martedì, 19 Ottobre 2021

Tag: bfr

ADDITIVI COLORANTI

Glutammato, coloranti e dolcificanti sono gli additivi che preoccupano di più

Uno studio condotto dal Bfr, l'Istituto tedesco per la sicurezza alimentare, svela che il 55% dei consumatori non acquista un alimento se contiene additivi. I più temuti? Il glutammato monosodico (E621), l'aspartame (E951) e la lecitina (E322)
fasina

Non mangiate i fagiolini crudi (o poco cotti): contengono fasina, una...

Il pericolo si chiama fasina: una proteina tossica anche a basse dosi. Secondo l'Istituto tedesco per la valutazione del rischio sono sufficienti anche solo 5 fagiolini per scatenare diarrea e vomito. Attenzione, in particolare, ai bambini
PFAS

Germania, metà della popolazione esposta a concentrazioni di Pfas non sicure

Secondo il Bfr, in Germania, alcune fasce della popolazione sono ancora troppo esposte ai Pfas, le sostanze perfluorurate e alchiliche polifluorurate (PFAS) prodotte industrialmente
olio di colza

Nuovo allerta per l’olio di colza nel latte per l’infanzia

In Germania, il Bfr ha valutato l'esposizione dei neonati all'acido erucico, un acido grasso contenuto nell'olio di colza stabilendo che in via generale i livelli di assunzione non vengono superati se non in condizioni estreme. Per questo motivo, sarebbe opportuno continuare a preferire prodotti per l'infanzia che non ne contengono

Troppo cadmio e piombo dai piatti al cibo: la Germania chiede...

Secondo l'Istituto federale tedesco per la valutazione del rischio i limiti per il rilascio di metalli pesanti dalle stoviglie in ceramica al cibo dovrebbero essere rivisti al ribasso almeno di 70 (cadmio) e 400 (piombo) volte
STAMPANTI 3D

Le stampanti 3D? Riempiono l’aria di nanoparticelle volatili

Le stampanti 3D stanno conquistando sempre più consumatori ma uno studio tedesco scopre che rilasciano nanoparticelle dell'acido polilattico plastico e dei cristalli di rame. Molecole che possono arrivare facilmente ai polmoni con rischi per la salute ancora tutti da valutare

Glifosato, ritirata la licenza al laboratorio che ha manipolato i dati

Era stato il Pan Germany ad aver sollevato lo scandalo solo qualche giorno fa: adesso sarà la giustizia tedesca a capire se e quanto la condotta del laboratorio è stat fraudolenta

Ecco perché è sempre meglio lavare l’insalata e le verdure in...

Le insalate e le verdure crude e pronte per l'uso? Meglio lavarle di nuovo. È quanto mette in luce l'istituto tedesco per la sicurezza alimentare, Bfr, il quale invita i consumatori a lavare sempre insalata e verdure vendute come pronte

Sucralosio di nuovo sotto accusa: quando riscaldato può formare composti organici...

L'Istituto federale tedesco per la valutazione del rischio ha valutato l'attuale situazione dei dati sulla stabilità del sucralosio e ha concluso che a temperature comprese tra 120 e 250 gradi il dolcificante può formare composti organici clorurati potenzialmente pericolosi per la salute dei consumatori. come dibenzo-p-diossine policlorurate (Pcdd), dibenzofurani (Pcdf) o cloropropanoli

Avvelenamento da patate, la Germania avvia una stretta

L'Istituto tedesco per la valutazione del rischio (Bfr) ha abbassato i limiti di legge dei glicoalcaloidi per garantire la sicurezza dei tuberi dopo alcuni casi di avvelenamento. Evitare le patate vecchie, rimuovere i germogli, le parti verdi, mai usare l'acqua di cottura... i consigli per evitare spiacevoli conseguenze

Glifosato, l’ok Ue? Un copia e incolla dalla ricerca Monsanto

La radio francese Rmc è andata a leggere la valutazione con cui l'Efsa ha assolto il pesticida e l'ha confrontata con la richiesta di autorizzazione presentata dall'azienda. Il risultato? Più di un centinaio di pagine sono state copiate e incollate.

Tatuaggi, l’inchiostro viaggia dal colore al sangue

Per la prima volta uno studio ha fornito le prove visive del passaggio di particelle di colore dal tatuaggio ai linfonodi