giovedì, 13 Maggio 2021

Tag: Eleonora Evi

AGEA

Lo scandalo del conflitto di interessi di Agea che tutti conoscevano

"Non basta cedere le quote per risolvere il conflitto d'interessi che lo ha visto dalla parte del controllore e del controllato". Saverio De Bonis, senatore del gruppo misto-Maie non molla la presa sul caso di Gabriele Papa Pagliardini, manager a capo dell’Agenzia per le erogazioni in agricoltura (Agea) ma anche fino a poco tempo fa azionista di Agrirevi Spa, società di revisione e certificazione di bilancio di Coldiretti. Intato su richiesta dei Verdi europei la Commissione apre un'indagine

Interferenti endocrini, come la lobby della chimica ha tenuto in scacco...

Nonostante siano palesi i rischi che derivano da un'esposizione agli interferenti endocrini, il gruppo di sostanze inquinanti in grado d alternare il nostro sistema ormonale, l'Europa non è ancora stata in grado di approvare una legislazione in grado di tutelare la nostra salute. Evi: "Per troppo tempo difeso l’industria dell’agro-chimica, invece di dare priorità alla salute pubblica". Ma adesso le cose sembrano cambiare
INTERFERENTI ENDOCRINI

Interferenti endocrini, i veleni intorno a noi e ai nostri bambini

Dai tappeti ai giocattoli passando per le stoviglie usa e getta e per gli scontrini del supermercato fino alle creme per il viso: gli interferenti endocrini sono molti e li troviamo in insospettabili oggetti di uso comune. Nel numero in edicola del Salvagente la mappa del rischio e i consigli per ridurre l'esposizione a quelli più comuni
OGM

Ogm, la Commissione Ue vuole cambiare la procedura di autorizzazione

Da anni è in corso un braccio di ferro tra Commissione europea e Parlamento: l'esecutivo continua ad autorizzare ogm anche senza l'appoggio degli eurodeputati. Adesso i deputati sarebbero disposti a valutare un nuovo approccio, ma non tutti credono alle loro promesse

Glifosato: “Italia senza coraggio, tiene il piede in due scarpe”

La parlamentare europea del M5S Eleonora Evi, raggiunta dal Test-Salvagente dopo l'ennesima bocciatura dell'autorizzazione al glifosato, commenta così l'astensione dell'Italia che prelude a una nuova autorizzazione, decisa direttamente dalla Commissione Ue.