martedì, 23 ottobre 2018

fragole

Ci risiamo? Dalla Svezia parte di nuovo l’allarme epatite A. Questa...

Per le autorità è stato semplice individuare la fonte dell'infezione dal moneto che tutti i cui avevano in comune il frutto. L'allerta è alta perché molti lotti potrebbero essere ancora in circolazione. E torna alla mente il caso del 2013 (sempre per frutti di bosco della Polonia) che in Italia infettarono 1.300 persone

Fragole egiziane ed epatite A, si estende l’allerta negli Usa

I casi non sono più limitati alla sola Virginia e i funzionari della salute statunitensi lavorano con i colleghi egiziani per risalire all'origine della contaminazione delle fragole congelate, Fonti interpellate dal Test-Salvagente non escludono che l'infezione possa arrivare anche in Europa.

Allerta epatite A in Virginia: sotto accusa le fragole egiziane

Se fossero confermati i sospetti delle autorità sanitarie statunitensi, l'allarme potrebbe facilmente oltrepassare l'oceano. L'egitto, infatti, è uno dei più grandi esportatori di fragole fresche e congelate e ha una quota importante anche nei consumi europei.