lunedì, 19 Agosto 2019

Tag: pratica commerciale scorretta

Quando finirà davvero la “Tassa sul cognome” di Blu-express?

Una lettrice ci racconta quanto ha dovuto pagare per le assurde penali che la compagnia ha applicato quando il sistema non permetteva di inserire il nome completo nella prenotazione on line. Una pratica scorretta per cui la compagnia ha già ricevuto una sanzione da un milione di euro

Optima Italia: sanzione da un milione di euro per pratica commerciale...

L’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha multato per 1 milione di euro Optima Italia riguardo l’offerta commerciale  onnicomprensiva denominata “Optima VitaMia” (adesso rinominata “tutto-in-uno") per la fornitura di energia, gas, telefonia fissa/mobile e Internet, accertando una pratica commerciale scorretta

Playstation 4, Antitrust multa Sony: “Non era chiaro l’abbonamento per giocare...

La sanzione ammonta a 2 milioni di euro, e la ragione sta nel fatto chenon sia stata "evidenziata in maniera chiara e sin dal primo contatto" l'informazione relativa al necessario abbonamento a pagamento a PlayStation Plus per poter giocare in modalità multiplayer online 

109 milioni di multa per Enel e Acea: violavano privacy per...

Lo aveva raccontato in esclusiva il Salvagente lo scorso agosto, dopo aver consultato documenti riservati dell'istruttoria, ora arrivano le sanzioni dell'Antritrust: le due aziende hanno utilizzato dati personali e consensi per la privacy raccolti nel settore di servizio pubblico di maggior tutela per acquisire clienti nel ramo mercato libero. Una pratica che va a scapito della libera concorrenza

Wind, il Tar conferma la multa Antitrust di 600mila euro

Il Tribunale amministrativo del Lazio ha confermato la sanzione Antitrust all'operatore. L'Authority accertò una pratica commerciale scorretta relativa all'offerta All in Small nel periodo 2013-2017 presentata come "per sempre". Ma la realtà era un'altra

“Così Sky mi ha venduto un pacchetto inesistente”. La prova audio

Telefonate come questa capitano ogni giorno a migliaia di italiani: operatori senza scrupoli disposti a mentire pur di portare a casa un contratto. Il caso di Mauro riguarda Sky e, fortunatamente, grazie alla pronta registrazione della conversazione, abbiamo le prove di una condotta commerciale scorretta, che invitiamo ad ascoltare con attenzione per evitare di cascarci in futuro

Calcio, Sky e Dazn nel mirino Antitrust: “Possibili pratiche scorrette”

L'Authority ha avviato due istruttorie ipotizzando "lesioni ai diritti dei consumatori". Sky avrebbe omesso "adeguate informazioni sui limiti dell’offerta relativi alle fasce orarie" mentre Dazn potrebbe aver omesso "limitazioni tecniche che potrebbero impedirne o renderne difficoltosa la fruizione". Il plauso dei consumatori

“Wind per sempre” col trucco: la multa dell’Antitrust

Su segnalazione dell'Associazione Codici, l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha sanzionato con una multa di 600mila euro Wind Tre per pratica commerciale scorretta per la promozione delle offerte All in Small, diffuse nel periodo 2013-2017

Slogan ingannevoli e costi nascosti, Antitrust multa il sito di voli...

270mila euro per aver dato informazioni ingannevoli sul costo dei biglietti, aver preselezionato servizi supplementari durante il processo di acquisto online, come i servizi biglietteria 11,90 e 9,95 per la carta di credito

Falso extravergine, l’Antitrust ricorre contro la bocciatura della multa a Lidl

L'Agcm si appella al Consiglio di Stato contro la sentenza del Tar del Lazio che aveva cancellato la sanzione di 550mila euro all'azienda che aveva venduto semplice olio vergine per extravergine, come anche emerso dalle analisi del Salvagente

“Volevo l’Adsl e mi hanno appioppato la fibra”: Tim condannata a...

Vittoria di Konsumer che ha assistito una utente nel ricorso al Corecom Lazio: "L'azienda deve versare 500 euro a titolo di risarcimento"

La Francia contro Amazon: clausole scorrette per i venditori

Parigi chiede 10 milioni al colosso dell'e-commerce perché "nei termini imposti da Amazon per le aziende che vendono il suo mercato, c'era un significativo squilibrio, una pratica vietata dal Codice commerciale"