mercoledì, 17 ottobre 2018

Dop

Le etichette Bio, Dop e Igp sono salve: “Nessun cambio forzato”

Il ministero delle Politiche agricole, Mipaaf, ha acquisito le competenze sul Turismo, mutando la sigla in Mipaaft. Questo comporta il cambio dei marchi sui prodotti a Denominazione. Il ministro concede l’utilizzo alternativo di entrambe le denominazioni

Commissariati i certificatori di salumi e prosciutti Dop

Gli enti di controllo sui gioielli del made in Italy (tra i quali Parma, San Daniele ma anche mortadella di Bologna Igp) sono stati sospesi dall'Icqrf del ministero delle Politiche agricole. Pesa su di loro l'inchiesta che ha scoperto la sostituzione delle razze previste dal disciplinare con altre di origine danesi, più convenienti per gli allevatori.

Ricatto Usa alla Ue: non volete i dazi? Date il via...

Il documento reso noto dal Sole 24 Ore è stato redatto dall'amministrazione Trump e pone le condizioni perché l'Europa non finisca per subire i dazi all'acciaio. Dentro c'è, oltre alla carne e al biotech, la richiesta di far entrare pesticidi pericolosi e abolire marchio Ce, marchi di denominazione e etichetta di origine

La guerra del pecorino romano: “È sardo, la Ue tolga la...

I produttori laziali contro i colleghi sardi: ci fanno concorrenza sleale, l'Unione europea tolga la Denominazione d'origine protetta. Sarebbe la prima volta che succede

Ceta, scoppia il caso Dop e Igp: Sud discriminato, riconosciute solo...

Rinviata al 27 la votazione in Senato, ma la deputata Colomba Mongiello (Pd) lancia l'allarme: Nella lista dei pochi prodotti riconosciuti dal Canada, solo 5 vengono dal Mezzogiorno rispetto ai 41 totali. Discorso analogo per il patto commerciale con la Cina. Coldiretti: "Col Ceta rischio ingresso in Italia del grano trattato con glifosato"

Formaggi Dop e Igp, da oggi c’è anche il bollino Ue

Da oggi i 52 formaggi e latticini Dop e Igp saranno riconoscibili dal bollino europeo oltre a quello del consorzio che li tutela.

Formaggi senza latte fresco: i produttori italiani non ci stanno

Perfino i produttori delle Dop, come il pecorino Toscano che pure non è interessato al diktat Ue, protestano e chiedono subito l'indicazione dell'origine in etichetta