lunedì, 23 Settembre 2019

Tag: wwf

Parte Sana: il salone registra il primato italiano nel biologico europeo

si è aperto il Sana, Salone internazionale del biologico e del naturale, in programma a Bologna dal 6 al 9 settembre 2019. L’Italia è il primo esportatore dell’Unione europea con più di 2 miliardi di fatturato annui legati all’export di prodotti bio e continua a crescere anche nel mercato interno, che si posiziona al quinto posto nel mondo e al terzo in Europa per consumi nazionali.

Rosso pesticidi, oggi la conferenza stampa del Salvagente

L'evento, che si terrà presso la sede del mensile, sarà l'occasione per presentate i risultati del test svolto su 12 confezioni di pomodoro fresco. Nel corso dell'iniziativa saranno anche presentate le richieste della vasta coalizione di ambientalisti e agricoltori bio, che chiedono al governo di porre finalmente in consultazione il Pan pesticidi e i dati relativi alla mancata applicazione delle misure previste dal Decreto interministeriale del 10 marzo 2015.

In 30 piazze un flash mob per dire stop ai pesticidi

L'iniziativa è organizzata dal Wwf con Federbio e la Coalizione #StopGlifosato: l'obiettivo è che il governo, nel prossimo piano di azione nazionale, attui correttamente la direttiva europea 2009/128/CE e tuteli la salute dei cittadini e della biodiversità

Quel che rimane sulla buccia… Il nostro test shock delle mele...

Dalla cera ai residui di pesticidi (che abbiamo trovato nelle nostre analisi) sono tanti i dubbi che assillano gli amanti di questo frutto. Abbiamo sentito Rolando Manfredini, di Coldiretti, che rassicura sul prodotto italiano e Franco Ferroni, Wwf Italia, che spiega: "i meleti arrivano anche a 40-50 trattamenti in sei mesi

La microplastica è servita: la ricerca del Salvagente sui soft drink

Presentata oggi a Roma, in anteprima, la prima analisi al mondo su cole, aranciate, gassose, tè freddi acque toniche....Ecco dove abbiamo trovato queste particelle invisibili a occhio nudo. Con danni per l'organismo tutt'altro che trascurabili. E il Wwf lancia una petizione

Quando la lotta alla zanzara tigre fa male alla salute dei...

Wwf, European consumers, Equivita, Anchise e FederBio, nell'ambito del progetto Cambia la terra!, lanciano una campagna di informazione sulla pericolosità delle pratiche di disinfestazione in città: "I prodotti utilizzati sono troppo dannosi e non c'è nessuna emergenza che giustifica il loro impiego discriminato"

Prosecco e pesticidi, gli abitanti: “Dati confermano preoccupazione, basta minimizzare”

I cittadini veneti hanno creato un comitato Marcia stop pesticidi proprio per attirare l'attenzione sul problema. Il Wwf: "il problema è il mix di contaminazione"

Da Verona a Treviso fino a Bolzano: comuni in marcia per...

L'iniziativa patrocinata tra gli altri da Isde-Italia, Wwf e Pan-Europe si svolge oggi in molte città del Nord-Est dove la presenza di monocolture, e l'uso massiccio di fitofarmaci stanno mettendo a rischio la salute dei cittadini. Ecco come partecipare. Il 23 maggio sul nuovo numero di Salvagente i risultati choc di un test su 12 marchi di Prosecco: trovati fino a 8 residui di pesticidi per bottiglia

“Il governo dica No alla Ue e approvi il Piano Glifosato...

La coalizione italiana #StopGlifosato scrive una lettera ai ministri di Agricoltura, Ambiente e Salute per chiedere di respingere la proposta Ue di ri-autorizzare l'uso del pesticida

Wwf: abbiamo finito il pesce italiano, ora solo quello d’importazione

Il 1° aprile è secondo l'associazione ambientalista il "Fish Dependence Day”: dalll'inizio del mese sono virtualmente esaurite le “scorte” ittiche nazionali: per soddisfare la richiesta da qui alla fine dell’anno si dovrà passare per l'estero

Pesca, Wwf: questa certificazione non è attendibile!

Un rapporto dell'associazione ambientalista svela cheil logo, invece di attestare i prodotti ittici sostenibili, nasconde un grande conflitto di interessi all'interno dell'ente certificatore

Olio di Palma, Wwf: “Nestlé non fa abbastanza per l’ambiente”

In Italia, il colosso alimentare figura tra le aziende virtuose dal punto di vista dell'impegno ambientale sull'olio di palma, ma all'estero viene bacchettata per non aver fatto abbastanza. Tra i più virtuosi, Colgate, Danone e Ferrero