venerdì, 30 Ottobre 2020

Tag: Regione Toscana

monitoraggio

Covid, la Toscana annuncia il monitoraggio post-guarigione dei pazienti

Presa in carico dei pazienti clinicamente guariti dall’infezione da Covid-19: la Toscana approva l’attivazione di percorsi gratuiti di follow-up. "Per curare in modo efficace bisogna prima conoscere. Ecco perché abbiamo inteso monitorare e studiare anche il periodo post guarigione dei pazienti venuti a contatto con questa insidiosa malattia infettiva - dichiara l'assessore al diritto alla salute, Stefania Saccardi- L’epidemia determinata dal Covid ci richiede un’attenzione particolare di tipo sanitario anche nel periodo post guarigione dei nostri pazienti".

Livorno, bloccata in porto una partita di sementi potenzialmente velenosi

Si tratta di semi di peperoni, di fagiolo e di pomodori: contenevano tutti agenti patogeni delle piante non presenti nell'Unione europea che, se introdotti, avrebbero potuto produrre danni gravissimi
diabete

Covid-19, l’Italia sperimenta un’altra molecola mentre la Toscana usa il farmaco...

Sono due le molecole su cui si concentrano le speranze di ricercatori, medici e pazienti per contrastare gli effetti polmonari più gravi legati al coronavirus. La prima, tocilizumab, è un farmaco già in uso per altre patologie ma che si è rilevato efficace anche in questa emergenza. L'altra, remdesivir, è un farmaco non ancora approvato ma che si sta iniziando a sperimentare

Batterio New Delhi, in Toscana aumentano i casi di contagio

L'ultimo bollettino dell'Agenzia regionale di Sanità rivela 129 pazienti nei quali è stato isolato nel sangue il batterie. Erano 90 nel report procedente. Sale anche il numero dei decessi sospetti: da 36 a 42
tumore

In Toscana scoperto il primo tumore raro al seno per le...

Un linfoma anaplastico a grandi cellule associato a un impianto protesico mammario. È quanto è stato diagnosticate, per fortuna precocemente, da un centro senologico del servizio sanitario della Regione Toscana nell'ambito del piano scattato dopo il ritiro dal mercato del dicembre scorso

Batterio New Delhi, crescono a 36 i morti in Toscana

La Regione è allertata da mesi per quella che sembra un'emergenza di difficile contenimento considerato che il batterio killer risulta resistente agli antibiotici più potenti. L'ultimo aggiornamento da parte dell'Agenzia regionale di sanità: 90 i pazienti "colpiti"

Toscana, da domani per l’acquisto degli alimenti per celiaci basterà un...

Ancora 4mila pazienti residenti nel territorio regionale devono ritirare il proprio codice: qui tutte le istruzioni per farlo. Dal 1 giugno i buoni cartacei non saranno più validi
tumore

Protesi al seno, la Toscana avvia un sistema di tracciabilità

La regione anticipa il Registro nazionale e approva una delibera con cui istituisce un sistema in grado di associare in maniera univoca paziente e dispositivo protesico impiantato, o rimosso, in qualsiasi struttura pubblica o privata su tutto il suo territorio

Medicinali sfusi in farmacia, la Toscana dice sì

Il consiglio regionale ha approvato una mozione di "Sì Toscana a sinistra" che impegna la giunta a promuovere "farmaci sfusi in farmacia e a incentivare il ricorso a dosi mirate all'esatta necessità prevista dalla cura". Ogni anno si buttano 6mila tonnelate di farmaci "avanzati"

Radiazioni “mediche”, un rischio sempre utile? Lo studio della Toscana

Il nuovo rapporto presentato dalla Regione spiega che i "benefici sono di gran lunga superiori ai rischi connessi" anche se è necessaria "una sempre migliore ottimizzazione delle procedure per tutelare i cittadini"

Spid, la partenza è a rallentatore

Ad oggi l'identità digitale unica, gratuita per i primi due anni, è utilizzabile solo per accedere ai servizi di Inps e Regione Toscana: a regime le pubbliche amministrazioni raggiungibili con un'unica password saranno 600.

Superfarmaco per l’epatite C gratis per i toscani ma non per...

Questa la decisione della Regione, ma nel resto di italia le cose vanno diversamente e il costo del medicinale - il primo che funziona veramente per i malati - è talmente alto da rendere impraticabile la cura ai 300mila malati. E, oltre a interessare il procuratore di Torino Raffaele Guariniello per un'inchiesta che ha appena aperto, solleva un fronte etico che fa riflettere.