venerdì, 23 Ottobre 2020

Tag: latte artificiale

Lo studio: i biberon rilasciano milioni di microplastiche nel latte

Un studio rivela che il processo ad alta temperatura raccomandato per sterilizzare le bottiglie di plastica e preparare il latte artificiale ha fatto sì che le bottiglie perdessero milioni di microplastiche e trilioni di nanoplastiche ancora più piccole. A riportare i risultati la ricerca condotta al Trinity College di Dublino, pubblicata sulla rivista Nature Food

Gli industriali al Salvagente: “Sul latte artificiale le mamme devono essere...

L'Unione italiana food replica alla nostra inchiesta-test di copertina sottolineando il rischio che le madri che non possono allattare, dopo la lettura del giornale, possano allarmarsi e rivolgersi a prodotti non adeguati, con gravi e irreparabili danni al lattante. Ma ignora che le nostre analisi hanno premiato diversi prodotti

“Nel biberon non dovrebbe esserci neppure l’ombra di antibiotici”

Nel numero in edicola del Salvagente abbiamo portato in laboratorio 18 campioni di latte artificiale alla ricerca di micotossine e le abbiamo trovate in 15 campioni, ben oltre la metà. Ma le micotossine non sono l'unico ingrediente sgradito (e nascosto) delle formule... Il parere di Ruggiero Francavilla, pediatra, gastroenterologo Università degli Studi di Bari sulla ricerca che mostra come nel biberon possono finire anche antibiotici

Latte artificiale con olio di palma: torna l’incubo del 3-mcpd

Un test su 15 latti per neonati ha mostrato in tutti i casi la presenza di 3-mcpd, contaminante tossico di processo della lavorazione dell'olio di palma. In un caso sopra le dosi raccomandate per la sicurezza del bambino
latte

Latte in polvere, Oms e Unicef: i governi non fanno abbastanza...

L'Oms e l'Unicef stanno incoraggiando le donne a continuare ad allattare durante la pandemia di Covid-19. Secondo le organizzazion, la pandemia di coronavirus evidenzia la necessità di una legislazione più forte per proteggere le famiglie da affermazioni potenzialmente false o pratiche di marketing aggressive.

Latte in polvere in Africa, sotto accusa il business di Nestlé...

Secondo il rapporto di Aktion gegen die Hunger, i colossi alimentari violano le regole dell'Oms sulla vendita del sostituto del latte materno nei paesi poveri, mettendo a rischio la vita di milioni di neonati

Latti per neonati e olio di palma: ritirato il Novalac per...

Trovati nel latte, in Austria, i cancerogeni 3-mcpd e glicidil esteri degli acidi grassi. Il latte è stato prodotto in Francia e/o Germania e richiamato dalle farmacie. Ancora una volta gli effetti dovuti ai contaminanti dell'olio di palma fanno paura.

Latte prima infanzia contaminato: il test svizzero che mette nei guai...

Nove prodotti per la prima infanzia su dieci contaminati da 3-mcp e/o glicidolo (sostanze tossiche che si generano soprattutto dall'olio di palma). Con dosi molto superiori ai tetti stabiliti dall'Efsa. Ecco cosa hanno trovato e i nomi dei latti coinvolti

Ritirato il latte Bimbosan Super Premium 1 contaminato da Cronobacter

In Svizzera sono stati ritirati i lotti L 16185 e L 16191 con scadenza 21.10.2017 delle confezioni ricarica da 400 grammi per una contaminazione microbiologica. La decisione dopo i controlli interni dell'azienda

Latte in polvere e palma: l’alternativa c’è (ma costa)

Dopo l'inchiesta di copertina del numero in edicola di Test-Salvagente si apre il dibattito. Da una parte Plasmon e Coop che abbandonano l'olio di palma, dall'altra Mellin e Nestlé che lo difendono. Hipp sta meditando. E da Dicofarm si scopre che l'alternativa sicura c'è... se le aziende investono

Mellin e Nestlé difendono l’olio di palma nei loro latti

Il Test-Salvagente ha sentito Nestlé e Mellin che dicono di non voler abbandonare il discusso grasso tropicale nel latte artificiale come ha invece fatto Plasmon e Coop che spiega: "Una scelta per l'ambiente e il principio di precauzione".

Plasmon al Test-Salvagente: “Via l’olio di palma dai nostri latti”

Dopo l'inchiesta del Test-Salvagente sulla presenza di olio di palma nei latti artificiali e le rivelazioni dell'Efsa l'azienda decide di sostituirlo in tutti i preparati per i neonati per precauzione.