Terza condanna per Bayer: 2 miliardi di dollari ad una coppia...

Il verdetto di Oakland segue le altre due recenti sconfitte in tribunale, per le quali altre giurie hanno condannato Bayer a pagare complessivamente 159 milioni di dollari. La multinazionale ha già annunciato ricorso mentre il titolo in borsa crolla nuovamente

“Monsantogate”, Bayer costretta a scusarsi. Ma a Parigi l’inchiesta non si...

"Questo non è il modo in cui Bayer cerca il dialogo con la società e le parti interessate. Ci scusiamo per questo comportamento" ha detto la società dopo che in Francia è stata aperta un'inchiesta sul fascicolo di 200 nomi, compresi giornalisti e legislatori, compilato da Monsanto nella speranza di influenzare le loro posizioni sui pesticidi

Bayer paga caro l’acquisto Monsanto: 4.500 tagli di personale in Germania

L'acquisizione del marchio finito sotto il mirino dei tribunali Usa per gli effetti del glifosato ha prodotto perdite che la multinazionale ha deciso di affrontare con 4.500 licenziamenti in Germania. Che dovrebbero diventare 12mila in tutto il mondo entro novembre, come rivela Bloomberg

“Glifosato causa cancro”: Bayer dovrà pagare 80 milioni. Crollo in Borsa

Il colosso tedesco, che ha acquisito la Monsanto, è stata condannata a pagare un maxi risarcimento a un giardiniere californiano che ha contratto un linfoma non-Hodgkin dopo aver usato per anni il Roundup

Glifosato, la guerra interna del governo tedesco in vista delle europee

In Germania va in scena un clamoroso scontro tra ministeri sul glifosato. A febbraio l'uffixio per la tutela dei consumatori e la sicurezza alimentare, dipendente dal ministero dell'Agricoltura, ha dato il via libera a 18 prodotti fitosanitari, tra cui uno contenente il famoso erbicida della Monsanto, potenziale cancerogeno. La reazione del ministero dell'Ambiente è arrivata a stretto giro, attaccando e sconfessando la mossa dei colleghi